Il Sindaco Antonio Tumminello risponde al capogruppo dell’opposizione Giuseppe Fiasconaro

Forse ti piacerebbe leggere...

24 Commenti

  1. BERLUSCONI 2 ha detto:

    Sign. Sindaco una parola è troppa e due sono poche non dia più adito alle provocazioni del Ragioniere della sua opposizione. Metta fine all’abuso che si protrae a L’Eremo di Liccia dove non pagano neanche la bolletta della luce.

  2. controcorrente ha detto:

    Per curiosità, chi le ha copiato il discorso. Certamente un impiegato del suo comune- si capisce dalla punteggiatura.

  3. bastiano ha detto:

    Mi posso permettere di dire che non ho capito un …..tubo ? Mi sono rincoglionito oppure il sindaco, prima di rispondere, ha bevuto due litri di grappa? Mi aiutate a capire il senso del discorso? Se un senso c’è.

  4. Candido ha detto:

    Scusate ma è aramaico?!
    Ma al di là di forma e sintassi, davvero nebulose, “È lecito pensare, e non lo vorremmo”…che lo scrivente sia posseduto…

  5. Mario ha detto:

    Quando ho terminato di leggere la risposta del Sindaco, ho subito detto, ma allora il Pinocchio chi è?. Il Sindaco, il rag. Fiasconaro o addirittura l’ing. Sottile.
    Poi mi sono detto, forse Pinocchio sono io, ……. . 1°) quando gli ho dato il voto!!!!!. 2°) Perché non ho capito la sua risposta …….. Ma a chi si riferisce quando dice: Sinceramente nemmeno noi sappiamo dare una risposta a tale atteggiamento. Un’altra volta si spieghi meglio, così sarà più credibile ….. . E non divaghi su altri discorsi, tipo Eremo. …..

  6. zanzara castelbuonese ha detto:

    E, come sempre, il primo cittadino divaga e da risposte di non facile interpretazione.
    Ma, poi, l’unico problema che sembra avere questa amministrazione, sembra essere l’Eremo di Liccia?
    O, forse, l’ineguagliabile carisma e senso di umanità del mio Sindaco ad oltranza, Mario Cicero?
    l’attuale primo cittadino non ha ancora compreso, suo malgrado, che per entrare nelle simpatie dei castelbuonesi è necessario operare, prodigarsi, spendersi ovunque, e non dedicarsi a rispondere, tramite comunicati stampa, agli attacchi della minoranza, che contrapponendosi all’operato della maggioranza, fa solo ed esclusivamente ciò che deve fare, nel proprio ruolo.
    E per concludere, le allusioni del primo cittadino sulle consulenze, sono ridicole…
    Come dire, da che pulpito viene la predica.
    Gli suggerisco, oltre ad un corso base di grammatica e di punteggiatura di seconda/terza elementare, di stare zitto, a volte tacere fa fare figure migliori.
    Non so se in questo caso sia possibile…

    • BERLUSCONI 2 ha detto:

      Forse si è dimenticato della dialettica del suo Sindaco. Eremo di Liccia come quando si improvvisavano e si pubblicizzavano catering e matrimoni al Castello, o a S. Francesco, in ville o in riva al fiume. Per fare le cose servono le regole, e li sembra che le regole non ci sono. Che apra un ristorante a Campo felice la in spiaggia, nel simbolo culturale e aggiungo a questo punto anche enogastronomico, della TORRE ROCCELLA.

