Mario Cicero candidato PD nel collegio uninominale Senato. A sorpresa fuori Culottae Ferrarello

Forse ti piacerebbe leggere...

20 Commenti

  1. comitato per il NO ha detto:

    UN FINISSI MAI DI DIRI MAH…

  2. Morta sugnu ha detto:

    E Martino e tutti gli altri che dicono???? Votano il re?
    Adesso lo avete capito che gioco ha fatto la senatrice?????

  3. Lealtà politica ha detto:

    Complimenti alla senatrice di giorgi… e poi si chiedono perché i voti della sinistra si perdono ogni giorno che passa.

  4. PDaveri u dici? ha detto:

    CueRENZA? A suori di Renzi

  5. vincenzo capuana ha detto:

    “……Sulla prospettiva politica, che certamente ha subito una mutazione con il risultato elettorale, visto che la campagna elettorale si è conclusa e che per Noi la priorità deve essere il bene per nostra comunità vorrei fare una proposta al Sindaco Cicero cui auguro buon lavoro:
    è il tempo di costruire INSIEME un partito nuovo.
    Non un movimento ma un partito: un fronte del progresso e della modernità castelbuonese da esportare nel territorio che anticipi e vada oltre, come sempre nella nostra tradizione, l’alleanza fra Pd e Campo Progressista, che abbia come pietre miliari i valori della sinistra e dell’unità rispetto al principio delle identità e che possa divenire strumento partecipativo per l’Amministrazione oltre che per le prossime sfide elettorali regionali e politiche.
    Ci sorprenda e si sorprenda il Sindaco Cicero; colga insegnamento dai suoi errori del passato, ascolti meno gli adulatori e i fedeli, potrebbero trarne vantaggio l’affermazione della castelbuonesità oltre che le sue rinnovate ambizioni.”
    LO AFFERMAI analizzando il voto delle elezioni comunali in una intervista pubblicata da “Suproponti” lo scorso 18 giugno.
    Mi pare che la candidatura sotto il simbolo del PD, che non mi coglie di sorpresa, del Sindaco Cicero nel nostro collegio uninominale del Senato vada in questa direzione. Mi aspetto adesso, da parte del Sindaco e Candidato al Senato Mario Cicero, un atto politico che dia forze a questa candidatura e che rappresenti un nuovo inizio in questa Comunità politica: L’AZZERAMENTO DELLA GIUNTA.
    Su come si siano determinate le candidature mi sono già espresso su questo blog nei giorni passati e non mi sorprendono le risultanze nel merito che si sono determinate visto la legge elettorale e il metodo usato per selezionare le candidature stesse.
    Colgo l’occasione per rinnovare il plauso per il coraggio e la generosità dimostrata da Magda Culotta nel rinnovare la disponibilità per la candidatura nel collegio uninominale alla Camera del Collegio 5 – Bagheria. E ribadisco il fatto che avrebbe meritato tale opportunità per il lavoro svolto in questi 5 anni.
    Arriverà comunque il 5 marzo.
    “Molti saranno i chiamati, pochi gli eletti” Matteo 22,1-14

    • pino ha detto:

      grande problema italiano la commistione tra le cose. io capisco da quello che Lei scrive la seguente cosa:”non hai rispettato le regole, ti sei infischiato delle primarie locali, silurando la candidata espressa dal partito. bene ci mettiamo una pietra sopra amici come prima ma vogliamo qualcosa nei posti da assessore”
      inutile continuare in tv a salmodiare (visto la Sua citazione evangelica) sul rispetto delle regole quando poi la scelta è stata quella del pragmatismo dell’ultimo minuto (si spera raccolga più voti e traini il proporzionale). perché probabilmente ci sarà una stangata in vista come quella, se non peggio, del 2001.

  6. Guy Fakwes ha detto:

    Dopo essersi messo contro il PD, essersi schierato a favore del NO al Referendum del 4 Dicembre litigando con la Senatrice Di Giorgi, facendo fuori la sua pupilla Lia Romé appoggiata dal PD. Creando un nuovo gruppo in cui non dovevano esserci ne padrini ne padroni. Dopo essere rientrato alla corte “dell’Orlando” Furioso. Oggi arriva la tanto agognata candidatura nel tanto odiato/amato PD. Alla faccia della coerenza.

    Mi auguro che i castelbuonesi e gli italiani sta volta non si facciano prendere in giro dai saltimbanchi di destra, centro e sinistra e si dirigano con forza verso l’unico e vero cambiamento che può ancora sperare questo paese. Un cambiamento che li spazzi via e di cui rimanga solo il ricordo di questi personaggi.

