“Le ragioni di una scelta”: il discorso integrale della Dott. ssa Gianclelia Cucco nella seduta del Consiglio Comunale del 26 novembre 2014

12 Commenti

  1. Ottima Scelta ha detto:

    Complimenti alla Dott.ssa Cucco per la scelta di abbandonare quella ridicola armata brancaleone, manipolata, da due registi, senza neanche rendersene conto. Il tempo sarà galantuomo e fornirà ad ognuno di loro le giuste risposte.
    Auguri per un sereno e proficuo lavoro.

  2. Don Fabrizio ha detto:

    ”INDIETRO TUTTA” .
    Il tutto per una poltrona , che stile , che dignità, perche’ tirarla troppo per le lunghe . Ma ora, con tutta la manfrina che ne e’ seguita, come si fa a immaginare che si possa procedere tranquillamente, con tutto quello che si sono sbattuti sul muso ? Troppo distanti sono le differenze e del resto appare una barzelletta che possano di nuovo ritrovarsi insieme . Tanto, qualunque procedura politica dovessero varare, non durerebbe piu’ di tanto. E toccherebbe a chi sta da questa parte del campo dire “resistere, resistere, resistere”, almeno per altri due anni. E se si resiste, si cancella questa compagine di governo e di opposizione per i prossimi dieci anni. Comunque sia la prima mossa e riuscita ……giusto per farsi giudicare e pesare dal paese . Cari amici meditate , meditate .

    • GIROTONDO ha detto:

      Visto che la signora Cucco dice, che ha fatto questo passo indietro “solo per il bene del paese”, perchè non rinuncia allo stipendio di assessore? Solo così potrebbe mettere una pezza alla sua grandissima “malafiura””

  3. Guy Fawkes ha detto:

    La Fornero Castelbuonese! Vive la Coerence!!!

    • donna comune ha detto:

      La Fornero castelbuonese, come l’avete ribattezzata, a parer mio ha avuto gli attributi nel prendere una decisione difficile e determinante per le sorti del nostro paese. E’in gamba, lasciatela lavorare, in fondo cosa vogliono i cittadini? Persone che lavorano e che hanno a cuore il bene della nostra comunità.

      • Uomo com une ha detto:

        Che sia una brava Donna e´fuori discussione.
        Mi puo´spiegare lei ,perche´non riesco a capire, come si possa fare l´assessore con un sindaco di cui si sono chieste le dimissioni?
        Papa Francesco direbbe : itivinni tutti a Zappari …

  4. Antonio ha detto:

    Vergogna e basta.

  5. zio nike ha detto:

    Rimane sempre il “grande pesce” che puzza…bella barzelletta
    Che fa ridere grandi e piccini…opportunisti…interessi personali prima di tutto non nascondiamoci dietro una foglia…deluso!!!

  6. pinuzzi ha detto:

    “Quando sabato ho condiviso le dimissioni del Sindaco assieme alle opposizioni, voleva essere di sprono”…ora capisco! Vuoi vedere che anche a livello nazionale, quando viene chiesta la sfiducia del governo in realtà lo stanno spronando!
    Certo che la politica ci vuole scuola per capirla!

    • precisino ha detto:

      Richiesta di dimissioni e sfiducia sono 2 cose completamente diverse. La prima solo chiacchiere senza conseguenze …la seconda deve essere presentata per iscritto e inserita all’ordine del giorno del consiglio comunale e votata dai consiglieri…se passa il sindaco va a casa.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.