  7. santino leta ha detto:

    difficile non rimanere perplessi dietro le considerazioni che solleva il capogruppo di minoranza in riferimento alle motivazioni che hanno portato il Presidente del Consiglio ad organizzare una seduta consiliare aperta ed, ancor piu’, di fronte alla violenza lessicale che utilizza per apostrofare l’operato del Sindaco. Ho letto due volte il suo ragionamento ed alla fine il risultato e’ sempre stato lo stesso : il capogruppo , a mio modesto avviso , e’ scaduto stavolta in un intervento che , nella carica che riveste , non puo’ che definirsi irresponsabile . Lo conosco da tanti anni e so come sa utilizzare il momento favorevole del dibattito politico per trarne vantaggio( ovviamente non personale) ma mai avrei immaginato che stavolta non avesse fatto ricorso ad una giusta dose di buonsenso prima di scrivere cio’ che ha scritto . Non si puo’ dare del bugiardo ad un Sindaco. Per due ragioni : la prima attiene al fatto che deleggittimando in questo modo una carica Istituzionale nell’esercizio delle Sue funzioni viene di fatto esercitato un giudizio calunnioso con tutto quello che ne puo’ derivare , la seconda riguarda proprio l’azione politica di un capogruppo consiliare e mi chiedo: puo’ un capogruppo responsabile ,in un momento cosi’ drammatico dal punto di vista sociale , alimentare dubbi sulla buona condotta e sulla giusta etica che accompagnano l’azione amministrativa di un Sindaco ? Ragionevolmente e serenamente penso proprio di no ! A meno che non si e’ ancora riusciti a sgomberare il campo da rancori vecchi o battaglie perdute…
    Oggi .non servono questi battibecchi , oggi serve una azione comune e condivisa , a
    meno che in consiglio non si dica una cosa e poi, fuori ,sene fa un’altra. con la stima di sempre
    Santino Leta

    • BERLUSCONI 2 ha detto:

      Concordo in quanto da lei detto, mi sà che il Ragioniere, e tutta la sua compagine di sinistra stia adottando il sistema Ilda Boccassino ciò dare adito di screditare, in ogni modo l’Amministrazione e la carica del Sindaco. Una volta per tutti se si parla di immondizia, nel 2013 si deve dare per scontato che va fatta la differenziata da Trapani a Bolzano. Quindi io personalmente leverei gli asini e il costo che comporta tenere, 4 operatori a prelevare 20 sacchetti di N.U. e poi vedere sempre il furgoncino dietro con altri due operatori. Benissimo potrebbero essere impegnati a pulire le strade, poi mi chiedo se l’operazione fiato sul collo dell’ulivo serve solo a creare tensioni come è sempre stato sotto il dominio dell’impero dell’ulivo che è durato 20 anni e che mi auguro che non torni più sfatando i Maya e le loro maledizioni. Ancora mi chiedo perchè non si aprono i cassetti del comune per vedere l’uso dell’auto blu e gli sprechi di carburante, sempre sostenuti dalla passata amministrazione, nei tanti viaggi effettuati, per rendere FAMOSO Castelbuono che sembrava essere diventato più famoso di N.Y.S. Poi come già detto Una Parola è Troppa e Due sono Poche bisogna uscire dalla scena dei commenti delle lettere e delle provocazioni, lasciando, il loro rancore, la loro sconfitta, la loro bramosia di potere solo nei loro occhi. Castelbuono in movimento ormai ha finito il rodaggio e deve andare da sola, la mancanza di SOLDI crea un vuoto non indifferente, e come un Padre che non può far uscire i propri figli, compragli il telefono, dare 10 euro per la pizza ecc… Questa è la vera difficoltà che la nostra comunità, come il resto dell’Italia, e del mondo stà vivendo Finieru i Tempi di Castelbuono porte Aperte di sfinci e da testa di turcu, e di ciciri caliati, ora siamo qui con un pugno di fave o per un pugno di fave. “”Ma le fave se vengono piantate hanno una cosa di buono che grazie a dei batteri riescono a svilupparsi meglio e senza concime”” Quindi Popolo Castelbuonese proponiamoci e rimbocchiamoci le maniche cercando tutti di inventarci qualcosa, principalmente per il bene nostro e della nostra comunità. Basta cu sti lamienti di MINORANZA, Ricordiamoci gli scempi degli asini al pascolo dietro il castello nelle aiuole al parco delle rimembranze della stalla a piazza S.Francesco, del mercato bovario trasformato a marcato dove ci vivono asini sporcizia e mezzi Ato, delle battute al cinghiale senza regole, del piano traffico commissionato dal Comune che ha fallito sprecando denaro, del bus navetta anche questo un fallimento, e siccome la mia memoria è come quella degli elefanti potrei continuare. Ma per oggi mi fermo. E il Milocca chi è che lo ha distrutto la vecchia amministrazione oggi ci troviamo in Pieno parco delle Madonie una “Costa Concordia” li arenata e affondata. Signor Sindaco, Consiglieri che avete i voti dei cittadini, voi dovrete essere la voce in consiglio, e assessori per la carica e le responsabilità istituzionali buon lavoro.

