Truffa per il reddito di cittadinanza:117 denunciati a Cefalù e dintorni

Forse ti piacerebbe leggere...

14 Commenti

  1. A lavorare ha detto:

    Evviva gli sprechi e le truffe introdotti dagli incompetenti grillini. Soldi a pioggia a chi non ne ha diritto e non ha voglia di lavorare mentre c’è gente che non riesce nemmeno a fare la spesa. Questo succede quando si da potere a dei perfetti idioti! Con quei soldi si poteva costruire una scuola o un ospedale! Pensateci alle prossime elezioni, via gli incompetenti dalle istituzioni. Pene severe anche per i caf che hanno dichiarato il falso

  2. Ed io pago ha detto:

    Una legge, fondamentalmente giusta, ma fatta male da un parlamento di sprovveduti a 5 stelle. Ben vengano i controlli, ma solo se seguono condanne esemplari, altrimenti diventano inutili perché ogni 10 imbrogli scoperti ce ne saranno altro 100 che imbroglieranno. Da abrogare, quindi. Mi dispiace per chi ne avrebbe veramente bisogno.

  3. Utente ha detto:

    Una misura sbagliata che genera solo truffe e disoccupazione, non basta revocarla bisogna eliminarla

  4. Sostegno ai poveri (veri) ha detto:

    Io invece penso che il reddito di cittadinanza sia una legge giusta, anche se va assolutamente migliorata. Il fatto che ci siano spesso notizie di imbroglioni dimostra che i controlli ci sono e spero che seguano condanne esemplari per queste persone. È una legge che si trova in tutti i paesi d’Europa più evoluti. In Germania una legge simile c’è già da prima del 2001.
    Penso che se qualcuno imbroglia vada punito, ma non ce la si può prendere con un beneficio sacro santo che ha salvato dalla povertà molte famiglie. Altrimenti con lo stesso principio bisognerebbe cancellare le tasse e i tributi perché c’è gente che evade (o froda) il fisco (vedi Berlusconi), oppure cancellare il biglietto dell’autobus perché c’è gente che non lo paga e via dicendo.

  5. E' morto il MoVimento 5 Stelle! Viva il MoVimento 5 Stelle! ha detto:

    Commenti scontati carichi di una astio e una rabbia recondita e feroce, di persone che
    cadono nella trappola della narrazione dei media, la quale fa comodo al ritorno dello Status Quo della vecchia Politica che, ahinoi, ha fagocitato come una bestia ancestrale impossibile di sconfiggere un movimento carico di molte buone intenzioni ma completamente disorganizzato.

    Però mi chiedo se gli stessi, con la stessa ferocia con cui inveiscono con una misura giusta come il reddito di cittadinanza (che di certo andava fatta meglio), se hanno mai avuto il coraggio di lamentarsi o di inveire che so, sui lavoratori in nero e i loro datori di lavoro, o con quei (magari pochi? Seeee!!!) forestali in Sicilia che poi lavorano in nero quando non fanno il turno e sono sotto disoccupazione o contro i cassaintegrati dell’ex FIAT che manteniamo da decenni e a cui ora faranno pure “lo scivolo” per andare in pensione.

    Oppure se si sono mai lamentati dei lavoratori in nero della ristorazione prima mantenuti con paghe e orari da fame, ma per i quali, per mancanze di alternative non si poteva dire di no.

    Gli stessi ristoratori che durante la pandemia in lockdown si stracciavano le vesti contro il governo Conte perché perdevano un guadagno mensile di 30 mila euro salvo poi le loro dichiarazioni dei redditi essere così basse che a momento anche loro potrebbero chiedere il reddito di cittadinanza.

    E dei falsi invalidi vi siete di certo lamentati eppure nessuno scrive di togliere le pensioni di invalidità o la disoccupazione! Perché il problema non è solo la misura in sé ma anche nella malizia del cittadino che a volte approfitta dei suoi diritti, visto che la moralità in questo paese è dei pochi! Però poi il Ponte sullo Stretto si deve fare perché gridare alle possibili infiltrazioni mafiose significa fermare il progresso tanto poi ci sono i controlli! Bene per il Reddito di Cittadinanza come vedete i controlli ci sono e ci sono anche le persone che ne hanno bisogno e ne hanno diritto veramente!

