Mancato conferimento di rifiuti metallici all’isola ecologica. La riflessione di Giuseppe Abbate

12 Commenti

  1. Tiziano "Ferro" ha detto:

    Più che altro perché tale servizio non è svolto dalla Castelbuono Ambiente che potrebbe trarne i ricavi?

  2. Marco ha detto:

    Gentile signor Abbate,
    Ha perfettamente ragione sia nel disservizio sia nella mancata comunicazione…per non parlare poi dell’olio esausto… Dal 2008 è in vigore un decreto che impone ai Comuni di attrezzarsi in tal senso…non è arrivato a Castelbuono…

  3. U RE NUDI È ha detto:

    In tutta italia da Roma in su si conferiscono anche piccoli quantità di laterizzi, con possibilità di conferire anche qualche metro cubo in alcuni casi. Ma noi paghiamo il servizio più caro d’Italia. Vediamo i cristiani pulire i cunetti dalle erbacce con taglierini. Mentre nel resto del mondo la mattina vedi spazzatrici, soffiati, addetti al verde con ogni mezzo idoneo per garantire pulizia cura del verde e decoro urbano. Per 80metri quadri paghi 150 euro annui servizio di raccolta differenziata 100% niente asini. Per noi invece risultato servizio da ultimi posti in classifica, costi esorbitanti personale assunto partime e facciamo i bandi di assunzione. Ma cosa pretendete Votatelo e continuate a votarlo

  4. Alessandro ha detto:

    e che dire dello smaltimento delle latte vuote di vernici e pitture? Gli utenti vengono continuamente inviati nelle ferramenta che, anche sè obbligati ad avere un contratto di smaltimento con una ditta specializzata alla quale conferire i residui che si producono all’interno del proprio punto vendita, non sono sicuramente obbligati a smaltire le latte che vengono vendute ne tanto meno quelle che gli utenti acquistano in altri negozi o in altri canali.
    Quindi se Castelbuono Ambiente non li ritira e i negozi non possono ritirarle tutte queste latte dove vanno a finire?

  5. Qualunquista ha detto:

    L’inquilino di via S. Anna, non fa altro che proclami, perché sa dire solo questo, il resto è fumo!!!
    Mi auguro che abbiamo capito l’antifona, svegliamociiiiii!!!

    • Giuseppe ha detto:

      l’inquilino, purtroppo, ha un suo bacino di votanti ai quali evidentemente piace per i più vari motivi.e che non sono interessati a problemi della collettività ma al solo loro particulare

      • Qualunquista ha detto:

        Le ricordo, Sig. Giuseppe, un vecchio detto : “ tanta a lanceddra va a’ll’acqua fino a quanni si rumpi “.
        Credo che tutto questo seguito, di cui qualcuno si riempie la bocca, non esiste più, è sfumato.

  6. la festa sta finendo ha detto:

    Non sono tremila, non sono la maggioranza.
    Erano, ma non lo sono più il 25% della popolazione.
    altro che maggioranza.
    Siamo noi i più forti. Andiamo avanti

    • Matematico ha detto:

      Mi dispiace smentirla, ma non erano il 25% ma il 42%. Non so quanti sono adesso, se sono il 10 oppure il 70%. Purtroppo lo sapremo solo tra 18 mesi.

  7. giuseppe abbate ha detto:

    Per l’olio esausto mi risulta che viene ritirato settimanalmente dalla società cooperativa AMaLTEa meglio nota come ” I FAUNI “

  8. la festa sta finendo ha detto:

    1: il 42% dei votanti non è il 42% della popolazione
    2: mettere pane in bocca
    3: pulire la lingua ogni tanto

  9. Cuccia Cristian ha detto:

    L’olio esausto può essere conferito direttamente all’isola ecologica dove da più anni esiste un bidone giallo con tanto di scritta ,per quanto riguarda i cassoni per gli indumenti si sono spostati all’interno dell’isola perché qualche scienziato gli conferiva la spazzatura apposto degli indumenti e qualcun’altro depositata la spazzatura alle spalle dei cassoni ,comunque si sta attivando o è già attivo lo scaricabile per piccole quantità di sfabbricidi all’interno dell’isola ecologica buona serata a tutti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.