Strisce blu domenicali a pagamento. Un cittadino indignato scrive al Sindaco

Forse ti piacerebbe leggere...

21 Commenti

  1. giuseppe ha detto:

    Lei ha perfettamente ragione, e nei giorni di S.Anna
    la polizia municipale è stata sguinzagliata allo scopo di far cassa per mezzo di verbali di contestazioni per violazioni del codice della strada, con particolare riguardo al divieto di sosta.

  2. Pasquale ha detto:

    Ma veramente per come è ordinato il traffico a Castelbuono i vigili dovrebbero fare trentamila euro di multe al giorno. Non riulta che i vigili siano così solerti nell’elevare multe e neppure che siano stati sgunzagliati. Anzi. Ogni automobilista può fare ciò che vuole in questo paese con la certezza dell’immunità.

  3. Antonio ha detto:

    Premesso sig. Vittorio che sono pienamente d’accordo con ciò che lei denuncia(quei cartelli sono illegali, mancando appunto di numero di delibera, ecc..), facendo ricorso al giudice di pace, il verbale le verrebbe annullato in quanto privo di legittimità!! Anche se trovo ingiusto far pagare le strisce blu la domenica, una sola osservazione volevo porre. Se proprio il comune intende far cassa anche la domenica, visto che le rivendite autorizzate spesso sono chiuse, basterebbe adottare l’uso dei parcometri come già in uso in molte città, si eviterebbe così, il rischio di prendere delle multe! Non tutti usano l’app mycicero per la sosta(tra l’altro non funziona bene, almeno io non sono riuscito a scaricarla!), specie i turisti ignari di delibere comunali più o meno legittime!! Se poi vogliamo spennare i turisti in questo paese, allora il discorso cambia!!

  4. vivi meglio vai a piedi ha detto:

    Senza parole il sindaco Cicero una volta era persona attenta .. caro Sindaco ora ne spari 100 e 99 sono sbagliate ..sfido tutti i cittadini e gli amministratori a ricordarmi qualche sano ,giusto provvedimento determina ,delibera emessa o emanata nell’ultimo anno ,meglio dall’11 giugno 2017 .Grazie per la risposta (in assenza di risposta devo constatare che Lei sta facendo solo parole ) Chi tace acconsente . Grazie .

  5. Nicola ha detto:

    Nel mondo il codice stradale prevede le colonnine di sosta con possibilità di pagamento anche con bancomat.

  6. Mario ha detto:

    La sintesi dello stato in cui versa il paese è nella macchina dei Vigili urbani

  7. utente ha detto:

    capisco l’indignazione ma al giorno d’oggi tutti hanno uno smatfone!
    Che si chiami mycicero o mytummy poco importa, esiste una applicazione comodissima e non certo inventata dal nostro sindaco, usatela invece di fare polemiche inutili!

    P.s. chi dice che molti non hanno smatfone dice ca***te, chi dice che l’app non funziona dice ca***te!

    • Internet = a tutto il resto ha detto:

      L’ app funziona come vol Dia, vista la qualità della rete internet mobile a Castelbuono…per Sant’Anna non si riusciva neanche a inviare un messaggio wats app…e comunque your cicero dovrebbe essere complementare alle colonnine.

    • Antonio ha detto:

      non funziona, all’atto della registrazione dei dati dice che ci sono problemi(servizio momentaneamente non disponibile! da una settimana!) magari a lei funziona ma, le “cazzate” le dice lei non conoscendo lo stato delle cose…se a lei funziona mentre ad altri no, questo non vuol dire che gli altri dicono cazzate! In merito agli smartphone, non credo che i settantenni usano gli smartphone per pagare i parcheggi,
      in questo paese, si ricordi che la
      popolazione è per lo più anziana neanche conosce il significato di smartphone!

      • utente ha detto:

        in Italia l’unica cosa che si vende sono i telefonini, si vede gente di ogni età smanettare in continuazione con il proprio, i dati che riguardano gli incidenti stradali a causa delle distrazioni per l’uso del cellulare solo addirittura allarmanti…… e lei mi viene a dire che a Castelbuono la maggior parte della popolazione non usa il cellulare e le sue applicazioni???? Semmai sono gli anziani che spesso non hanno più la patente e che quindi non hanno il bisogno di posteggiare!
        Non sono mai stato tenero con questa amministrazione ma attaccarla per partito preso negando l’evidenza mi pare eccessivo.
        Io uso l’applicazione, mi funziona benissimo (giusto ieri ho aiutato un amico a registrarsi e funzionava benissimo) e risparmio perché si pagano gli effettivi minuti di sosta e non la tariffa per intero come con tagliandini o con le colonnine, ti arriva la ricevuta per ogni parcheggio nella mail e quindi puoi dimostrare sempre di essere in regola, non devi sottostare agli orari dei negozianti per i tagliandi.
        In ultimo l’applicazione non è stata creata per Castelbuono ma è attiva e funzionante in moltissime città d’Italia per strisce blu, parcheggi a pagamento, biglietti ferroviari, bus e tram di tantissime compagnie…. se però voi dite che non funziona vorrà dire che mezza Italia si è sbagliata….. ….trovate una scusa diversa

