Sulle Fontanelle la giunta ammutta u fumi ccu a staglia

Forse ti piacerebbe leggere...

10 Commenti

  1. Ciullo....d’Alcamo ha detto:

    Ma non era a “stanga”? Chiddra ca ammutta u fumu, vulissi diri…..Anche voi, oltre al Sindaco, ‘mpapalunuti?

    • Cielo d'Alcamo (nel mio caso Ciullo non rileva) ha detto:

      Mi tolga una curiosità signor Ciullo (nome di origine e sentore figurativi, che lei impersona appropriatamente): lei è lo stesso che qualche giorno fa disquisì dell’opportunità di usare “accendere” o “mettere in moto”, facendosi mettere comodamente a sedere, e che qualche mese fa “accucchiò” un “trunzo” da collezione, contestando la correttezza della frase “palla corta e pedalare”, unico tra i lettori a non accorgersi della fattura parafrasata al contesto della stessa?

      Certo che quanto a fegato, ne ha da vendere, se imperterrito reitera figure barbine: quello che le difetta, purtroppo, è un altro organo
      Alla prossima “nnisciuta a ggaddrazzu”

      P.s.: Anche se lei sostenesse non essere la stessa persona … il risultato non cambierebbe

      • Ciullo, cielo, ciollo...fate voi ha detto:

        Mizzica, “genio”, ma come ha fatto a capirlo? Certo che sono la stessa “persona”, e il fatto stesso che sia stato qui a perdere tempo con Lei, dimostra la correttezza del suo assunto in merito a quale organo mi difetti.Come premio per la mia stupidità, però, spero di essermi guadagnato un posto di rilievo nella sua prossima “maschera”. Se poi, nel suo caso, rilevi ciullo o ciolla lo lasci decidere a un anatomopatologo, ma uno bravo, però.

        • A comunque ... Ciolla ha detto:

          In realtà chi ha perso tempo sono io, visto che lei ha iniziato il discorso quindi, a suo modo, pensava di aver speso efficacemente il suo (o no?).

          Per quello che ne so io, le maschere tipicamente trattano: persone o fatti simpatici, persone o fatti noti, persone o fatti con caratteristiche “speciali”. Immagino lei concordi di non appartenere alle prime due categorie. Quanto alla terza, forse potrebbe. Ma dovrebbe specificare la caratteristica che ritiene di avere; valuti lei se le conviene.

  2. Massimo Genchi ha detto:

    Nel lessico del dialetto di Castelbuono è riportato ammuttari u fumu ccâ stàjja (stàjja = asta di legno). Ma quel lavoro, sa è una solenne puttanata in confronto alle sue circostanziate puntualizzazioni. Quel modo di dire l’ho raccolto dalla viva voce di diversi pastori. Si vede che lei, altrettanto ben informato, ha questa variante. Signor Ciolla, se lei lo desidera, nella prossima versione del Lessico la inseriremo come variante.

    • Ciullo D’Alcamo ha detto:

      Quanto a permalositá la signoria vostra non è seconda a nessuno: ma non ce la fa proprio a precisare e/o a puntualizzare qualcosa senza offendere l’occasionale interlocutore? Le prometto che non mi permetteró giammai…. più di mettere in dubbio la correttezza formale e sostanziale dei suoi assunti. E dopo essermi cosparso il capo di cenere la saluto cordialmente : c’è, come dire..un fil rouge : da Ciolla a Ciollone, passo e chiudo.

      • Ciullo D’Alcamo ha detto:

        P.S. Per l’amministratore del blog: solo il Genchi ha libertá di parola su queste pagine? Perché avete tagliato la parte finale del mio commento? La devo considerare una forma di censura? A tipo chiddra du Sinnacu? Quando si dice predicare bene!!!

        • Redazione ha detto:

          Come potremmo risponderle se fornisce una email falsa? Ad ogni modo chiariamo che è vero che il prof. Genchi ha utilizzato il termine ciolla a lei riferito, tuttavia essendo lei un anonimo ciò non ha comportato offesa proprio per nessuno (anzi il nick da lei scelto (ciullo) ha fatto in qualche modo da assist al ciolla usato dal prof. Genchi). Se viceversa è lei a riferire ciollone al prof. Genchi, il quale si è firmato, allora siamo davanti ad una diffamazione e/o offesa pubblica e il compito della redazione è bloccare, anche per tutelarla da possibili querele. Visto che però continua a lagnarsi, sempre in maniera anonima, le comunichiamo che abbiamo ripristinato il suo commento in forma integrale, qualora il prof. Genchi decida di sporgere querela, come sempre fatto non ci sottrarremo dal fornire il suo IP alle forze dell’ordine se ciò ci venisse richiesto, saluti

      • Massimo Genchi ha detto:

        “L’occasionale interlocutore” è sempre lo stesso grillo parlante che continua a cambiare nick (ma lui è abituato a metterci la faccia) e pensa (perché pensa) non solo di essere intelligente nel fare ciò ma anche che gli altri non arrivino alle sue genialate. Perché lui è geniale. E difatti si vede. Sulla sua “promessa di non permettersi giammai” non ci crede neanche lui perché nel 2017, travestito diversamente (ne riparleremo), promise per tre volte di non rispondere per poi farlo quattro volte. Quanto a permalosità, un s’a siddriari! (si scrive così), ho conseguito il titolo in una università straniera ma non lo posso fare valere in Italia. La mia permalosità, diversamente dalla sua bonomia, mi fa dire che passo ma certamente non chiudo. Ah, signor Ciolla guardi che questo è il vero nome di Ciullo. Ma lei dunni ivi â scola?

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.