Lettera alla cittadinanza. Di Massimiliano Cittá

Forse ti piacerebbe leggere...

11 Commenti

  1. Marcello Castiglia ha detto:

    Caro Massimiliano, la mia personale solidarietà si perde ormai nella memoria, ma proprio la sfortunata disavventura che mi ha visto costretto, sino a qualche giorno fa, a deambulare sulla sedia, mi ha fatto ulteriormente riflettere! A parte il fatto che ho constatato “di pirsona pirsonalmenti” lo stato a dir poco pietoso di tutte, e dico TUTTE, le nostre principali arterie urbane, ( mi muovo molto spesso in bici, ma è tutta un’altra storia), inviterei, e non è semplicemente una provocazione, TUTTI a fare un “giretto” su di una sedia a rotelle per verificare quanto scrivo. Qui non si parla di “barriere architettoniche”, ma soltanto di vera e propria INSENSIBILITA’ E MANCANZA DI RISPETTO di chi regolarmente occupa i parcheggi riservati, oppure le zone di marciapiede preposte a “scivolo”, o ancora il portone di casa, o peggio ancora quanto scrivi Tu! Mi dispiace, da semplice cittadino, auspico una reale presa di coscienza, ed auguro a tutti una bella Estate che sia VERAMENTE per…TUTTI!

  2. Passeggiatore ha detto:

    I vigili dovrebbero vigilare, ma sono troppo impegnati a fare altro.

  3. Massimiliano Città ha detto:

    Caro Marcello Castiglia, d’accordo, purtroppo, con tutto ciò che affermi. È davvero desolante dover constatare per molti che l’esperienza personale di un disagio momentaneo apra una prospettiva diversa mettendo in evidenza le difficoltà quotidiane di chi si muove in carrozzina. La morfologia problematica del territorio castelbuonese non è imputabile a nessuno, però tutti, chi amministra insieme ai cittadini, devono concorrere ad una migliore vivibilità del nostro paese. Non chiediamo miracoli ma semplicemente il rispetto delle norme civili e di comportamento. Un abbraccio.

  4. Occasione perduta ha detto:

    Ecco un’altra voce che sarebbe stato bello ascoltare in Consiglio Comunale.
    Una voce dettata dall’intelligenza, dalla preparazione e dalla cultura.
    È questa la Politica che sarebbe stata praticata a Castelbuono, che differenza con quella urlata mercoledì sera in piazzetta, che differenza di stile.
    Purtroppo ad una parte dei castelbuonesi piace altro. Evidentemente vi si riflettono. Per fortuna sono una minoranza.
    E quando il sindaco in comizio si vanta di aver riportato 1000 voti di scarto, sentendosi per questo onnipotente, gli voglio ricordare che il paese è diviso in due categorie:
    Quelli che si lasciano abbindolare dalla sua loquela (il 42,51 %) e quelli che ragionano con la propria testa. Questi ultimi, la maggioranza per fortuna, avevano tre scelte, da questo quindi è dipeso il grande scarto e da nient’altro. Ha fatto il confronto con i suoi colleghi che hanno vinto per pochissimi voti, sminuendoli. Volevo vedere come finiva se i candidati qui fossero stati 2 piuttosto che 4. Magari avrebbe vinto lo stesso, ma con soli 4 voti di scarto come i suoi colleghi dei paesi vicini e non con 1000.

  5. mamma ha detto:

    ne cosi ” si un si ci passa un si ci cridi”!

  6. Peppe Cicero ha detto:

    Caro/a “occasione perduta” le tue riflessioni sono ampiamente condivisibili, tanto condivisibili che meritavano metterci una firma. Quindi se non me ne vorrai ci metto la mia. Inoltre voglio esprimere tutta la mia solidarietà all’amico autore della lettera, se non altro almeno che possa servire a combattere la maleducazione diffusa dell’essere umano, che da sempre non mostra rispetto verso questa categoria di persone.

    • Occasione perduta ha detto:

      Gent.mo Peppe, ti ringrazio per averci messo la firma.
      Io ancora non posso. Tra qualche anno, appena sarò pensionato, potrò metterla anch’io.
      “Intelligenti pauca sufficiunt”.

  7. pensante ha detto:

    …ma se nei posteggi dei diversi abili ci posteggiano pure gli amministratori….
    bello esempio!

  8. Antonino ha detto:

    Io sono disabile e l insensibilità comunale verso di noi e grande fanno solo chiacchiere , io posso camminare poco e cammino grazie ad antidolorifici sono due mesi e piu che attendo una risposta dal sindaco e da quei quattro fumatori dell ufficio polizia municipale gente di grande insensibilità , cosa ci vogliamo aspettare da queste persone?
    Il sindaco e un grande incantatore di menti poco mature e purtroppo quei voti dati a lui hanno gia fatto danno e mi fermo qui

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.