        • Mario ha detto:

          Se hai aiutato qualcuno a registrarsi vuol dire che da solo non avrebbe potuto parcheggiare. Per cui non va bene.

        • Antonio ha detto:

          il sottoscritto non parla per partito preso per nessuno, né per questa amministrazione ne, per le altre precedenti! Vivo a Castelbuono, mia moglie è castelbuonese ma, lavorando fuori non ho mai votato per le amministrative! Non ho alcun interesse nel criticare questa o altre amministrazioni, parlo per dati di fatto.
          P.s.: mio suocero ha 83 anni, non ha lo smartphone,
          guida benissimo è se deve parcheggiare, compra il tagliando. Le posso garantire che molte persone di fasce d’eta inferiori, non sono neanche a conoscenza che esiste questa app per smartphone, ed anche alcune rivenditori di schede per il parcheggio( tabaccherie nello specifico) ne ignorano l’esistenza quando appunto chiesi se sapevano come funzionava è cosa bisognava fare…magari non è stata pubblicizzata bene? chissà però, anche se è un’app che si usa in molte città come Milano ad esempio, si chiama “MyCicero” piuttosto che “MyTumminello”….strano

    • Quattro Conti ha detto:

      L’applicazione costa al comune circa 5.000 euro l’anno. Con tre utenti al giorno che la usano, i ricavi ammontano a meno di 1.000 euro all’anno. I 4.000 euro di perdita li devono recuperare con le multe, altrimenti il fallimento dell’iniziativa sarà totale (come tutte le altre d’altronde, adottate da questa amministrazione).

  8. Quattro conti sbagliati ha detto:

    L’app costa al comune solo l’8% della tariffa oraria è considerato che a Castelbuono ci sono più macchine che persone credo che 3 persone al giorno siano decisamente poche.
    Rimandato a settembre

    • Quattro Conti ha detto:

      Ora non è più visibile all’albo on line, ma quando c’era la determina di affidamento alla MyCicero s.r.l. si leggeva chiaramente che la ditta avrebbe incassato oltre all’8% sulle tariffe di parcheggio (e solo questo è stato sbandierato dal comunicato dell’amministrazione comunale) anche una quota fissa per i costi di gestione dell’app (che il sindaco ha “dimenticato” di comunicare).
      E’ vero pure che a Castelbuono ci sono più auto che persone, ma prova a chiedere a qualsiasi vigile quante persone usano l’app ogni giorno, compresi i furbetti che l’attivano solo per 6 minuti quando passano i vigili, per poi disabilitarla subito dopo che i vigili sono passati, spendendo solo 8 centesimi.
      Quattro conti sbagliati, rifatti i conti: bocciato!

  9. Ugo ha detto:

    Ma i solerti Vigili che passano e ripassano da via Vittorio Emanuele si accorgono e segnalano lo stato pietoso dei marciapiedi agli uffici competenti?

  10. Alibaba' ha detto:

    Ma gli incassi Delle multe non dovrebbero servire per sistemare i problemi dei manto stradali a Castelbuono? Le segnaletiche che sono scolorite da anni? Anche per mettere la benzina nel furgone dei vigili quando sono in 4-5 e vanno a passeggio….un finissi mai di dire mah….

  11. Quattro Conti ha detto:

    Anche con il recente aumento della tariffa minima ad un’ora, non starete dentro con le spese lo stesso.
    E tutto questo in barba alla campagna pubblicitaria fatta dall’amministrazione sul risparmio, che diceva che si pagavano solo i minuti effettivi della sosta. BALLE!
    La passata amministrazione ha portato in cassa milioni di euro con la vendita dei capannoni e con il risparmio su tutte le spese.
    Questi spendono e spandono, cercando di raccogliere solo un pugno di spiccioli con multe e parcheggi. Vergogna! Non si amministra così un comune.

  12. ahahahah ha detto:

    il 90% dei cartelli stradali di castelbuono non sono a norma
    basta passeggiare e guardare dietro in pochi c’è scritto la delibera per cui quel cartello e’ messo li’

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.