L’orgoglio di essere Castelbuono: Mario è Sindaco

29 Commenti

  1. Giuseppe ha detto:

    Speriamo che Mario Cicero sappia spendere bene i soldi che Tumminello ha procurato alle casse del Comune con tanto lavoro.

    • Madicosastiamoparlando ha detto:

      Ancora che commenti i post riguardanti Mario? Ma smettilaaaa

    • elezioni ha detto:

      non preoccuparti, appena finiranno si potranno sempre accendere altri mutui per pagare come si è fatto con il municipio, San Francesco e tanti altri.
      Naturalmente a pagarli saremo noi con le nostre tasse!

  2. Pino ha detto:

    Ho seri dubbi sul fatto che il mondo ci guarda… Piuttosto penso che per sopravvivere dovremmo guardare un po’ più quello che fanno gli altri. Chi amministra Castelbuono dovrebbe capire che di sagre della salsiccia non vive un paese. L’emergenza del paese è il lavoro per i giovani e non si risolve con mangiate e bevute varie, a limite possono servire per dimenticare il problema.

    • giuseppe ha detto:

      sono d’accordo. il fatto è che questo benedetto paese viveva (più corretto sopravviveva, e l’emigrazione in USA aveva già avuto picchi) di agricoltura sostanzialmente fino agli anni ’50. con un po’ di artigianato ed edilizia.
      poi secondoboom migratorio, principalmente nord Italia ed Europa, perchè con quel modello economico non permetteva di soddisfare le crescenti (e giuste) esigenze di un mondo moderno. nel contempo scolarizzazione ancora molto bassa, ma famiglie numerose..
      continua così , come tutte le campagne del sud, fino ai ’70.
      poi arrivano i soldi dell’assunzione massiccia nella pubblica amministrazione, le rimesse degli emigranti che tornano e immobilizzano ricchezza duramente conquistata in immobili residenziali (in altro contesto si sarebbero realizzate fabbriche) …parte il boom edilizio.
      che dura tutti gli anni ’80. e si sgonfia nei ’90. scopriamo la vocazione turistica. quello che scrivi è giusto, ma non è che il lavoro può darlo il comune assumendo tutti i giovani come LSU…i tentativi attuati, talvolta più riusciti talvolta improbabili, volevano attirare flussi turistici. che comunque danno lavoro ad alcune persone (e ne infastidiscono altre). ora il lavoro a castelbuono non è che lo si crea con la bacchetta magica, tanto più che oggi si studia in tanti, causa abbassamento soglie di selezione) e poi non si trova una collocazione adeguata nel contesto paesano madonita. se un ragazzo sceglie di fare ingegneria elettronica, sa già che sarà un emigrato

      • Pino ha detto:

        Nessuno ha detto che è semplice creare occupazione, per questo dicevo di guardare cosa fanno altri. Amministrare bene un paese non può voler dire solo capacità di spendere (o non spendere), questo lo sanno fare tutti.
        Quello che vorrei che si capisse è che non esiste solo il turismo (soprattutto in un paese che non ha il mare) e che non è il turismo mordi e fuggi che terrà vivo questo paese!
        E’ da trent’anni che facciamo sagre ed Il calo demografico di Castelbuono e sotto gli occhi di tutti; non è solo l’ingegnere elettronico che se ne va, ormai va via pure il falegame ed il fabbro!
        Fiasconaro ci ha dimostrato che puntando su prodotti di eccellenza si può fare azienda e dare occupazione.
        Una buona amministrazione deve creare le condizioni per far nascere e crescere aziende, in tuti i modi possibili:
        -detassando le nuove aziende (soprattutto se hanno dipendenti con contratto indeterminato) ;
        -dando la possibilità di valersi, a titolo gratuito o vantaggioso, di immobili (terreni e/o edifici), inutilizzati, di propietà del comune ;
        – trovando soluzioni per tutelare chi produce a castelbuono; penso che tutti noi preferiremmo mangiare della carne allevata a castelbuono o della frutta prodotta a castelbuono, anche al costo di pagarla di più;
        – dando dei contributi; se è giusto finanziare la sagre della salsiccia, penso sia giusto anche finanziare la nuova azienda che da occupazione;
        – guardando a quei paesi che hanno trovato soluzioni efficaci.
        – etc

        • giuseppe ha detto:

          caro amico,
          il falegname e il fabbro (ce ne sono ancora, di giovani?) se ne va perché l’edilizia è ferma. e non aspettiamoci che riparta! chi vuoi che investa in una seconda casa qui, con tassazione feroce.
          non abbiamo il mare? vero. ma guarda i paesi della toscana, e non parlo di pienza o montalcino, ma anche colle val d’elsa, castelnuovo in garfagnana… anche lì è finita l’agricoltura. eppure vivono di turismo, facendo rete.
          per le aziende hai ragione.
          per allevamento ho i miei dubbi…
          ancor meno per i contributi
          devono essere poste le condizioni perchè le imprese attecchiscano
          i contributi per fungaia e porcilaia
          l’albergo fatto e arredato, ce li ricordiamo ancora
          saluti

  3. Minestra riscaldata... ha detto:

    …e come tutte le minestre riscaldate non è mai buona perchè, una volta passato il momento di euforia (e stavolta passerà molto in fretta) , i problemi delle 2 precedenti sue gestioni rispunteranno come funghi o come margherite in un campo a primavera. Con un’aggravante: provarci è lecito, perseverare è diabolico.

