Via Tenente Ernesto Forti nessuna novità. Persiste lo stato di degrado

Forse ti piacerebbe leggere...

14 Commenti

  1. lavoratore ha detto:

    Io chiederei spiegazioni all’amministrazione, chiederei al presidente del consiglio che in campagna elettorale sbraitava soluzioni e additava il colpevole,
    il Sindaco predente
    che non aveva saputo fare quello che era giusto fare,
    qualche consigliera, prometteva,prometteva….
    penso che ora sia arrivato il momento di raccontare la verita’,di raccontare come sono ingarbugliate le cose…
    Mi viene da suggerire a queste persone di essere sinceri perche’ si puo’ amministrare anche raccontando la verita’.

  2. Alex ha detto:

    Non ci sono parole….. solamente
    disgusto per questa amministrazione che in campagna elettorale sbraitava e che ora non si sa dove siano andate a finire tutte le promesse.Vero signor sindaco e signor Piscitello?

  3. Cittadino "non comune" ha detto:

    L’amministrazione nell’ultimo periodo è stata talmente impegnata, ad occuparsi di togliere multe ai comuni cittadini, che non ha trovato il tempo per occuparsi di altrettanto cose importanti, che riguardano altri comuni cittadini.

    • Dolorosa scena ha detto:

      Il signor sindaco in campagna elettorale aveva fatto capire (ma per lui si sa quanto sia lieve il dire) che per il Passetto era tutto a posto e ogni volta che ne parlava con i suoi toni accesi i suoi più accaniti sostenitori da sotto il palco andavano giù con un mare di applausi. Aveva fatto intendere che già aveva la catrama accatastata ai calagioli vicino casa sua, dove poi ha posteggiato la BMW. Poi nel frattempo si andò al voto, la gente – le cose giuste – i voti non glieli ha fatto mancare, la catrama è servita per asfaltare qualcun’altro e il Passetto …… e vabbè il Passetto è passato e lui è lì che se la ride perché ancora una volta ha preso in giro tutti. Sipario.

  4. verovero ha detto:

    Ma non era tra le priorità dell’amministrazione Cicero??? Ricordo ancora i candidati consiglieri, oggi eletti, promettere porta a porta il rifacimento del manto stradale. Poveri cittadini che l’avete votato in messa…cadendo nei tranelli elettorali tipici di vecchi volponi!!

    • Mistero ha detto:

      Già, solo che prima la gente era ignorante e cadeva nei tranelli elettorali dei vecchi volponi.
      Come mi spieghi, allora, che oggi che sono tutti istruiti ed intelligenti ci cascano ancora?

  5. Passetto ha detto:

    Certamente i tempi per trovare un finanziamento non sono brevi .Ma cari amministratori ,caro Piscitello non sarebbe corretto sistemare le transenne in maniera decorosa ,o il decoro non fa parte di voi
    o la frana del Passetto rispecchia la vostra maniera di essere?

  6. VIGILANTES ha detto:

    La via Ten. E. Forti è soltanto la punta dell’iceberg, il paese è ormai allo sbando, basti vedere i parcheggi senza regole, Via Geraci e via Cefalù durante la giornata sono intransitabili, le erbacce crescono sia in centro che in periferia dove raggiungono l’altezza di un uomo, e in alcuni tratti impediscono la visuale della carreggiata traducendosi in un pericolo per le circolazione automobilistica. Le piazze Margherita e Piazzetta sono ormai parcheggi h24, nessuno controlla, i vigili esercitano e multano in qualche viuzza del centro, le traverse diella strada longa sono parcheggi, impossibile attraversarle, davanti la Forgia si passa a stento, solo un quarto di corsia a disposizione. Ai visitatori che ci vengono a trovare non diamo certamente l’aspetto e la visione che si propaganda in giornali amici.

  7. Dolce sogno ha detto:

    Oppure la prossima volta in campagna elettorale “mittiticci pani nna ucca”. A parlare tutti bravi siamo, soprattutto il vostro sindaco

  8. STRETT RUUT ha detto:

    Mi chiedo perche’ Tutti gli abitanti di quella zona, via Ten. E. Forti, quelli di dolce sogno che erano presenti e critici alle assemblee della passata amministrazione, oggi non protestano in maniera forte. Timore reverenziale o paura?????

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.