    Ma tanto le prossime ed imminenti elezioni ripristineranno tutto quello che c’era prima (compresa “una sinistra che ama talmente i poveri che quando va al potere li aumenta di numero” (Cit. Indro Montanelli) ed episodi recenti come quelli del ristoratore che non vuole pagare la ragazza nigeriana non farà più notizia, perché tornerà la possibilità di dire “O questo o niente!” a chiunque, visto che il reddito di cittadinanza verrà eliminato e sopravvivrà il più forte, il più furbo e il più sciacallo e sarà una guerra tra poveri!

    E gli schiumanti commentatori colanti di bava nei confronti di una forza politica che anche suo malgrado poteva cambiare questo paese, festeggeranno, come i protagonisti inferociti del film di “L’Ora Legale” contro il sindaco onesto di Pietrammmare di Ficarra e Picone (i quali avevano già previsto tutto!)

    A questo punto che dire se non “Buon catastrofe sociale!”

    • Cittadino ha detto:

      Il movimento 5 stelle è morto perché da quando è arrivato nelle stanze del potere ha fatto tutto il contrario di quanto proclamato durante la campagna elettorale vendendosi al miglior offerente pur di mantenere le agognate poltrone. Dimenticati i principi del fondatore è stato facilissimo cadere nella tentazione di adattarsi alle pratiche di tutti gli altri partiti riuscendo persino a superarli per incoerenza e faccia di bronzo! Se a ciò aggiungiamo la completa impreparazione politica e culturale ci si può rendere immediatamente conto di come sia stato possibile varare misure assistenziali che hanno devastato l’economia e l’occupazione. A poco o niente valgono i controlli che ogni tanto scovano qualche furbetto perché sono soltanto la punta di un iceberg fatto di perdite di milioni e milioni di euro delle nostre tasse, milioni che potevano impegnarsi per il sociale, per l’ecologia o l’economia piuttosto che finanziare i fannulloni e tassare le imprese provocandone una fuga generalizzata all’estero. Oggi, a poche settimane dalle elezioni, si assiste addirittura a candidature di leader storici pentastellati nelle fila di quel pd che li ha fagocitati e con il quale avevano giurato di non allearsi (ricorda Bibbiano?). Gli elettori non hanno dimenticato cosa proponevate per l’ILVA, la TAP, i fanghi tossici, gli F35, il condono fiscale, la terra dei fuochi, i migranti, i due mandati, le alleanze, gli sbarchi e tanto altro. Ma la colpa è di noi creduloni che siamo caduti nella trappola dei media, peccato che anche i pentastellati si sono creati il loro bel giornaletto di sana propaganda di partito. E lei viene a fare filippiche per difendere cosa?
      Avete avuto la vostra occasione ma l’avete sprecata per bramosia e ingordigia, lo scotto da pagare, me lo auguro, sarà sparire dalla scena politica ad ogni livello.

      • E' morto il movimento 5 stelle! Viva il movimento 5 stelle! ha detto:

        Il movimento 5 stelle sparirà? Bene! Anzi benissimo!

        Io ho già preparato il popcorn per masochisticamente assistere al ritorno della peggiore classe politica (di cui si faranno parte anche molti Giuda Iscariota traditori del moVimento 5 stelle per carità). E una volta che torneranno e verranno ripristinate la 1a e la 2a Repubblica mi godrò lo spettacolo e mi ricorderò anche di lei!

        P.S. Visto che è bravo a elencare le cose “tradite” quando un elenco sulle cose tradite da tutti gli altri partiti quando?), ma siccome gli elenchi li so so fare pure io, le propongo di seguiti anche un elenco delle cose fatte (nel bene o nel male) dal movimento 5 stelle!

        Ah! Su i due mandati la regola è stata rispettata da chi non ha tradito il movimento!

        OVVIAMENTE IN PRIMIS…..REDDITO E LA PENSIONE DI CITTADINANZA
        Nonostante i cittadini truffatori (che vengono comunque beccati come si può vedere) milioni di persone hanno avuto un aiuto economico per vivere in modo dignitoso

        SUPERBONUS 110% (AFFOSSATO DA DRAGHI)
        Una misura che avrebbe contribuito di più alla ripartenza del Paese nel rispetto dell’ambiente e della sostenibilità, se non fosse stata affossata (e i dati riportano che le truffe maggiori non sono state sul Superbonus ma sul Bonus Facciata al 90% e altri già preesistenti).

