Piazza Parrocchia, investito fatalmente un cagnolino. I proprietari: “era un amico affettuoso, vogliamo accertare le responsabilità”

14 Commenti

  1. Giuseppe ha detto:

    Mi complimento per il commento del sindaco dal quale si denota la sua sensibilità.
    Ma l’automobilista, da condannare per non aver prestato soccorso, probabilmente non ha visto arrivare il povero cagnolino a causa delle ormai eterne recinzioni del cantiere infinito di piazza parrocchia.

  2. Giuseppe ha detto:

    Spiace per l’animale di affezione, purtuttavia segnalo che se l’animale andava in giro su suolo pubblico sprovvisto di guinzaglio e che se avesse causato un sinistro ne dovrebbe rispondere il padrone. Purtroppo questo è pesante da dire, e ancora peggio da far capire, ma la legge comunque prevede questo. fatti salve condotte dolose a carico dell’automobilista. La presente nota non intende ferire il proprietario dell’animale di affezione, nè fare inutili polemiche. Ma i proprietari dei cani a Castelbuono non sempre si rendono conto, e andare a correre a S,Guglielmo è diventata una sfida a cani randagi o meno che siano

  3. Amante degli animali ha detto:

    Il cane è da sempre il miglior amico dell’uomo ,condividere la propria vita con un cane per diversi anni si nutre un affetto come un figlio ,
    La perdita , perché è stato ucciso da un automobilista è molto grave , giustamente i proprietari volevano avvalersi della tecnologia ,Videosorveglianza, messa nella zona per accettarsi della dinamica ,e scoprire che la tanta decantata Videosorveglianza non è attiva fa ancora più rabbia , mi viene da pensare ma servono solamente per fare le multe agli automobilisti ,quindi fare cassa ?

  4. bocca di rosa ha detto:

    non c’era bisogno di questo delicato commento del sindaco per essere messi al corrente della sua sensibilità non solo verso gli animali ma anche verso gli uomini soprattutto se “muri vasci”. Un rinoceronte al confronto sembrerebbe una formichina.
    La cosa più interessante però è sapere che la videosorveglianza non è stata attivata. Forse è dello stesso livello di funzionalità della BMW……

  5. Angelo Laplena ha detto:

    La morte del cagnolino non è stata inutile. Fa evidenziare l’inefficienza di chi gestisce le telecamere, in questo caso la parrocchia o il comune. In ambedue i casi la burocrazia fa acqua ta tutte le parti a danno del cittadino onesto.

  6. mani bucate ha detto:

    sono del comune non della parrocchia. La parrocchia non ha soldi da spendere inutilmente

    • Non mi chiamo ha detto:

      Perché per la comunità la parrocchia non fa un bel niente. La colpa qui è dell’amministrazione,di chi gestisce le telecamere,di chi si trovava lì per caso e poteva prestare soccorso o individuare il guidatore e non lo ha fatto,di chi si nasconde per paura di queste accuse,di chi ha investito il cane e soprattutto di chi ha lasciato che il cane andasse a zonzo senza guinzaglio. Ci sono ancora persone che hanno poca cura dell’animale e lasciano che scappi sempre più spesso. Il problema? Non sanno fare i proprietari. Un altro problema? Il poco tatto del sindaco nei confronti di un animale e dei proprietari che penso si stanno assumendo la responsabilità di aver lasciato uscire il cane ma che cercano semplicemente il colpevole che lo ha investito. È inutile colpevolizzare chiunque possa essere coinvolto. Non ne facciamo una questione di stato. Ma sarebbe corretto se il sindaco facesse uscire un’ordinanza a riguardo,per cani e padroni

  7. Filo rosso ha detto:

    La delicatezza e qualcosa di personale da condannare l’amministrazione comunale per il mancato funzionamento della telecamera da condannare l’automobilista che non si è fermato a dare soccorso al povero cagnolino e tanto meno si invitano i proprietari dei canuzzi possibilmente di non lasciarli incustoditi liberi di scodinzolare .per quanto mi concerne la risposta del primo cittadino … stendiamo un velo pietoso.

  8. Luana ha detto:

    Povero cagnolino…
    Stiamo perdendo ogni valore, siamo diventati aridi superficiali, che dire, sono vicino a questa coppia che si è dimostrata superiore e coraggiosa, non so se noi tutti l’avremmo pensato di fare un’articolo e metterci la faccia anche perché oggi bisogna mettercela la faccia ed avere coraggio di esprimere le proprie idee. Sulle telecamere non funzionate spero che qualcuno intervenga mentre che dire sulla risposta del sindaco ? …. la vita non è fatta solo di pane e politica la vita è fatta di valori umani , un minimo di scuse potrebbero essere il tocco per coprire ciò che ad oggi è risultato vergognoso sotto gli occhi dell’intera cittadinanza e non.

  9. mozart ha detto:

    La bassezza dei valori ,da chi dovrebbe dare esempio alla propria comunità.

  10. Il sindaco l’automobilista e le telecamere una telenovela dove il sindaco ha la miglior parte , cosa sia un cane signora …

  11. Achille Lauro ha detto:

    Quando un’amministrazione fa acqua o vino leggete le parole dell’assessore dariuccio Guarcello https://www.palermotoday.it/cronaca/sicurezza-dei-territori-castelbuono.html

  12. Mah ha detto:

    Da amante degli animali dico che purtroppo e’ di responsabilità del padrone, per cha lasciato il cane libero?
    L’automobilista ha pure sbagliato, ma se l’automobilista non ha sentito?
    Se il caneera di piccola taglia è normale che con quelle pietre senti muovere l’auto dappertutto.
    Mi spiace per le telecamere e di questo problema qualcuno della gestione delle telecamere ci dovrà spiegare.

    PS: non mi sembra un caso politico, ma il padrone dovrà prendersi responsabilità di aver lasciato libero il povero cucciolo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.