Tumminello: parole gravi dal Sindaco

Forse ti piacerebbe leggere...

23 Commenti

  1. Emigrato ha detto:

    Non sapete quanto oggi mi pento
    , di non aver mai denunciato i miei precedenti datori di lavoro, proprio nel nostro bel paesello, lo stesso che provano a farti credere essere un isola felice!
    Buste paghe firmate a 1200 e ne ricevi la metà, ferie e permessi non goduti, liquidazione,non pervenuta, fare buon viso a cattivo gioco quotidianamente, per paura che ti lascia a casa, pur di aggrapparti a quel poco che ti elemosinano, ti annullano mentalmente e ti fanno sentire una merda perché sputi nel piatto in cui mangi.
    Ma non denunci! perché poi rimani marchiato in un piccolo centro e un posto di lavoro non telo da più nessuno.
    Subisci di tutto e di più!
    Magari sono così gentili i tuoi PADRONI, che ti fanno prendere pure la disoccupazione, e in un modo o nell’altro gli devi essere grato, per il favore!
    E alla fine cosa ti rimane? Rabbia disprezzo, frustrazione, ti armi di coraggio, quel poco che ti è rimasto è scappi lontano a provare a rifarti una vita!
    Se potessi ritornare indietro nel tempo e anche nel mio bel paese di origine, (Emigrato al nord per chi non lo avesse capito) DENUNCEREI Tutto E di più, farei uscire tutto ciò che non funziona, solo così le cose possono cambiare.
    Signor Sindaco, col suo ragionamento, non mi sembra una persona proiettata al futuro.
    Cordiali saluti

  2. siciliano ha detto:

    scusi signor Sindaco ma non denunciare non significa omertà?

  3. morale ha detto:

    e meno male che il sindaco parla sempre di questione morale…ma basta con questa retorica quando il paese si sta seguendo. Dice che vuole il confronto, sulla potatura degli alberi tutti hanno detto pubblicamente qualcosa, e lui bene frega.basta…a un certo punto uno se ne deve fare a casa proprio e fare spazio

  4. Mario Cicero ha detto:

    Questa vicenda è diversa, qui tutti messi in regola, pagati i contributi, infatti, le coop per contratto hanno avuto tutto, sia da Ecologia Ambiente, che da Castelbuono Ambiente. Le vicende dei privati sono cosa diversa che sicuramente nessuno condivide. Qui “Il ricatto ” non è su i contributi o gli stipendi. Ma su fatti che possono accadere durante la gestione. Nei prossimi giorni invierò al magistrato la richiesta di essere sentito. Spero che verrà accolta. Così facciamo chiarezza, dimostrando che noi non facciamo i sciacalli. Io ho memoria storica.

  5. pizzaiolo (scarso) ha detto:

    Sindaco, non so quali pizzaioli e pizzerie lei conosce, ma se a me mentre guarnisco una pizza mi cade un wrustel a terra lo butto nella munniza e non lo rimetto nella pizza pi sparagnari 10 centesimi.
    Si chiama professionalità
    Si chiama rispetto delle persone prima e delle elementari norme igienico sanitarie
    Si chiama moralità
    Si chiama etica del lavoro

    Se poi il suo sistema paese si basa su ciò che afferma siamo alla frutta, altro che caponata.

  6. stia sereno ha detto:

    stia sereno
    è il magistrato che la chiama (e non solo Lei)
    è vero Lei avrà pure la memoria ma ha perso la visione

  7. il Commissario Derrick ha detto:

    C’è una formala bellissima nei film polizieschi (Il Commissario Colombo – Derrick – ecc…)

    “tutto quello che dice potrà esser usato contro di lei”

    vede Sindaco, io non so se lei ha dei consiglieri (nel senso qualcuno che lo consiglia)

    beh, se io fossi un suo consiglierei e me ne scanso dall’esserlo le direi che è meglio non dire niente, è meglio che non scriva sui social perchè mi pare che ottenga il risultato contrario ai suoi intenti e poi rivela il suo vero pensiero che mi creda, nonostante abbia una elevatissima soglia del dolore ed alto grado di sopportazione , comincia ad essere messo duramente alla prova.

    ma lei continui pure
    o pistari si nnadduna

  8. Mafalda ha detto:

    Ma di che cosa stiamo parlando?!?! Occorre governare i processi del sistema paese. Tutto il mondo ci guarda: giù le mani dalla pizza e pure dai biscotti!!!