    “Chi vuol far male, male farà
    Chi vuol volare, vola
    Solo chi striscia vende la pelle
    Noi siamo fatti di stelle”

  7. Tspiras ha detto:

    Che ci volete fare il treno passa una sola volta …si Mariuzzi non saliva adesso restava trombato ,senza se e senza ma e senza nessun rossore “na vota ca ,na vota da” che pena la classe politica in Sicilia solo opportunismo ,arrivismo ,personalismi ,siemu ne mani i nuddi povera Castelbuono ,mi dispiace sopratutto per i giovani che sono in politica alla prima esperienza .Bello esempio ci damu e veri Mariu’

  8. dubbioso esistenzialista ha detto:

    dedicato agli ex compagni dell’ormai ex circolo del partito democratico: “chi disprezza compra” . Dedicato a Magda : ” la vendetta è un piatto che va servito freddo”( di cinque anni).

  9. vota1@libero.it ha detto:

    la triade Cicero -Ferrarello-Vasta con l’imprenditoria madonita prova a fare Strike. Tanta IDEOLOGIA dietro questa operazione .

  10. Tre end ha detto:

    Solo 9 commenti,…..infatti l’evento per i “ trapassi, e le svolte di qua’ e di la’, merita un degno silenzio di pieno di sdegno. Poi ci si lamenta che la gente non va più a votare.

  11. Maruzza ha detto:

    Con questi candidati il gruppo dirigente sia nazionale che regionale dimostra che non ha capito niente della lezione delle regionali e premia gli autori del disastro ed i saltimbanchi e quelli delle poltrone ad ogni costo..Dispiace dirlo ma questa arroganza farà 61 a zero!

  12. Camilla ha detto:

    Conversione di Mario sulla via di Damasco

  13. Giuseppe ha detto:

    Fosse che fosse la volta buona. Tanti auguri a Mario Cicero.
    Il migliore sindaco del mondo.
    Il più coerente del mondo.
    Il più acculturato del mondo.
    Il più leale del mondo.
    Il più sincero del mondo.
    Il più esperto del mondo.
    L’acqua più buona del mondo.

  14. Il chitarrista ha detto:

    Alla faccia della coerenza… altra che nota stonata e tutto lo spartito che non va e noi poveri fessi crediamo ancora che esistano politici o politicanti in Italia che riescano a risolvere i problemi di noi poveri mortali? ( scusate l’infelice espressione che però ci onora…siamo ricchi di tantissime altre virtu che loro non hanno). Gioventù!!! Hanno calpestato e bruciato le Vostre aspettative e si continua a farlo. Spazzate il fumo dei vani discorsi, createvi la vostra speranza che però si concretizzi in un futuro di stabilità e di sicurezza economica. Prendete, anche voi, il treno ma non siate soltanto i passeggieri, prendetene il controllo e con le vostre competenze, freschezze e lealtà sarà difficile deragliare verso falsi principi, virtù e ideali che non vi appartengono ma soltanto vi spersonalizzano. Meditate e di conseguenza
    operate.

  15. P.M ha detto:

    Mario Cicero non era quello che non riconosceva le logiche dei partiti?soprattutto quello del PD, lo ha detto quando si è autocandidato a sindaco in piazza Margherita

  16. Matteo Bertola ha detto:

    Il camaleonte e l’incoerente sono capaci di adattare il colore della pelle, fisica o metaforica che sia, all’ambiente. Solo che il camaleonte prende i colori dell’ambiente per proteggersi, predando talvolta il suo pasto necessario; l’incoerente prende le idee dei potenti, predando sempre chi dovrebbe proteggere.
    Se devo scegliere, preferisco di gran lunga il camaleonte.

  17. no.no.no Pd ha detto:

    Mario Cicero candidato perche ‘ da Sel non è passato a LIBERI e Uguali, Perche’ nelle elezioni comunali si è associato alle forze di destra ..lo stesso progetto di RENZI che dopo LE ELEZIONI farà un governo con Berlusconi….bisogna votare contro questo progetto…perchè ‘ è il progetto dell’Europa di sottomettere l’ITALIA alle esigenze della GERMANIA…..IL Pd è diventato il partito dei servitori dell’EUROPA…. che comprera’ l’Italia attraverso le banche —

  18. Giuseppe ha detto:

    Invito gli attenti lettori di questo blog a rileggere il seguente articolo pubblicato su queste pagine nel 2013:
    https://www.castelbuonolive.com/mario-cicero-una-scelta-dolorosa-oggi-ho-deciso-di-lasciare-questo-pd/
    ed a trarne le dovute considerazioni. Buona lettura.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.