  8. Mario Cicero ha detto:

    Complimenti a Berlusconi 2, per la determinazione, gli argomenti e il linguaggio usato, sicuramente questi venti anni sono serviti a modellare una mentalità.
    Senza polemica La invito a un confronto pubblico, in piazza Margherita, sarà mio compito sistemare i tavoli e le sedie.
    Spero accetti l’invito.
    Cordiali saluti.

  9. mimmo ventimiglia ha detto:

    caro Berlusconi 2 ,concordo che il sindaco uscente non abbia fatto tutto per il verso giusto ,ma si puó sbagliare solo se si fa qualcosa di nuovo, ma io darei a cesare anzi a Cicero quello che e´di Cicero !!!
    Abitare all´estero e vedere un servizio sul tuo paese sulla rete nazionale tedesca ,mi creda e´un´esperienza indescrivibile.
    Sotto il video trasmesso non da mediaset ,ma bensi´dalla ZDF :
    https://www.facebook.com/photo.php?v=4589037647814&set=o.309503606111&type=3&theater

    Sentiti saluti
    mimmo ventimiglia

  10. vincenzo ha detto:

    caro berlusconi 2 è facile nascondersi dietro un altro nome
    e giudicare gli altri, bisognia avere il coraggio di firmarsi col proprio nome e poi possiamo confrontarci

  11. Mario Cicero ha detto:

    A chiazza nintra è più indicato, permetteremo a tanti di seguire il dibattito.
    Mi faccia questo favore,ne sarò grato per sempre.

    • BERLUSCONI 2 ha detto:

      Fra 4 anni ci incontreremo c’è tempo, non si preoccupi che ci vedremo anzi magari lei sarà più vecchio e le sedie, i tavoli, li porterò io, però in Piazza Margherita.

  12. zanzara castelbuonese ha detto:

    Berlusconi 2, solo per il nome che hai scelto meriti un premio per il coraggio… Ma a parte questo t, da sostenitore dell’attuale amministrazione, potresti prenderti l’impegno di suggerire alla maggioranza di cercare di non improntare il loro improvvisato modo di fare “politica” andando al di là di Mario Cicero? Prendendo parte ai Consigli comunali, l’unico argomento trattato è Lui… In un anno hanno tentato di distruggerlo in tutti i modi, ma ahimè hanno solo disperso le loro energie, annegando in un mare di incomprensioni, mal di pancia, promesse non mantenute, lettere interne con consigli di cambiare atteggiamento, assessorati fittizzi, consigliere mute e/o inacidite… E sempre con l’unico, irrisolvibile problema: Mario Cicero.. Con quale risultato? Malumori dei Castelbuonesi che lo rimpiangono.. Peggio, anzi, meglio di così non potevano fare!!!

    • BERLUSCONI 2 ha detto:

