La dignità calpestata dei lavoratori, l’intervento di Giovanni Martorana sulle recenti disposizioni al Comune di Castelbuono

6 Commenti

  1. Disoccupata ha detto:

    Se qualcuno non vuole fare le pulizie licenziatela ed assumete a me che io non mi vergogno a fare le pulizie. Mi vergognerei di più a prendere uno stipendio restando tutto il giorno dietro un bancone a guardare Internet senza fare niente o al massimo a staccare qualche biglietto d’ingresso nei giorni festivi.

  2. Tutti Giovanni ha detto:

    La barcaccia comincia a fare acqua il re impone sempre, mai discutere tanto u re e iddu e basta altro che Federico II di Prussia non parliamo poi di Berlinguer abusato ed usato da qualche amministratore che purtroppo specchio a casa non ne ha ,la cosa che piu mi preoccupa che giovani appena laueriati ottimisti e di sinistra (forse ) tacciono anzi seguono il re muti ed obbedienti se il futuro politico del nostro paese e questo ,voglio cambiare paese ,reagite reagite reagite sduvigliatevi a meno che non avete vostri interessi personali

  3. time is over and I must go ha detto:

    Sarebbe bello riportare indietro il tempo se non altro per rivedere l’accesa passione profusa in campagna elettorale da parte di molti, anche l’acredine verso gli avversari politici, anche lo scherno irriguardoso verso il candidato sindaco sconfitto: “buonasera consigliere Tumminello”! E rivedere, perchè no, la processione di Sant’Anna di quell’anno e rivedere chi c’era ai lati della patrona durante la novena.
    Non si può portare indietro il tempo ma il tempo è galantuomo.

    • Buona memoria ha detto:

      Come l’invasione dell’aula consiliare la notte delle elezioni con bottiglia di spumante in mano ed i piedi sulle sedia. Che spettacolo penoso. Perfettamente in tono con chi festeggiava e di tutti coloro che avevano contribuito a quel risultato.

  4. qualunquista ha detto:

    Caro Giovanni, fossi in te rivedrei il tuo essere di sinistra.
    Per questo mi sorge un dubbio, lo sei a convenienza, come quel padroncino che segui, perché lui non ha niente a che vedere con la sinistra.

  5. Caro Giovanni comprendo la tua amarezza , io ti ho visto nascere e poi crescere e vorrei dirti che non serve essere di sinistra o di destra per amministrare bene , ma ci vuole del buon senso. Purtroppo il soggetto in questione (ovvero il Sindaco) ha dimostrato fin troppo di non averne ed in più di essere un incapace quanto incompetente.
    Ma tu sei un ragazzo troppo intelligente per non capire queste cose.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.