Si è dimesso il sindaco di Agrigento, Marco Zambuto (PD). Ieri era stato condannato

Forse ti piacerebbe leggere...

3 Commenti

  1. Bastiano ha detto:

    Mi faceva notare un mio amico, attento osservatore delle vicende politiche, che da alcuni anni a questa parte, il nostro Sindaco invisibile porti un poco di jella ai politici ai quali si lega di volta in volta. Di Cuffaro sappiamo tutto, o quasi, di Lombardo si è parlato di condanna per associazione mafiosa, di Savona( pare sia stato intercettato a colloquio non con padre Pio),adesso Zambuto ha qualche problema… Un consiglio: prima di accettare i suoi voti toccate ferro e qualche altra cosa.

  2. CUCU' ha detto:

    Visto i risultati elettorali …….. per le passate europee , i suoi GRANDI elettori del PDDI castelbuonesi Tumminello – Polizzotto ecccc dovrebero partecipare al corso gratuito di formazione politica stile e morale , organizzato da Zambuto , chissa può essere utile.

  3. Miseria e Nobiltà ha detto:

    Contrariamente a quanto sostiene l’illustre segretario del PD locale (“Non potevano lasciarlo lì dov’era?”) come se il suo partito a tutti i livelli fosse l’esempio del candore e della verginità, contrariamente a quanti sostengono che letale sarebbe stata la frequentazione tumminelliana (che pure ha avuto i suoi effetti) si può dire tranquillamente che i guai per Zambuto invece sono iniziati non appena è entrato nel PD. Deve essere rimasto immediatamente contaminato dall’atmosfera e dalle pratiche democratico-cristiane di questo partito, un tempo (secondo gli iscritti) depositario della superiorità morale, di fatto oggi (secondo molti) identico a Forza Italia.

COMMENTA

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.