  9. Antonio Tumminello ha detto:

    Sindaco, si assuma le sue responsabilità fino in fondo ed inizii a dire in Consiglio ed ai suoi Concittadini come si sono svolti i fatti, più che scaricare sempre le colpe sugli altri, dica chi ha dato l’ordine di spostare l’amianto vicino alle scuole e perché si trova ancora li, con lo scuolabus parcheggiato accanto.
    E la smetta di inveire contro i dipendenti… da come si legge nel Gds, il dipendente lo aveva avvisato tramite Wazap e non ha fatto nulla. Adesso, cerca di dare la colpa a destra e a manca, e come al solito, anticipa che chiederà di essere sentito. Mi creda, non perda tempo a chiedere al magistrato di essere sentito, tanto non ce ne sarà bisogno….
    Antonio Tumminello, Consigliere Comunale

    • Antò fa caldo ha detto:

      Antò, quando vi cade un biscotto a terra lo mettete nella busta per venderlo?
      Perchè a seguire il ragionamento del Sindaco il biscotto caduto finisce per mangiarlo il cliente. Almeno così sembra funzionare nel sistema paese del Sindaco.

  10. Giusi ha detto:

    In tutta questa faccenda mi sembra di capire che il Sindaco sia stato il primo ad ammettere l’errore. È ovvio che la situazione è diventata oggetto di pura strumentalizzazione politica! L’opposizione non vede l’ora di cogliere in fallo l’attuale amministrazione e trova nell’insoddisfatto e frustrato di turno man forte. Il signor Cuccia, che sembra avercela con il mondo intero, anche quando c’erano altri amministratori, ha pubblicato, sul suo profilo, delle sconvolgenti foto dell’isola ecologica. Ma nessuno ha denunciato il fatto alla magistratura, forse perché ha ottenuto qualcosa in cambio? Mi ricordo anche che ha tentato di aggredire il Signor Tumminello, oggi così tanto amico su Facebook!!! Quindi, ho capito che l’errore umano c’è stato e sempre ci sarà, perché gestire l’isola ecologica non è facile!!! Sono anche certo che tutti coloro che hanno sbagliato se ne assumeranno le responsabilità! Ma vi prego, non fate diventare un eroe una persona che di eroico non ha nulla! Sta solo sfogando una rabbia per obiettivi personali non raggiunti e l’opposizione “giustamente” ne sta approfittando per screditare il lavoro dell’attuale amministrazione!
    Questa si chiama strumentalizzazione politica, mondo è stato e mondo sarà!!!!!

    • Giuseppe3 ha detto:

      caro giuseppe, perchè presumo che il suo nikname stia per giuseppe e non per giuseppa considerato che parla al maschile, se ne faccia una ragione e non difenda l’indifendibile. non si ostini difendere i sui rappresentanti ricordi il detto latino “errare humanum est, perseverare autem diabolicum”, e per come stanno andando le cose si sta perseverando …….

    • de voto ha detto:

      IO STO CON TE giusy chiu picca si parra meglio e

  11. Mario Cicero ha detto:

    Consigliere Tumminello stia sereno come diceva il segretario del partito che non gli a dato la tessera, la verità viene a galla, l’ultimo commento ne è la dimostrazione, i cittadini ricordano, hanno memoria, comprendono chi fa ricatti e fa lo sciacallo. I cittadini di questa comunità ci conoscono vedono e decidono.

