Verso le elezioni politiche del 4 marzo. Assemblea PD: “Il Circolo del PD di Castelbuono è pronto a dire la sua in un confronto democratico”

Forse ti piacerebbe leggere...

9 Commenti

  1. utile idiotova ha detto:

    Come quando alcuni di noi votavamo il candidato di tsipras mario cicero appendendo il suo manifesto elettorale .Siamo sempre stati fedeli. e utili.

  2. RISPETTO ha detto:

    Tutti abbiamo il dovere di far crescere una comunità :la famiglia,la scuola ,le associazioni, i gruppi politici,le.parrocchie….tutti sappiamo che la crescita non ha solo connotazioni economiche bensì radici educative e prospettive di benessere psicologico e pedagogico. .Il mio è un invito a rispettare la storia recente delle ultime amministrative per dare riferimento e certezza a tutti coloro che hanno creduto e votato non una lista soltanto ma un modello di sviluppo. Se non sara ‘ cosi’, vorrà dire che il gruppo / lista Andiamo oltre si assume la responsabilità di creare disorientamento, diseducazione e qualunquismo in una comunità che ha bisogno di precisi punti di riferimento. Vivere e far vivere nella contraddizione indebolisce l’identità, la forza di reagire e la volontà di determinazione. Non c’è alcun tipo di sviluppo senza convinzioni.

  3. cronista ha detto:

    Se oggi i dirigenti del circolo PD di Castelbuono, dopo quello che è successo nella fase preelottarale delle ultime amministrative se ne esce, contrariamente a quanto fatto a Palermo da alcuni dirigenti dimessisi per protesta sui criteri di scelata dei candidati alle politiche, con il proporre l’appoggio al candidato Mario Cicero (PD per “va dove ti porta il vento” e/o calato dall’alto) spero che la base si ribelli e chieda le loro dimissioni. Non si può dimenticare il gesto non democratico fatto dal soggetto “per ogni stagione” a tutti i costi.

  4. Cagliostro ha detto:

    Perseverare con questa sudditanza, verso il vero uomo solo al comando castelbuonese, certificata dal continuo entra ed esci dal partito, da un appoggio massiccio alle europee anche quando il candidato in parola militava sotto altra insegna, dalla pessima gestione dell’ultima campagna elettorale per le elezioni comunali, concretizzatasi con il sacrificio della Signora Lia Romè solo ed esclusvamente per compiacere un veto posto dall’ alto contro Cicero, il quale ancora oggi nella locandina di presentazione sua e di Vasta utilizza il logo “democratici per Castelbuono” e non quello del PD, come a volere rimarcare la sua estraneità al partito con il quale si candida ma che nelle parole e nei fatti (vedasi referendum) ha sempre osteggiato negli ultimi anni.
    Bene, in realtà malissimo, per tutto questo dovreste solo dimettervi e chiudere il circolo, perché la democrazia non si decanta a parole, si pratica nei fatti e voi (persone che singolarmente stimo)avete deluso come gruppo dirigente. Auspico l’azzeramento del circolo come atto di dignità a tutela della vostra immagine.
    Saluti

  5. Indignato ha detto:

    Mi auguro che i dirigenti del
    Pd di dimettano domenica

  6. giovane ha detto:

    mi raccomando non fate il doppio gioco!
    Questo fa male
    fa male a Castelbuono!

  7. Soluzione Semplice ha detto:

    La soluzione è semplice.
    Cari amici del PD castelbuonese, votate di nuovo tutti tsipras come avete fatto alle ultime elezioni europee e “vinni nisciti da malatia” 🙂 🙂 🙂

  8. Vincenzo ha detto:

    …perchè il PD esiste ancora?!?! e c’è ancora chi crede nel PD?

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.