Pinnuliddra n. 2, “ovvero: il capolavoro della scala”

Forse ti piacerebbe leggere...

24 Commenti

  1. gelsomino ha detto:

    Autri ca pinnuli. Per il sinnacu ci vuonni i supposti

  2. Comitato di pazzi ha detto:

    Mi sembra che questo fantomatico comitato le fontanelle sappia solo criticare. Ridicoli!

    • Ennesimo burattino ha detto:

      Ridicolo sarai tu vittima dell’incantatore di serpenti. Ma quando vi sveglierete a Castelbuono

    • Ridicolo ha detto:

      Non sono critiche. Sono solo corrette osservazioni. Se mancano i camerini, la scala si diparte terribilmente dalla platea ed il foyer di dimensioni eccessive, non sono critiche. Sono solo constatazioni di cose che non vanno. Se poi, quello che dice il vostro padrone deve essere giusto per forza, allora i ridicoli sono altri.

  3. marmo ha detto:

    Ero convinto che potevo fare il pranzo di matrimonio all’interno del teatro , ma da quello che leggo considerato lo spazio esiguo si e no posso fare una festa invitando solo la giunta ,che dite se lo meritano ?

  4. Chiunque ha detto:

    Non avete capito niente, siete solo un coacervo di tristezza ignoranza ed arroganza. Il dubbio reale è se lo fate per vera ignoranza o per malafede. Chiunque abbia un minimo di contezza riguardo il disegno tecnico e conosce il linguaggio dei segnali di un progetto non dovrebbe avere particolare difficoltà nel capire che le scale sono totalmente staccate e distinte dalla platea. Se non sapere leggere una pianta evitate di fare accuse e schiamazzi. E abbiate il coraggio di pubblicare il commento al posto di censurare quelli contrari e poco graditi. Molti commenti sono stati rifiutati, e non vorrei che si confermi il sospetto ormai dilagante che Castelbuono Live sia ormai diventato solamente uno strumento politico fazioso e utile solo alla vigliaccheria e alla maleducazione.

    • Redazione ha detto:

      Lei mente spudoratamente sapendo di mentire, quale sarebbe il commento/i censurato/i?

    • Comitato per le Fontanelle ha detto:

      Egregio Chiunque (forse meglio Laqualunque),
      visto che lei dice di saper leggere un disegno tecnico (ma ci lasci avere il beneficio del dubbio considerato ciò che dice) vuole indicarci per favore come fanno le scale ad essere staccate e distinte dalla platea se, ed è questo che abbiamo detto nel post, il corpo scala è ricavato nella platea e finisce sulla galleria zona spettatori, dove hanno dovuto togliere sedie per fargli posto?
      Il fatto che il corpo scala sia separato dalla platea da muri non l’abbiamo negato, ma i muri non cambiano il fatto che il corpo scala insista sulla platea.
      Forse la verità è che l’unico a cercare schiamazzo è proprio lei, comportamento tipico di chi non ha argomenti concreti.
      Comitato per Le Fontanelle

    • Chi mente? ha detto:

      Mi scusi signor chiunque ma lei che ha contezza ha guardato i disegni? Che significa che le scale sono staccate? Io che non sono un tecnico vedo che sono nel disegno della sala e della piccionaia e conto 4 file da 3 posti nella sala, totale 12 posti in meno e sopra altre quattro file da 3, altri 12 posti in meno, o il comitato ha pubblicato dei disegni sbagliati? se è così fateci vedere quelli giusti, perché noi cittadini a questo punto dobbiamo renderci conto se mente il comitato o mente lei

    • VIVA CASTELBUONOLIVE ha detto:

      Chiunque tu sia, chiunque voi siate, nessuno meglio di voi, dei più appiattiti e accecati supporter di lui, può incarnare l’arroganza, la tracotanza, la vigliaccheria, la maleducazione, la faziosità, l’ignoranza e la malafede. Siete un manipolo di disperati che accelera verso lo schianto. Nessuno più di voi, nessuno meglio di voi sa e sa mettere in atto il silenziare e il censurare chi non è d’accordo con il pensiero unico. Parlate pure ma VERGOGNATEVI