    • Ucca i cantiri ha detto:

      Si dimetta sindaco
      Andiamo al voto e si ricandidi
      Vediamo quanti voti prende

      Di Renzi lei si intende in quanto candidato a perdere del renzismo al senato della repubblica appena 1 anno fa

    • Si confessi... ha detto:

      Sindaco ultimamente sembra un po’ nervosetto… si liberi la coscienza e ci dica chi ha ordinato di depositare le lastre di eternit nel cortile adiacente la scuola. Si sentirà meglio

  12. Salvo ha detto:

    Non è ironia, ma secondo voi, a parti invertite opposizione/amministrazione, la vicenda amianto avrebbe destato lo stesso scalpore?

    • Salvina ha detto:

      Caro Salvo a parti invertite intanto non è successo. È se fosse successo ci sarebbe stata la rivoluzione se per l’acqua ci fu la guerra in comune…. e sarebbe stato giusto. Con la salute neca si babbia… per fatti banali si fece l’aventino, per una mail di invito alla processione un caso di stato, per non dire tutto lo schifo dei casaccari. La memoria storica é importante e questo comportamento così leggero è veramente pericoloso. È intanto i nostri figli erano a scuola e respiravano l’amianto nell’aria… ora siamo a posto? Sicuro? Pensi se qualche bambino va a giocare al pallone proprio lì… Pensi se fosse suo figlio.

  13. Il Conte di Castelbuono ha detto:

    Il problema reale è che c’è gente, come i nostri amministratori (in primis il Sindaco), che è convinta che essendo stata eletta non può essere soggetta a critiche e che (cosa peggiore) può sbagliare senza essere perseguita legalmente, in barba alla legge.
    Purtroppo dovrebbe capire che chi sbaglia deve avere il coraggio di ammettere i propri errori e se è il caso lasciare la sognata poltrona.
    E’ solo una questine di sensibilità ed etica morale, cosa che i nostri amministratori sconoscono.
    Sindaco, mi ascolti, si dimetta.
    Ricordi che tutti siamo utili ma mai indispensabili.

  14. Antonio Tumminello ha detto:

    Vede sindaco, quanto è successo con la sua amministrazione è soltanto reato ambientale, chiaro e tondo, e lei continua a pensare alle tessere di partito, a Mimmo lucano … ai biscotti..ai wurstel … ai lavoratori disonesti .. etcc
    Invece dovrebbe pensare al danno fatto e con onestà intellettuale pensare che in questo momento , come si legge nel Cda, dei lavoratori sono sotto processo per aver fatto IL PROPRIO DOVERE, tutto questo grazie a lei … quindi la smetta di pensare alle tessere di partito, ai voti presi in più…etc etcc.
    Per una volta si assuma tutte le sue responsabilità, ci dica la verità e tolga dai guai gli altri … prima che la verità ce la raccontino le cronache giudiziarie. A quel punto sarebbe davvero tardi … anche per prendere l’ultimo treno.

  15. BruceLee ha detto:

    Per quanto tempo ancora questo”povero” paese dovrà subire i riflessi ,del tutto negativi, dei rancori che quotidianamente dividono Cicero , Tumminello e le rispettive compagnie cantanti? É politica, questa, o stupido esercizio al servizio di squallide rivincite? Qousque tandem abutere, Cicerus et Tumminellus, patientia nostra? Diceva Bruce Lee:” più sono vuote le teste piú sono lunghe le lingue”.

  16. Antonio ha detto:

    Quindi Bruce Lee tu preferisci che non si parli anche su cose gravi per evitare che si può dire che é rancore. Tu vuoi che chi governa possa fare quello che vuole e tutti zitti perché altrimenti é rancore. Direi che si tratta invece di omertà. Se non si dovesse parlare non avremmo bisogno di eleggere l’opposizione né al comune né al parlamento. I totalitarismi hanno fatto proprio questo nella storia, spegnere il dissenso.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.