Passato castelbuonese, «Villaneggiatura»… «Sbilliggiatura»… Villeggiatura… terza parte

Forse ti piacerebbe leggere...

1 Commento

  1. Sandros ha detto:

    Ho letto questo scritto con un pò di nostalgia, ho modellato la tipica dinamica della villeggiatura sulla mia specifica, riassaporando a “purteddra ‘u piri” che mi raccontava mio nonno ciccio, quella dimensione in cui la vita scorreva meno veloce, si fermava a respirare, a cogliere un dettaglio, quella dimensione in cui la condivisione non era un tasto, ma un pezzo di pelle. Forse non avevano nulla, eppure avevano tutto, tutto quello che contava.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.