Luca Martini,Nangalarruni, Palazzaccio Vino & design,Arrhais,Barolo, Brunello, Bordeaux e Borgogno…la colazione del DiVino

Forse ti piacerebbe leggere...

2 Commenti

  1. Elettore castelbuonese ha detto:

    Sarebbe più giusto, molto importante e più produttivo proporre vini territoriali, e non vini del Piemonte toscani e francesi .
    La Sicilia produce eccellenze ,ogni zona ha delle caratteristiche diverse vitigno per vitigno , queste sono le cose da far conoscere e proporre….non i vini internazionali!!!!!.

  2. ambiguità ha detto:

    Le contraddizioni.: l’assessore Guarcello e compagni mi spieghino la commistione tra prodotti locali,Km zero, agriturismi…..e vini piemontesi, friulani, toscani….i ristoranti locali quale interesse nutrono per i prodotti locali o siciliani..?.i pizzaioli quali pomodori e salse utilizzano per le loro pizze?…coerenza…tutto il resto è fumo….campagna elettorale all’insegna della menzogna…

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.