        DECRETO DIGNITÀ
        Grazie a questa misura, prima della pandemia sono stati stabilizzati mezzo milione di rapporti di lavoro.

        ABOLIZIONE DEL SUPERTICKET
        Dal 1° gennaio 2020 non si paga più la quota aggiuntiva di 10 euro su visite mediche specialistiche ed esami clinici

        ASSEGNO UNICO FAMILIARE
        Un bonifico che arriva alle famiglie ogni mese al posto della giungla di micro sostegni difficili da richiedere.

        TAGLIO DEL CUNEO FISCALE
        Buste paga più pesanti per i lavoratori italiani. Nel Governo Conte II abbiamo tagliato il cuneo fiscale a 16 milioni di contribuenti con reddito fino a 40 mila euro lordi per un aumento netto fino a 100 euro al mese.

        TAGLIO DELLE PENSIONI D’ORO E DEI PARLAMENTARI
        Anche i parlamentari percepiscono la pensione in base ai contributi che versano, come spetta a qualsiasi altro cittadino. Numero dei parlamentari ridotto di oltre un terzo, da 945 a 600, per un risparmio di 300mila euro al giorno. Lo abbiamo proposto noi, con il referendum lo hanno deciso gli italiani.

        STABILIZZAZIONE DEI PRECARI
        Abbiamo ottenuto la stabilizzazione del personale sanitario che abbia prestato servizio per almeno 18 mesi di cui 6 durante l’emergenza pandemica perché è fondamentale valorizzare le professionalità acquisite nelle aziende ed enti del Servizio sanitario nazionale. Non abbandoniamo coloro che abbiamo chiamato eroi!

        DECONTRIBUZIONE AL 100%
        Con la legge di Bilancio 2021 abbiamo previsto un incentivo triennale per chi assume under 36 e donne disoccupate. Finora questa misura ha garantito a quasi 230mila giovani e oltre 64mila lavoratrici di ottenere un impiego.

        ISTITUITO IL FONDO RISARCIMENTO PER I RISPARMIATORI TRUFFATI
        Abbiamo istituito un Fondo da 1,5 miliardi in tre anni che ci ha permesso di risarcire più di 120 mila risparmiatori truffati in passato dalle banche, restituendo giustizia anche alle loro famiglie

        LEGGE SPAZZACORROTTI E IL CARCERE AI GRANDI EVASORI
        Siamo intervenuti con un pacchetto di norme coraggiose e senza precedenti per contrastare una delle più grandi piaghe del nostro Paese: la corruzione. Abbiamo introdotto pene più severe per i pubblici ufficiali e incaricati di pubblico servizio; “daspo” per i corrotti e corruttori; poliziotti infiltrati nella PA con il compito di riferire presunti illeciti alla magistratura.
        Abbiamo imposto la trasparenza per i partiti politici e per le fondazioni collegate.

        LEGGE CODICE ROSSO
        La vittima viene ascoltata dal magistrato entro 72 ore dalla denuncia. Introdotti i reati di Revenge Porn, deformazione permanente del volto e costrizione o induzione al matrimonio. E ancora: chi non rispetta il divieto di avvicinamento alla donna vittima rischia l’arresto.

        LEGGE SULLA CLASS ACTION
        Se alcune categorie di persone hanno subito lo stesso danno da parte di grandi aziende o colossi industriali, queste hanno l’opportunità di far valere i propri diritti ed essere risarciti con un’unica azione legale, risparmiando costi e avendo maggiori opportunità di successo.

        DIVIETO DI PUBBLICITÀ, PIÙ TRASPARENZA E TASSE SUL GIOCO D’AZZARDO
        Una battaglia che abbiamo portato avanti con determinazione. Una conquista di civiltà per contrastare una pratica diseducativa che nuoce alla salute e rappresenta un serio pericolo.

        AMBIENTE IN COSTITUZIONE E LA LEGGE SALVAMARE
        Abbiamo inserito nella nostra Costituzione un principio fondamentale: quello della tutela dell’ambiente, della biodiversità e degli ecosistemi, nell’interesse delle future generazioni. La Legge Salvamare, invece, permetterà a migliaia di pescatori, associazioni e cittadini di ripulire i nostri mari, laghi e fiumi dai rifiuti cosa prima impossibile senza incorrere in sanzioni amministrative.

