Circa 40 i pazienti ricoverati presso il domicilio protetto di San Guglielmo

4 Commenti

  1. mariella ha detto:

    questa notizia si può dare o è caduta di stile o sciacallaggio?

  2. La Verità ha detto:

    Per una certa persona a Castelbuono qualsiasi notizia che non esca dalla sua bocca o dalla sua tastiera è caduta di stile e sciacallaggio. Quindi, secondo il suo metro di giudizio è così ma sappiamo tutti che non è così e che non lo è mai stato.

  3. Giuseppe Abbate ha detto:

    Certo è un grande atto di solidarietà da parte della diocesi specie se si tiene in considerazione il fatto che la struttura è stata messa a disposizione della sanità regionale gratuitamente .

    • Rosario Ignatti ha detto:

      Il gesto della Diocesi è apprezzabile e di grande valore sociale ..ma certamente non gratuito … e neanche, come in altri post descritto, segno di carità [ qualsiasi gesto di carità anche se dato , in maniera simbolica, a 1 Euro ..non è più carità].
      Nello schema di convezione [ delibera 993 del 16.10.20 avente in oggetto “ Convenzione per il regime di emergenza COVID tra ASP Palermo e il Seminario Vescovile di Cefalù per l’utilizzo della struttura sita in Castelbuono Contrada San Guglielmo” https://www.asppalermo.org/delibere-dettaglio.asp?ID=53 ] è detto chiaramente che l’ASP Palermo riconosce “ al Seminario Vescovile di Cefalù, per l’utilizzo dell’immobile “ Domicilio Protetto” il compenso determinato in € 75.600 €, oltre IVA, in ragione di € 42,00 pro capite al giorno per n. 40 camere, vuoto per pieno, per la durata di 45 giorni.
      All’art 2 dello schema di convenzione si legge “ Il Seminario Vescovile di Cefalù dà la disponibilità all’utilizzo dell’immobile…..( e) provvede alla disponibilità di n. 40 camere con pulizia e vitto ( colazione, pranzo e cena), restando in capo all’ASP la sanificazione iniziale e finale ad ogni cambio paziente, la raccolta dei rifiuti e il personale sanitario, Medici, infermieri ed OSS, per il tramite della Cooperativa Sociale e di lavoro Operatori Sanitari Associati – O.S.A Soc. Cop Sociale ONLUS, con la quale verrà stipulata un’integrazione temporanea della convenzione in atto vigente…

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.