Le critiche al Sindaco Cicero per il viaggio a Roma in occasione della festa della la Repubblica Socialista del Vietnam

26 Commenti

  1. a spese sue... ha detto:

    …u sinnacu po gliri dunni vò!!!!

    a spese sue però….
    con la mia tarsu, la mia tari, la mia acqua, la mia imu….NOOOOOOOOOOOOOOOO!

  2. Filomena ha detto:

    E’ questo il sindaco che ha voluto la nostra comunita’, la cosa piu’ antipatica e’ che ne gli assessori, ne i consiglieri aprono bocca,
    questo vuole dire che condividono il tutto.
    Mi piacerebbe sentire cosa ne pense la consigliera Cusimano, lei che e’ abbituata a dire la verita’, e il presidente del consiglio?
    La comunita’ per correttezza avrebbe bisogno di sapere la verita’!

  3. io, uno dei dodici ha detto:

    potrebbe rispondere direttamente il sindaco della necessità di questa partecipazione con oneri a carico della comunità

    oppure il capogruppo esponente di potere al popolo

    • Pane perso ha detto:

      Il capogruppo dice: “Questo metodo non mi appartiene e non dovrebbe appartenere alla politica, e non merita rispetto”. Poi quando alle parole dovrebbe far seguire i fatti è tutta un’altra musica

  4. giuseppe ha detto:

    invito a presentare un accesso civico agli atti (può farlo qualunque cittadino) chiedendo:
    1. le MOTIVAZIONI della MISSIONE ISTITUZIONALE
    2. I costi sostenuti

    l’amministrazione ha 30 gg di tempo massimo per rispondere, poi direttamente ricorso alla prefettura.
    se tace anche quella, esposto alla corte dei conti ed alla procura della repubblica

    • Peppe Cicero ha detto:

      Inviti a chi?? Può farlo qualunque cittadino? Tranne te? Suppongo quindi che tu ti tiri indietro a prescindere. Voglio ricordare che chiedere conto ai politici di fenomeni diffusi di malcostume o peggio ancora di malaffare, oltre a essere un diritto per tutti i cittadini, dovrebbe essere un dovere. Personalmente e da sempre, penso che l’intransigenza verso la politica sia un valore da espletare fino in fondo.
      Capisco perfettamente che i livelli di indignazione non possono essere uguali per tutti, per vari motivi. Ma quando si ritiene un provvedimento pubblico profondamente immorale, (e non sto parlando di questo fatto in se) ogni cittadino abbia il diritto di chiedere spiegazioni al potere e se necessario denunciare a chi di competenza. Ma sono pure convinto, che devi farlo con nome e cognome, diversamente i politici capiscono che non avranno mai nulla da temere da eserciti di anonimi che non sanno alzare la testa.
      Quindi vi prego di riflettere su questo, diversamente non perdete tempo a scrivere per compiacervi con voi stessi, credetemi, non serve a nulla.

      • giuseppe ha detto:

        invito chi semmai, non invito a chi.

        ho scritto invito in termini giuridici, senza escludere che la richiesta possa venir avanzata anche dallo scrivente. Ai fini dell’accesso civico agli atti il fatto che pervengano richieste plurime, ovvero da parte di associazioni, costituisce evidentemente elemento di maggior pressione ai fini di una compiuta risposta dall’amministrazione pubblica coinvolta.
        distinti saluti

        • Peppe Cicero ha detto:

          Grazie della precisazione, si vede che tu hai studiato, io no,,,,,ahimè.
          Allora dato “che la richiesta possa venir avanzata anche dallo scrivente” (cioè tu? Ho capito bene?) Potresti cominciare con il farti riconoscere, così la firmiamo in due.

  5. Vanga ha detto:

    Questo episodio è vecchio di un anno.
    Perché rivangare il passato?
    Allora, se proprio lo dobbiamo rivangare elenchiamo tutti i viaggi effettuati dal nostro eroe, anche quelli effettuati in veste di assessore (quindi stiamo parlando di oltre 20 anni fa, USA e Canada)
    Elenchiamoli in una tabella dove accanto ad ogni viaggio indichiamo i costi ed i benefici. Tiriamo le somme, sottraiamo i costi dai benefici e se il numero ottenuto è negativo chiediamo il rimborso tramite la Corte dei Conti.

  6. pitti@libero.it ha detto:

    il Sindaco Può , il popolo lo chiede , la causa del Vietnam è PRIORITA . Prossimo viaggio gli Ambasciatori se lo contendono .

  7. fruttivendolo ha detto:

    il prossimo week end a Taormina si svolgerà la festa della repubblica del cavolo cappuccio, visto che probabilmente il sindaco sarà impegnato con i festeggiamenti di Sant’Anna posso sostituirlo insieme alle mie amiche svedesi a spese del comune? tanto poi paga pantalone….
    Mi impegno a far pubblicare sull’albo pretorio tutti gli scontrini di alberghi, discoteche, ristorati e bar….. e se me li fanno anche quelli del parcheggiatore abusivo. Naturalmente avrò bisogno della BMW fatemela trovare con il pieno.

