L’amministrazione interviene in merito agli articoli pubblicati sulla sentenza TAR concorso pubblico

Forse ti piacerebbe leggere...

10 Commenti

  1. Ed io pago ha detto:

    Quanto ci è costato fino adesso? Quanto ci costerà eventualmente andare in appello? È questa sempre la stessa domanda che non avrà mai risposta come le altre volte.

  2. Ridolini ha detto:

    Dunque il TAR aveva torto e il sindaco ragione. Se non facesse ridere ci sarebbe da piangere

  3. Commenti ha detto:

    Se vogliamo essere precisi e si guarda un po su internet, ci sono tante sentenze da parte di TAR di altre regioni, avverse a malati di covid a cui non hanno fatto fare esami per concorsi. A me sembra che in Italia non sempre i giudici si esprimono in egual misura per lo stesso problema. Guardate da soli e vedrete…

  4. TAR-TAR-INO furioso ha detto:

    L’amministrazione vorrebbe offuscare la vista facendo leva sull’aver assunto persone fregandosene dei diritti di un’altra persona. Non capiscono, o capiscono e se ne fregano, che si potevano assumere lo stesso numero di persone in modo irreprensibile, dando a tutti le possibilità di legge, non incorrendo nella sentenza di condanna del TAR e nel pagamento delle spese legali.
    E anche se basterà fare la prova suppletiva (ma probabilmente servirà qualcosa di più, bisogna leggere bene la sentenza), volendo sperare che sia condotta oggettivamente, se il candidato allora escluso togliesse il posto ad uno degli assunti, chi glielo racconta alla persona assunta di cedere il posto?
    Povera Castelbuono, merita qualcosa di più di questa amministrazione.

    • Pino ha detto:

      infatti, e anche lui andrà a ricorrere. le cose mi sembrano complicate. o fanno uscire i soldi per tenerli tutti o nella sessione supplettiva devono bocciare il ricorrente e si levano il problema. e farlo legalmente

  5. Giuseppe ha detto:

    “ad esito del quale riformulare la graduatoria finale” significa che il TAR ha invalidato la graduatoria del concorso, e pertanto a cascata gli atti che ad essa sono collegati sembrerebbero che hanno perso il sottostante amministrativo. L’amministrazione pubblichi la sentenza annerendo i nomi per Dlgs 196/2003. In tal senso ricordate che non tutti i lettori sono sprovveduti in termini di diritto amministrativo, per cui non girate la frittata

  6. Ridolini ha detto:

    Si si. Fra Cicero e il TAR chi ha ragione è chiaro a priori. Come sempre.

  7. Giusippina ha detto:

    Evidentemente di seguire le norme di legge all’amministrazione proprio non va! Purtroppo l’avvocato non lo paga né il sindaco né la commissione…loro fanno le cazzate e noi paghiamo!

  8. Utente ha detto:

    A parte il concorso che a quanto pare è stato gestito con i piedi sarebbe interessante sapere quanto è costata questa e tutte le altre baggianate del nostro sindaco da 5 anni a questa parte. Le stesse casse comunali che rimpinguiamo con i nostri soldi.

  9. Cuntintizza ha detto:

    Ma che fine ha fatto la BMW?

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.