Gara sotto accusa, al cimitero di Castelbuono si scava più a fondo

Forse ti piacerebbe leggere...

22 Commenti

  1. 100 passi ha detto:

    Cose da pazzi ma quando finisce questo brutto films. Dovete andare a casa tutti a casa.

  2. Cu cumanna? ha detto:

    Ma come mai quando ci sono illeciti il sindaco è sempre all’oscuro di tutto? Della serie: tutta colpa dei dipendenti comunali. Come se a decidere al comune siano loro!

  3. Che tristezza ha detto:

    Forse se qualcuno in passato avesse parlato adesso avremmo, la scuola di San Leonardo aperta, l’acqua nelle nostre condutture più pulita, qualche albero in più etc.

  4. Giovanni ha detto:

    È quindi dov’è lo scoop? Se ha fatto la campagna elettorale per l’attuale sindaco, non vol dire che aggiudicatario in modo illecito. Mettetevi una croce sul petto e una sulla coscienza, la gara è stato vinta dal signor in questione perché da codice ateco risulta impresa edile. Cls sarà impresa edile? Mi viene un dubbio.

  5. Peppe Cicero ha detto:

    Certo che il buon gusto non gli manca di sicuro. Prima salire sul palco con il candidato sindaco e poi dopo che egli è stato eletto partecipare a gare di appalto…….come diceva qualcuno: a pensar male si fa peccato…….

  6. ogni principio è forte ogni desiderio viene al fine ha detto:

    No guardate che vi sbagliate perché la persona in questione non è nuovo per la politica, è un politico di lungo corso. E’ uno che ha fatto politica attiva fin dagli anni ’80. Lo sanno tutti in paese. E’ uno che la politica l’ha sempre masticata e si è sempre mosso per il bene del paese.

  7. Tumminello Antonio ha detto:

    Questo è quello che ha scritto il sindaco il 5 giugno:

    “Stiamo intaccando, interessi che hanno avuto copertura politica, mentre in tanti potevano non sapere, qualcuno era informato dei fatti. infatti, oltre a gestire la cosa pubblica curava gli interessi dei privati. Al paese racconteremo tutto, sarete voi a giudicare. Grazie Castelbuono”.
    E questi sono i risultati, credo che più che Grazie Castelbuono … debba dire SCUSA CASTELBUONO.
    A proposito quando racconterà tutto a Castelbuono, ci racconti come fa MADONIE SERVIZI ad occuparsi ed essere aggiudicataria dei lavori per le strisce pedonali, del servizio di raccolta dei rifiuti e contemporaneamente dei servizi cimiteriali, a passare da un fatturato di poche migliaia di euro a diverse centinaia di migliaia di euro. E Magari ci parli di come, a parer suo, può avere queste COMPETENZE e la QUALIFICAZIONE NECESSARIA.

    Antonio Tumminello, Consigliere Comunale

  8. Rosario ha detto:

    L’UNICO ATTO LEGITTIMO, ONESTO E DIGNITOSO SAREBBE CHE L’UNO SI DIMETTESSE DA SINDACO E L’ALTRO DA PRESIDENTE DELLA COOPERATIVA….IN ATTESA CHE LE INDAGINI FACCIANO IL LORO CORSO…..ma stiamo parlando di gente di ben altro spessore!

  9. cronista ha detto:

    Per dovere di cronaca il regolamento cimiteriale comunale é stato modificato , prevedendo l’affidamento dei servizi cimiteriali ad agenzie funebri, quando ad amministrare era l’attuale sindaco cicero,. Quindi a cosa allude ???? Ma, bu, secondo
    me sta attuando la tattica ‘la miglior difesa é l’attacco “.

  10. Alfio ha detto:

    Certo che fare polemica per una persona che forse a stento ci esce, e questo qualchuno di voi lo sa, non sicuramente il signor Cicero che aveva altro interesse, il resto di voi che siete dietro le scrivanie vi dovete solo vergognare,

    • vergognarci???? ha detto:

      Senti Alfino dovremmo vergognarci di che cosa? delle vergogne che dobbiamo assistere?
      Piuttosto Alfino, è vero quello che dice Tumminello che il fatturato di questa madonie servizi (???) è passato miracolosamente da poche migliaia di euro a diverse centinaia di migliaia di euro?
      Rispondi su questo. Altrimenti vergognati tu e qualche amico tuo.

  11. Due di picche ha detto:

    Circa un anno fa il sindaco ha scritto alle congregazioni proponendo loro un servizio di manutenzione e pulizia delle sepolture e delle rispettive aree verdi di competenza, pagando un canone annuale. Quasi tutte le congregazioni non hanno accettato la proposta e lui ha riformulato la richiesta. Per la seconda volta gli hanno risposto picche. Ora, visto che nessuno ha voluto il servizio offerto lo ha affidato lo stesso. Come dire: ” ah, non lo volete? Ed io lo faccio lo stesso”. Mah, un finissi mai di diri mah

  12. Alfio ha detto:

    Caro amico tumminello anziché scrivere solo cavolate è il momento di dire le cose come stanno oppure tacere x il bene di una comunità che ha diritto di vivere in pace. Anziché dire di tutti sti mila euro che la cooperativa va a guadagnare, che non è assolutamente vero, tant’è che nessuno ha voluto partecipare per andare a fare da schiavetto e x essere lo zimbello dei politici di turno, sarebbe opportuno svelare gli interessi e conti dei tuoi protetti e assistiti clienti della cls di cui conosci e fai i conti e che certamente stanno facendo tutto sto bordelli non per quei due cenci che ci sono da guadagnare x il lavoro oggetto della gara ma x continuare a controllare certi luoghi e contesti da cui infliltrandosi possono trarre ben altri benefici. Mi spiace doverla contraddire ma il motivo di tutta sta cattiveria e di tutte ste falsità non è la gara in sé, quella è fine a se stessa senza ritorni particolari, e il suo fare non è ne saggio ne savio e non lo colloca nel gruppo di politici sensati e devoti al bene di una collettività. Saluti Alfiuzzo

  13. mazzola Giuseppe ha detto:

    Da cittadino Castelbuonese provo una profonda vergogna a leggere gli interventi tra l’altro sgrammaticati ( a cui siamo ahimè abituati )di questo esimio Alfiuccio che avrebbe più dignità se si palesasse…..ma tanto è scontato di chi si tratti..