        LEGGE SUNSHINE ACT
        Esponendo alla ‘luce del sole’ i rapporti finanziari tra imprese e operatori del mondo della sanità, contrastiamo la corruzione nel settore medico ed evitiamo che gli interessi privati prevalgano sul benessere dei cittadini.

        L’ISTITUZIONE DELLA RETE NAZIONALE REGISTRO TUMORI
        Con questa legge si può finalmente completare la copertura nazionale e produrre dati utili per la prevenzione primaria e secondaria, per la diagnosi e la cura delle malattie oncologiche, per la programmazione sanitaria e il monitoraggio dei fattori di rischio ambientali e professionali

        80.000 ASSUNZIONI NELLA SCUOLA E 37.000 ASSUNZIONI IN SANITÀ
        Abbiamo realizzato il più grande investimento sulla scuola e sulla sanità pubblica degli ultimi 30 anni. Durante il governo Conte II abbiamo investito sulla scuola oltre 10 miliardi, portando con i fatti e non a chiacchiere l’istruzione al centro dell’agenda politica italiana

        INTRODUZIONE DELLO SPID, L’IDENTITÀ DIGITALE
        Durante il governo Conte II abbiamo realizzato un salto nel futuro per la PA e per i servizi pubblici con milioni di Spid attivate, con la app IO e con il cashback.

        COMUNITÀ ENERGETICHE
        Unirsi tra più famiglie per autoprodurre e autoconsumare energia da fonti rinnovabili era vietato fino a tre anni fa. Il M5s ha dato modo a tanti cittadini di mettersi insieme per abbattere i costi delle bollette e allo stesso tempo tutelare l’ambiente.

        • Obiettivo ha detto:

          Opportuno a questo punto ricordare anche alcuni provvedimenti palesemente sbagliati dei grilli a 5stelle:
          Per anni è stato vano spiegare ai grillini che la Tav non è solo un buco in una montagna, ma un essenziale strumento di comunicazione e di sviluppo, e che la povertà si combatte certo con i sussidi ai più bisognosi, ma soprattutto creando ricchezza da redistribuire e opportunità di lavoro. Sarebbe troppo banale la battuta delle comiche finali, anche perché in questa storia non c’è proprio nulla da ridere: i Cinque Stelle, anche se ormai dimezzati nei numeri in Parlamento e ridotti ai minimi termini nel Paese, per i danni diretti e collaterali provocati restano infatti una cambiale che gli italiani dovranno pagare per diversi lustri, anche quando il grillismo sarà finito nel novero degli accidenti della storia. Se gli effetti del long Covid sono ancora tutti da valutare clinicamente, non serve uno scienziato della politica per scrutare la scia di danni a lungo termine lasciata dal binomio ignoranza-arroganza, dal trasformismo eretto a sistema, dagli errori marchiani e dal combinato disposto di contraddizioni palesi, tic luddisti e impuntature ideologiche che si sono regolarmente schiantati contro la realtà, che ha sempre la testa più dura dei sogni. Non c’è branca dello scibile politico che sia rimasta indenne, a partire dall’economia e dalle questioni sociali: il reddito di cittadinanza, la misura simbolo per eccellenza, non ha abolito la povertà, il decreto dignità non ha risolto la precarietà del lavoro, e il Cashback non ha scalfito l’evasione fiscale costando però diversi miliardi alle casse dello Stato.
          A questa catena di fallimenti va aggiunta la bolletta occulta che stiamo pagando insieme ai rincari dell’energia: se oggi la nostra produzione di metano copre solo il 4,6% del consumo, e il restante 95,4% lo importiamo a carissimo prezzo, lo dobbiamo soprattutto al grillismo ideologico, che si è opposto alle trivellazioni in mare, voleva bloccare il Tap e, per sovrappiù, in linea col vetero-ambientalismo continua ad opporsi ai termovalorizzatori. Per non parlare dei pericolosi sbandamenti in politica estera: dall’abbraccio con i gilet gialli che mise a rischio i rapporti con la Francia alla Via della Seta, che Conte e Di Maio sbandieravano come un fiore all’occhiello ed era invece una strada lastricata di trappole, una surrettizia cessione alla Cina di asset strategici come porti e 5G, che ha messo in allarme l’intera Nato. Come l’aperta ostilità allo sviluppo del programma altrettanto strategico degli F-35. Per questo la volontà di «mantenere la nostra storica alleanza dentro la Nato» rivendicata da Conte nel documento consegnato a Draghi è solo l’ultimo, plateale esempio della inveterata doppiezza grillina.
          Solo per dovere di cronaca

          • Messaggio dal Futuro! ha detto:

            Lei più che obiettivo e un cittadino della peggiore specie evidentemente asservito a un Sistema legato solo al profitto e a rovinare questo pianeta (ambientalmente parlando)!