    • giuseppe ha detto:

      pensa Palermo, al primo mandato di sindaco Orlando, ci stava Gorbaciov che veniva eletto al politburo…

    • simona ha detto:

      Avremo un opposizione attenta che vigilerà sull’operato di mario e company, non credo potrà permettersi i lussi delle precedenti legislature

  4. lello ha detto:

    Già stanno iniziando a litigare, nei prossimi giorni ci sarà da ridere

  5. ROSANNA ha detto:

    SE L ‘ AMORE E IL DESIDERIO DI FARE IL BENE ,STANNO ALLA BASE DI OGNI NOSTRA AZIONE , METTIAMOLI IN PRATICA , NON GUARDIAMO A CHI HA VINTO O PERSO , IN AMORE NON CI SONO VINCITORI O VINTI MA PERSONE CHE SI AMANO E SI DONANO … “SE VERAMENTE AMIAMO NOI STESSI , GLI ALTRI , IL NOSTRO PAESE , CIASCUNO DIMOSTRI CHE INSIEME SI PUO’ LAVORARE E COLLABORARE PER IL” BENE E PER UN BENE COMUNE”

  6. Antonio ha detto:

    Lello tu intanto beviti una bella limonata …. Ma non penso riuscirai a digerire???

  7. Rosamaria Genovese ha detto:

    Pur non essendo direttamente coinvolta in queste elezioni, perchè non risiedo a Castelbuono, ho seguito con interesse la campagna elettorale del Sindaco Cicero. ho ritrovato uno stile che si era disperso tra infamanti attacchi personali o, in alcuni casi, tra denunzie e querele. Voglio complimentarmi con il ghost writer di questo movimento per aver saputo dare profondità ad ogni comunicazione. Le citazioni letterarie, molto apprezzabili, mi hanno fatto sperare che ancora può esserci una classe dirigente che ha amato le letterature, ne ha fatto un “possesso perenne” per nutrirsene. Auguro a tutto il movimento di non perdere questo stile, non curandosi delle bassezze che stanno cominciando ad uscire. Buon lavoro a tutti.

  8. Poveri noi ha detto:

    “Le citazioni letterarie, molto apprezzabili, mi hanno fatto sperare che ancora può esserci una classe dirigente che ha amato le letterature, ne ha fatto un “possesso perenne” per nutrirsene”.
    Ma questa signora a parte le godibili sciocchezze scritte pensa che prima del ghost writer qui a Castelbuono e negli schieramenti non di suo gradimento ci fossero gli analfabeti? Gli zulu?

    • Rosamaria Genovese ha detto:

      All’ignoto” Poveri noi” vorrei far notare che non ho assolutamente espresso giudizi su altri schieramenti, ai quali probabilmente appartiene. Ma vorrei anche ringraziarlo per aver dato un meraviglioso esempio di chi non si è mai accostato alle letterature. ed in ogni caso anche gli zulù avranno un nome, o no ?

  9. Controllo Esterno ha detto:

    Bisogna essere onesti con se stessi ed ammettere che hanno vinto angelo Puccia, Mauro Piscitello, Annalisa Cusimano ed Anna Maria Mazzola. Tutto il resto è corollario. L’eletto ha saputo entrare in alcuni ambienti. Punto.
    Ogni vanteria diversa non rappresenta Vangelo.
    Uno sguardo ai dieci anni precedenti di sindacatura sono pietosi e si esaminano tanto episodi suscettibili di severi giudizi …
    Questa la verità…. Tutto il resto poesia sfumata…

  10. Cribbio ha detto:

    Ma chi abbiamo votato

  11. Ciccu ha detto:

    Ancora che dicono di cosa stiamo parlando…La verità è che non lo sanno neanche loro

  12. Cribbio ha detto:

    Come Gesù sulla croce abbiamo sacrificato un bravo ed eloquente amministratore con un incantatore

  13. Un popolo che crede nell’istinto e non nella ragione è perso….il sonno della ragione…..La banalita’del male di Anna ARENDT compiti per casa……riflessioni….Auguro ai 2400 votanti i Democratici per Castelbuono un impegno costante , una partecipazione attiva , un controllo serrato, una valutazione oggettiva……il tempo è galantuomo…..intanto ,d’istinto, voglio subito pagare meno la bolletta rifiuti…a partire da domani….così è stato promesso….ho un bar, non voglio pagare da domani tasse…..mi si dia ,immediatamente, un posteggio riservato….il mio istinto mi suggerisce queste richieste…..

  14. Peppapig ha detto:

    La vittoria di Mario è stata schiacciante…credo che nessuno, nemmeno lui si aspettava tanto… chi lo conosce sà che è un vulcano di idee, che non si sottrae mai alle sue responsabilità , che ha fatto conoscere al mondo il nostro paese e che ama questo nostro borgo. Sono certa che saprà amministrare con impegno e passione e che farà del suo meglio per ripagare i Castelbuonesi della grande, popolare e sovrana fiducia che gli hanno accordato . 2452 voti sono veramente…assai.. !

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.