Nota del Sindaco: non si “gioca” con i bisogni della gente. Cittadini noi saremo sempre al vostro fianco ma con atti concreti

5 Commenti

  1. Popolo disperato ha detto:

    Non ce niente da ridere!! Date al più presto mascherine e presidi vari per operatori e dipendenti specialmente gli operatori ecologici ecc e come e finita con coloro che sono in quarantena in paese? Come si fa a bandizzare TUTTO A POSTO. Buu.. Ci sta guidando dentro una crisi terribile è composto di figure improvvisate, Conte in primis, questa è l’impressione che ho.
    Gli errori di comunicazione sono stati enormi, e mi sembra che si prosegua su questa linea.
    Del resto è in mano a Rocco del Grande Fratello, ed i risultati si vedono. E ride, che serieta!!

  2. arrocchi travolti ha detto:

    Il clima sta cambiando.
    Alle 18 la gente non canta più dai balconi.
    Gli arrocchi, come questo, saranno travolti.

  3. Mah ha detto:

    Anche in questa occasione il circolo del pd ha superato il sindaco nelle informazioni. Andate a leggere il
    Comunicato del circolo e vi renderete conto non solo degli aiuti, ma di come l’amministrazione non abbia ancora neanche approvato il rendiconto, punto focale di questa nuova fase di aiuti. La prossima volta saprò chi votare con cognizione di causa. Servono persone esperte non macchiette

  4. nimicu da cuntintizza ha detto:

    Signor sindaco, non rida perché non è da ridere. Nei commi 4, 5 e 6 dell’art. 2 dell’ordinanza 658 non si parla esattamente di destinare la somma riconosciuta “ai soggetti che hanno lavorato in modo precario”, tutt’altro. Questo è un suo convincimento già formulato nella sua ascoltata lettera del 18/3/2020 ma l’ordinanza 658 sembra disattendere le sue aspettative. Certo, potrei essere io a sbagliarmi. Anche se nell’ordinanza si parla di buoni spesa e non di altro per l’acquisto di alimenti e prodotti di prima necessità destinati non a gente che lavora in modo precario ma a gente che ne ha reale e comprovato bisogno. E nient’altro. Almeno così mi è parso di leggere. E’ così

  5. Quando sarete senza più scuse, noi saremo senza più tempo ha detto:

    In un momento definito dal Papa come terzo conflitto mondiale

    con Il Presidente del Consiglio Conte che, per azione persuasiva del Presidente della Repubblica e del Partito Democratico, incontra e discute persino Salvini
    con Il Presidente della Regione Musumeci che annuncia il ritiro del bilancio e della finanziaria già presentati all’Ars e l’intenzione di collaborare con il Movimento 5 Stelle e il Partito Democratico per redigere ed approvare una finanziaria di emergenza
    LEI e i suoi forse perchè convinti di esser i più bravi capaci ed onesti, almeno leggendo dichiarazioni e documenti politici, siete sempre più convinti di poter fare da soli

    Buona fortuna a tutti noi.

    Quando sarete senza più scuse, noi saremo senza più tempo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.