Nel primo fine settimana di maggio la 102esima edizione della Targa Florio. Ecco le prove speciali madonite

Forse ti piacerebbe leggere...

5 Commenti

  1. Pilota ha detto:

    Castelbuono conta sempre meno, anzi non conta proprio.
    Nessuna PS (prova speciale) è stata denominata Castelbuono.
    La cittadinanza ringrazia l’ex presidente del parco Rizzuto, oggi presidente dell’ACI di Palermo.
    Non scordiamoci che la Targa Florio, oltre ad essere un importante appuntamento sportivo, è innanzi tutto promozione turistica. Scusate, ma il Distretto Turistico della Targa Florio, che ci è costato centinaia di migliaia di euro, dove sta? A chi serve? A chi è servito?
    Qualcuno sa rispondere a queste domande?

    • Ivan Schimmenti ha detto:

      dunni t’apprechi! E se non passa perchè non passa.. al posto di Castelbuono si chiama “Bergi”.. qual’è il problema?

      • Castelbuonese ha detto:

        Onore e gloria al nome di Castelbuono.
        Da castelbuonese mi avrebbe fatto piacere.
        Comunque, l’importante è che passi da qui. Puro divertimento per pubblico, commissari di gara e piloti e, cosa più importante, senza incidenti.
        La domanda riguardava comunque il ruolo (visti i costi) del distretto turistico della Targa Florio

        • Ivan Schimmenti ha detto:

          nel 2012 si chiamava “Castelbuono” e perse la vita il povero Roberts Gareth..
          nel 2017 si chiamava “Castelbuono” e perse la vita il povero Mauro Amendolia..
          Chiamiamola “Bergi”, giusto per sfatare e poi il prossimo anno lottiamo per farla chiamare Castelbuono.
          …..per quanto riguarda i conti, beh, quelli non tornano mai..

  2. Olanda ha detto:

    Bergi? Un c’è cchiu’ chi sentir e vidiri..vergogna!!!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.