  8. TUC TUC ha detto:

    I TUC li puoi prendere al primo autogrill. Un ti scurdari u scontrinu

  9. luigi ha detto:

    miiiiiii invidiosi…

  10. Antonio tumminello ha detto:

    Al più presto come gruppo consiliare Castelbuono in Comune presenteremo un Interrogazione Consiliare, così avremo modo di ascoltare le ragioni di questo viaggio e cosa ne pensa il suo gruppo.
    Magari, con l’occasione, riusciranno, alcuni consiglieri ( Cusimano ) a spiegare come mai, in passato, si informavano di quanto aveva speso il Sindaco per andare a ritirare a Bruxelles il titolo di città europea dello sport 2014 e scoprire che il Sindaco non aveva speso un euro dei contribuenti per la sua missione ( ne volo, ne albergo, ne pranzi ) ed oggi invece fanno finta di niente.

    • giuseppe ha detto:

      ottima iniziativa

    • Giuseppe ha detto:

      Ill.mo Dott. Tumminello, cosa vuole che dica la consigliera: farà la solita risatina ironica, come imposto dal copione ricevuto l’11 giugno dello scorso anno.

    • Esopo ha detto:

      Ciascun consigliere porta due bisacce, una davanti, l’altra dietro, e ciascuna delle due è piena di difetti, ma quella davanti è piena dei difetti altrui, quella dietro dei difetti dello stesso che la porta.
      E per questo la consiglera non vede i difetti che vengono dal proprio gruppo, mentre vede assai perfettamente quelli altrui.

  11. potere al popolo - circolo di Hanoi ha detto:

    Il circolo di Hanoi di potere al popolo esprime la sua solidarietà al Sindaco di Castelbuono per gli attacchi violenti subiti in merito alla sua partecipazione alla festa della nostra repubblica.
    Si precisa che le caramelle erano per lenire il mal di gola del nostro caro Presidente.
    Qualora questi ultimi 12 cambogiani castelbuonesi volessero continuare a speculare su tale iniziativa lodevole del vostro Sindaco continuando a postare su questo blog notizie false e tendenziose vi preannunciamo fin da adesso che presenteremo presso l’ONU istanza per nominare il Sindaco Cicero ambasciatore nel mondo di caramelle (e patatine).

  12. Social ha detto:

    Appare alquanto strano che su questa vicenda intervengano soltanto i detrattori dell’attuale amministrazione.
    Nessuna parola di difesa né dall’interessato, né dai suoi 2.464 sostenitori. Evidentemente stavolta è veramente indifendibile.

  13. controinformazione ha detto:

    O più verosimilmente non è vero niente e si tratta di una mostruosa montatura messa su dai suoi 12 avversari.

  14. Un cittadino qualunque ha detto:

    Ragazzi!!! Scusate per il temine che utilizzo, è solo per affettuosità. E’ positivo che di tutto quello che succede all’interno del Palazzo se ne parli. Il guaio è che anzicchè progettivamente per la crescita e il benessere della collettività, mi riferisco a Voi alte personalità delegate per la tutela e la difesa dei diritti dei cittadini, si progetti per scopi diretti all’insoddisfacimento del cittadini. Tanto se la cinghia dei pantaloni, il cittadino, la stringe di un punto in più rispetto a quella estrema in cui è stato costretto a posizionarla grazie alle scelte o non scelte “oculate”, nulla cambia, il cittadino, c’è abituato. Digiunare un giorno o digiunare una settimana che differenza fa. Però il superfluo, il non interessante, l’ utilizzo indiscriminato di un’auto di rappresentanza di cilindrata superiore a quella che un comune, come il nostro, di abitanti inferiori a diecimila può permettersi “l’abbiamo” anzi l’avete. Vi ricordate la campagna elettorale poggiata, proprio, su queste meschinità? Per dirla come il sindaco ” di che cosa stiamo parlando”. Ragazzi quanto detto sono “sottigliezze” che però danno un impronta negativa. Io mi auguro veramente che cambi il vento. Non è bello criticare, anzi, sarei contento di elogiare un operato diverso, l’attuale amministrazione che si impegni nello sforzo di realizzare, non tutto ma in parte, quanto sbandierato ai quattro venti durante la campagna elettorale. Che vinca il benessere e la crescita sociale, allora si che i viaggi, la presenza rappresentativa del nostro comune ha un senso perchè comporta un ritorno economico o di immagine e non un mero fine a se stesso. Cambiare rotta, amministratori di Castelbuono, è ancora possibile siete in tempo i cittadini non potranno che ringraziare.

    • Non ci resta che piangere ha detto:

      Non siamo più in tempo. Il tempo è scaduto l’11 giugno dell’anno scorso.
      Adesso se ne parla nel 2022, sempre che la gente avrà finalmente aperto gli occhi e la mente.

  15. luigi ha detto:

    Si incantavi u discu……..

  16. Flash mob ha detto:

    Scusate, ma comi finiu? Si è saputo il perché di questo viaggio? Nessuno è ancora andato a chiederlo al diretto interessato? Appuntamento lunedì mattina alle 9,00 davanti la porta del comune per pretendere le dovute spiegazioni. Vi aspetto numerosi.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.