            Capace di negare anche il fatto che che se il mondo sta andando a in malora è solo merito di persone egoiste come lei! E mi creda, “il grillismo” in questo paese non è stata la peggiore calamità! La calamità sono le persone che la pensano come lei!

            Pensiero becero, dei quali effetti, è causa dei mali di questo pianeta e durerà per l’eternità (altro che effetto per anni) o per quello che rimane di questo mondo il quale persone come lei e il suo pensiero sta portando all’autodistruzione! Complimenti e grazie da parte delle future generazioni!

  6. Controcorrente ha detto:

    Ma nessuno si meraviglia di tutti i privilegi che i politici prendono dei loro stipendi e dei vitalizi che ereditano fino ai nipoti ecc ecc Solo guerra tra poveri eh!

  7. Antonio ha detto:

    quello che è evidente è la cecità di grillini, pentastellati e affini a vedere che:
    1.la misura del reddito di cittadinanza che doveva incentivare il rientro nel mondo del lavoro (così era stato presentato) lo ha invece disincentivato
    2.è diventato strumento di ASSISTENZA o ASSISTENZIALISMO come forestali, invalidi a iosa che giocano a tennis e via dicendo
    3.lo strumento va ripensato e rivisto, si deve sostenere chi è incapace di lavorare, lo si faccia, ma non mischiamo le cose
    4.per quanto ai controlli ben vengano e che siano efficaci

  8. E' morto il movimento 5 stelle! Viva il movimento 5 stelle! ha detto:

    “1.la misura del reddito di cittadinanza che doveva incentivare il rientro nel mondo del lavoro (così era stato presentato) lo ha invece disincentivato”

    Vero in parte! Purtroppo l’investimento sui centri d’impiego e sui navigator non è stato funzionale, poi la pandemia e il lockdown non hanno ulteriormente aiutato il meccanismo che senza ombra di dubbio va rivisto, ma paradossalmente proprio durante il lockdown ha aiutato tante famiglie.
    Poi se disincentivo è anche rifiutare un offerta di lavoro che non perviene tramite il centro dell’impiego suol perché non rispetta economicamente delle condizioni favorevoli per il lavoratore (che senza l’alternativa del reddito avrebbe accettato), allora meglio così!

    2.è diventato strumento di ASSISTENZA o ASSISTENZIALISMO come forestali, invalidi a iosa che giocano a tennis e via dicendo

    Anche questo in parte è vero poiché il reddito di cittadinanza rispetto a disoccupazione o invalidità non è per sempre!

    Un ultima cosa che fa comprendere anche l’astio nei confronti del reddito e che ne porterà alla cancellazione! Il Reddito da fastidio anche alla malavita che non può reclutare “i picciuttieddi, quindi è certo che adesso verrà tolto, buttando via il bambino con l’acqua sporca.

    • Vince ha detto:

      SUPERBONUS 110% (AFFOSSATO DA DRAGHI)
      Una misura che avrebbe contribuito di più alla ripartenza del Paese nel rispetto dell’ambiente e della sostenibilità, se non fosse stata affossata (e i dati riportano che le truffe maggiori non sono state sul Superbonus ma sul Bonus Facciata al 90% e altri già preesistenti).

      NO SIGNORI MIEI, NON RACCONTATE BUFALE PER CORTESIA. il decreto era scritto male e il problema del blocco della cessione dei crediti non è dovuto al governo in carica. POi ci sta una logica di sostenibilità, che è da studiare con i numeri reali, e a mente fredda senza preconcetti e senza propaganda. la misura ha innalzato il PIL in maniera “forzosa” però ci sono dei dubbi seri sulla sostenibilità su medio termine

  9. Antonio ha detto:

    leggete questo articolo, dice cose ben note, ma che si vogliono ignorare,come gli struzzi mettendo la testa sotto la sabbia

    https://www.corriere.it/economia/opinioni/22_agosto_07/tasse-italiani-non-sono-oppressi-fisco-meta-vive-a-carico-altri-0b809296-118c-11ed-987b-bc2e15ee3b43.shtml

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.