  14. castelbuonese ha detto:

    Tu Alfio sei sicuramente pets9na interessata o persona con tanto prosciutto negli occhi da credere a tutto quello che il tuo lider ti propina. Faresti bene prima di esprimere giudizi e commenti di informati su come stanno le cose e gli atti.
    Così forse riusciresti a capire chi parla con senno e chi per confondere le acque.

    • Alfio ha detto:

      Mi dispiace per te ma conosco atti e fatti e so di cosa parlo. X tua conoscenza alle precedenti elezioni il mio voto è stato per il candidato Allegra. Nessun interesse personale e nessun legame con la politica. Semplicemente desiderio di verità xche’ non se ne può più. Per finire aggiungo solo un ulteriore conferma., la votra risposta rafforza la mia opinione, parlate solo per confondere e deviare.

  15. Chi semina raccoglie, chi semina odio raccoglie discordia. ha detto:

    Qualcuno di voi conosce il mito della caverna di Platone. Per chi fosse troppo impegnato per smanettare sulle tastiere anziché vivere alla luce del sole dice.
    Si immaginino dei prigionieri che siano stati incatenati, fin dalla nascita, nelle profondità di una caverna. Non solo le membra, ma anche testa e collo sono bloccati, in maniera che gli occhi dei malcapitati possano solo fissare il muro dinanzi a loro.

    Si pensi, inoltre, che alle spalle dei prigionieri sia stato acceso un enorme fuoco e che, tra il fuoco ed i prigionieri, corra una strada rialzata. Lungo questa strada sia stato eretto un muretto lungo il quale alcuni uomini portano forme di vari oggetti, animali, piante e persone. Le forme proietterebbero la propria ombra sul muro e questo attirerebbe l’attenzione dei prigionieri. Se qualcuno degli uomini che trasportano queste forme parlasse, si formerebbe nella caverna un’eco che spingerebbe i prigionieri a pensare che questa voce provenga dalle ombre che vedono passare sul muro.

    Mentre un personaggio esterno avrebbe un’idea completa della situazione, i prigionieri, non conoscendo cosa accada realmente alle proprie spalle e non avendo esperienza del mondo esterno (incatenati fin dall’infanzia), sarebbero portati ad interpretare le ombre “parlanti” come oggetti, animali, piante e persone reali.

    Si supponga che un prigioniero venga liberato dalle catene e sia costretto a rimanere in piedi, con la faccia rivolta verso l’uscita della caverna: in primo luogo, i suoi occhi sarebbero abbagliati dalla luce del sole ed egli proverebbe dolore. Inoltre, le forme portate dagli uomini lungo il muretto gli sembrerebbero meno reali delle ombre alle quali è abituato; persino se gli fossero mostrati quegli oggetti e gli fosse indicata la fonte di luce, il prigioniero rimarrebbe comunque dubbioso e, soffrendo nel fissare il fuoco, preferirebbe volgersi verso le ombre.

    Concludo, la distorsione della realtà, è un problema non degli ultimi anni. Un giorno presto o tardi porremo le conclusioni.
    Finisco col dire che una società una famiglia divisa, da agio agli approfittatori dell’oblio.

  16. Nemicu da cuntintizza ha detto:

    L’affidamento del cimitero alla cooperativa è una inezia rispetto ad un altro tema cimiteriale ben più importante: l’ampliamento.
    Tutte le confraternite hanno penuria di posti e l’ampliamento risolverebbe questo problema dando la possibilità di costruire nuove sepolture. Sono ormai tre anni che questa amministrazione si occupa solo di fare lavorare qualche cooperativa. Con i lavori di ampliamento invece, magari realizzati da una ditta forestiera (pazienza) si darebbe del lavoro a tanti artigiani paesani per la realizzazione delle nuove sepolture. L’edilizia, in passato attività più fiorente a Castelbuono, finalmente dopo tanti anni di difficoltà si riprenderebbe. Ma nella realizzazione delle nuove sepolture, oltre agli artigiani edili lavorerebbero marmisti e fabbri, anche loro in difficoltà in questi ultimi anni. L’amministrazione invece che fa? Niente! Dei lavori di ampliamento neanche l’ombra e tanti artigiani restano disoccupati. Cosa gli interessa invece? Solo le cooperative che la sostenevano in campagna elettorale. È una vergogna. Tutti gli edili dovrebbero urlare vergogna ad alta voce per l’incapacità di questa amministrazione.
    Ma ormai il tempo è passato e le confraternite stanno procurandosi nuovi posti con le riesumazioni. L’ampliamento, se mai si farà, non servirà più a nessuno. Anzi no, servirà solo alla cooperativa che dovrà tagliare le frasche nei lotti inedificati ed abbandonati e l’amministrazione sarà contenta di questo. I disoccupati riempiranno i tavoli ai bar e anche di questo l’amministrazione sarà contenta. Poi ci siamo i nemici da cuntintizza, ma di noi all’amministrazione non importa nulla.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.