      Concordo che fare politica non significa attaccare, ma proporre il problema è saper proporre, e anche proporsi,ma noi ci sentiamo tutti politici, ma ciò che noto, che i politici ultimamente sono soli abili a comparire in tv, giornali, sagre, mangiate, dimenticando che lo stipendio che percepiscono è frutto del sudore degli italiani che li mantengono al potere, da cui ci si aspetta prospettive, vogliamo parlare del mancato sviluppo della zona industriale per esempio?? con la capacità delle maestranze, castelbuonesi no ora ma 20-30 anni fa potevano nascere, fabbriche e quindi lavoro, cosi da poter esportare fuori, e creare, occupazione,a cstelbuono in passato c’era una fabbrica del vetro, una ferriera, poteva nascere un caseificio, si potrebbe produrre olio biologico con un consorzio, impiantare vigneti e conferire le uve a S.Anastasia,sembrano cose strane, si per la SICILIA ma non per il resto del mondo. Vogliamo parlare di turismo anche qui dovremmo prendere spunto da regioni dove si fà turismo, no vedere un parco delle madonie che non funziona che non ha creato sviluppo, ma solo la pubblicità al Presidente di turno, sul giornale, ma cosa ne sà un presidente del Parco che non nasce non cresce sulle Madonie, perchè il sindaco di un paese viene scelto tra i cittadini del paese e il presidente del Parco viene da realtà lontane, e cosi noi tagliamo al rimboscamento gli alberi, e li bruciamo in altre regioni anche da i mobili vecchi fanno pellet, e poi i 101-51 scioperano ma che cosa frega all’assessore all’agricoltura. Basta dire fanno o non fanno passeranno 5 anni il sindaco a Castelbuono sarà Tumminello e sicuramente malgrado la sua volontà non potrà fare piramidi, sagre di testa di turco, e manciati, il tempo delle chiacchire finiu ora siamo tutti al tempo della sopravvivenza. ORA BASTA per chi mi vuole un dibattito in piazza deve aspettare 4 anni le piazze si riempiono solo in periodo di elezioni, basta chiacchiere.

      • zanzara castelbuonese ha detto:

        E meno male che il tempo delle chiacchiere finiu…
        In poco più di un anno di amministrazione Tumminello, senza chiacchiere e senza niente altro, il paese di Castelbuono è morto!!!!!!!!
        Chieda un pò in giro cosa ne pensano i Castelbuonesi del Suo sindaco…
        Dei suoi consiglieri.
        Della sua giunta.
        Dei suoi assessori.
        Chi, come me, ama Castelbuono vede la tristezza e la desolazione!
        Non dimentichi che, quando fu decretata la vittoria del “partito del movimento”, (per 190 voti) il cielo si è oscurato, un presagio!?
        La invito, per concludere, a parlare dei temi da lei sopra esposti, al suo sindaco.
        Magari qualche idea buona può aiutarli a non venire risucchiati nei loro malumori e nelle loro improvvisazioni da film fantozziani!

        • BERLUSCONI 2 ha detto:

          Si vede che lei non oltrepassa U PONTI DA SCIUMARA per dire ca U PAISI è morto per colpa di questa amministrazione le assicuro, anche il resto dell’Europa soffre NO dell’ ITALIA

          • zanzara castelbuonese ha detto:

            Per Sua informazione, io oltrepasso non solo u ponti da sciumara, ma anche e soprattutto, i livelli culturali come i suoi che, purtroppo, sono parecchio mediocri!

  13. Sandro Morici ha detto:

    La dialettica politica va bene quando è costruttiva. Quando invece degrada nella polemica personale serve solo ad allontanare la gente dalla politica (vedi i risultati delle elezioni amministrative a Roma e dintorni di ieri…). In tal senso appare appropriata la proposta del consigliere Mario Cicero per un confronto pubblico, democratico e chiarificatore.
    Nella fattispecie, per evitare di evocare i simpatici personaggi del grande Collodi, il Sindaco avrebbe potuto rispondere (…e se vuole, è ancora in tempo a farlo) con 2 sole righe, nelle quali inserire i dati del mandato di pagamento (numero di protocollo, data, importo, ditta intestataria), dando così testimonianza di trasparenza, essenzialità, fatti concreti, azioni di crescita, nei confronti dell’opposizione, ma soprattutto nei confronti dei cittadini. Sono sempre loro i veri destinatari e ad aver diritto di tutto ciò. In tal senso mi associo a quanto ricordato ieri da Mimmo Ventimiglia sulle tante iniziative propositive dell’ex-sindaco.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.