VIII^ Infiorata di Castelbuono: ancora un grande successo tra petali, colori, profumi, motori, spettacoli e suggestivi Cortei Storici

Forse ti piacerebbe leggere...

5 Commenti

  1. castelbuonese ha detto:

    BRAVI!!!

  2. Filippo Botta ha detto:

    Grazie Jhonny per la manifestazione ma ricordati che a castelbuono la ricettività è rimasta quasi totalmente vuota!!!

  3. Antonio ha detto:

    si vede che non hanno accolto l’appello del Sindaco.
    il salto di qualità del turismo ora deve essere dalla gita fuori porta di un giorno, che fa contenti (speriamo) solo gli esercenti di prodotti tipici e locali a un turismo di residenza breve.
    però per il secondo ci si deve chiedere “che cosa vengono a fare tre gg a Castelbuono dei turisti?”
    “che reali attrazioni e servizi riusciamo a offrire?”
    altrimenti resteremo un mordi e fuggi che gravita nell’orbita di cefalù, o di dimensione di turismo locale (domenica fuori porta dei palermitani e simili)
    se si cercano dati sul turismo in Italia (peraltro in profondo declino) si vede che il grosso del flusso segue il percorso Milano (Sic!) Venezia Firenze Roma. e basta
    giù il sud intercetta scarsi o scarssimi flussi esteri. (in sicilia le condizioni socio economiche restringono il bacino di mercato di coppie e famiglie che possono permettersi WE fuori casa ada esempio)

    • rita ha detto:

      in merito alla domanda cosa vengono a fare i turisti 3 gg a Castelbuono rispondo:
      Amo il vs paese piu che il mio. Date uno sguardo alla pagina . Cammini Sicani by Val di Kam.
      Pierfilippo è una persona che ama molto il suo paese, Sant’angelo Muxaro (fuori dalle rotte turistiche e non facile da raggiungere) Ora è frequentato da Tedeschi e Americani etc.
      Castelbuono è situato in una zona meravigliosa che sono le Madonie.
      Rita Bertolone – Associazione Siciliaineuropa

  4. Antonio ha detto:

    sant’angelo muxaro ha avuto la “fortuna” di diventare noto alle cronache per i ritrovamenti archeologici e la necropoli che fu scoperta dal giro di reperti venduti dai tombaroli. ne ha scritto anche Massimo Manfredi.
    oltre per gli altri noti aspetti.

    ripeto, la zona srà anche meravigliosa, ma in un mondo dove di mete ce ne stanno a non finire intercettare un segmento di mercato ci devono essere servizi e attrattive.
    qualcosa che intrighi, invogli, stupisca e poi mantenga

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.