    • Massimo Genchi ha detto:

      Signor pronome indefinito Chiunque,
      noi siamo quello che siamo, ma una cosa è certa: non siamo lei. E questo vale più di ogni altra cosa.
      Diversamente da ciò che lei preconizzava, la Redazione – come vede – ha avuto il coraggio di pubblicare il suo portentoso commento. E questa non è una novità. Così come ha avuto la serietà di bloccare centinaia di commenti contrari non al Comitato per Le Fontanelle o alla Redazione stessa ma al suo sindaco. Per contro, è lei che non avendo neppure un barlume di coraggio, rifugge dal firmarsi con nome e cognome, dei quali ovviamente si vergogna. E anche questa non è una novità. Lei come fa ad asserire che molti commenti sono stati rifiutati? Lo deve alle sue autorevoli deduzioni? Si tratta di commenti inviati da lei? Commenti firmati o anonimi come questo? Non è che, per caso, fra questi suoi c’è pure l’ormai famoso commento dove, in luogo della sua, aveva dichiarato – sempre con eroico coraggio, si capisce – la mail del segretario politico del circolo PD Vincenzo Capuana??

    • Qualunquista ha detto:

      Prima di affermare delle cose non vere, è meglio che lei ( Sig. Chiunque ) torni a studiare, ammesso che sia in possesso di una laurea in architettura o ingegneria!!!
      Il corpo della scala insiste nella platea ed insiste anche nella galleria, togliendo spazio e poltrone ( ammesso che ce li mettono ) sia alla platea che alla galleria.

  5. ma non ho capito ha detto:

    Ma non ho capito qualunque cosa fa il Re è bella? Cosi i pazzi

  6. Antonio ha detto:

    Sono d’accordo col signor chiunque.

  7. Fussi ca fussi.... ha detto:

    Per quanto mi riguarda, dentro u cammaruni, potranno metterci anche gli asini in sosta. L’importante è che paghino. Un teatro, inteso tale, oggi giorno non riuscirebbe a sostentarsi economicamente. La scelta di un centro polivalente che possa sostentarsi attraverso l’affitto a privati potrebbe essere una scelta giusta (non volutavma giusta). Forse meglio un cammiruni pieno che un teatro vuoto dopo un paio di anni…causa casse vuote.

    • fissa propria ha detto:

      invece gli asini le visiere i gadget con gli asini i mastelli i soldi al comitato sant’Anna al centro commerciale naturale tutti i personaggi competenti imboscati dentro il museo civico sono stati tutti investimenti che hanno lasciato le casse piene

    • Qualunquista ha detto:

      Vedo che l’idea di privatizzare ad ogni costo, il nostro inquilino di via S. Anna, non la vuole abbandonare, alla faccia del compagno “si fa per dire” che era!!!
      Mi sa tanto che è un liberista destroide mal riuscito!!!

  8. Saahn Taahn Nuuutzahh ha detto:

    Il capo, dato che domani c’è la diretta, ha sciolto i cani.
    Patetico e tipico del suo (non) stile.
    Sveglia Castelbuono!

  9. Il segno del comando ha detto:

    Infatti il teatro di Cefalù ha fatto fallure Cefalù e quello di S. Mauro, S. Mauro.
    Mi saluti il suggeritore
    Mettici pani na vucca

  10. sognidoro ha detto:

    per il capo: ascolta è già notte. va curcati

  11. studente fuori sede ha detto:

    Franchi tiratori ,macchina del fango u capo e come a Tramp stiamo calmi per favore Andrea tu che incarni i valori del comunismo (forse) della partecipazione democratica non te la senti di dire al capo che per la progettazione delle opere publiche i cittadini si coinvolgono prima no ora “ca a pasta é inpiattata “

  12. Luca ha detto:

    Come dicono sui social U RE NUDI È!!!mi rivolgo al comitato, vogliamo un teatro e per essere tale bisogna dargli un nome, intitilarlo ad un personaggio famoso. E che teatro sia io Luca Martorana lo lascerei ai posteri così.
    TEATRO CICERO. (A Cefalù) se tatro non si può chiamare allora sarà u cammaruni i Santh Ammuzza.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.