L’Amministrazione comunale ha incontrato l’associazione “famiglie in rete” coordinamento regionale delle associazioni di familiari e utenti per la salute mentale

2 Commenti

  1. Pluto ha detto:

    Mi vorrei soffermare alla video sorveglianza. ( a cosa caxxo servono )
    Sono dell’idea che se tu paghi un dipendente le assicuri la sua tredicesima il suo stipendio le sue ferie e principalmente RISPETTI LA PIANTA ORGANICA sul numero dei dipendenti ( senza Carenza di personale) il dipendente lavora con più serenità con più professionalità e impegno. Il dipendente in questi casi la poca responsabilità è serietà sul posto di lavoro viene dal menefreghismo e fame di denaro del titolare della cooperativa, che nonostante le rette, i contributi e l’appalto preso ha sempre debiti nei confronti del personale, stipendi arretrati , tredicesima forse , pagherò con acconto e saldo a quando ce l’ho. Una cosa strana che alla cooperativa il denaro non basta mai il perché ancora non l’abbiamo capito forse facciamo finta di non capitelo, però all’operatore si chiedono sempre sacrifici sempre doppi turni e guai se parla anche perché perderebbe il posto subito. A che servono le telecamere ? A nulla … il comune deve nominare una task force per controllare queste cooperative nel comprensorio di castelbuono per garantire la massima sicurezza dei diritti umani sia per i -dipendenti-( stipendi tredicesima numero di personale che lavora compreso di pianta organica )sia per i -pazienti- (casa di cure, rsa, case famiglie, cta) e sia per i -bambini- ( asili e scuole ) a cosa servono le telecamere ???

  2. Tempo al tempo ha detto:

    Dal 23 dicembre all’11 gennaio. 19 giorni per dare una notizia, però finalmente scritta in italiano corretto. Complimenti per i progressi. Continuate così, siete sulla strada giusta. Da qui a maggio dovrete competere con i professoroni e non potete più permettervi strafalcioni

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.