Riapertura delle scuole a Castelbuono, il punto della situazione

9 Commenti

  1. Schifiata ha detto:

    Scusate ma della scuola dell’infanzia non se ne ricorda nessuno? In teoria allo scadere dell’ordinanza si presume debba riaprire ma nessuno ne parla. Assurdo! Anche quella è scuola e proprio perché copre una fascia di età ancor più delicata, bisognerebbe porvi maggiore attenzione!

  2. Montalcini ha detto:

    Il mercato aperto e la scuola chiusa. Le mamme che vogliono la scuola chiusa per proteggere i figli le potete trovare ogni giovedì al mercato…molte sono già intente a programmare il mega pranzo di Natale…come nei peggiori quartieri di Palermo. Il degrado! Fate bene ad avere paura della scuola, i vostri figli (grazie alla scuola) possono diventare molto diversi da voi.

  3. Ignoranza Elementare ha detto:

    Ma se avete chiuso con meno contagi, pensate di aprire con più contagi? Oltre l’italiano serve tornare a studiare anche la matematica.

  4. Realtà capovolta ha detto:

    E’ come dire aboliamo gli ambulanti che girano per il paese e istituzionalizziamo quelli a posto fisso così diminuiscono gli assembramenti. Pensano tutto al contrario i cervelli di via Sant’Anna.

  5. Che palle ha detto:

    Se è possibile illustri matematici, dovete spiegarmi cosa cambia avere qualche contagio in più o in meno. Quale percentuale cambia. In Italia ci sono circa il 10 per cento dei tamponi effettuati positivi. A Castelbuono mi pare che siamo molto lontani da queste percentuali. Penso che tutti i positivi sono in quarantena. Di nuovi positivi , non se ne parla piu. A breve tutto si normalizzera’ e di tutto ciò resteranno solo dei numeri che i tanti matematici analizzeranno all’infinito…..

  6. Che cretino ha detto:

    Giusto! Senza dire che avremmo anche un paese con un idiota in meno

  7. Che palle ha detto:

    Di idioti ce ne sono tanti. Sarebbe bello vedere da che pulpito

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.