Si insedia il Consiglio comunale della quarta sindacatura Cicero

Forse ti piacerebbe leggere...

25 Commenti

  1. Non è ha detto:

    Sembra la storiella di… e vissero felici e contenti altro che rivoluzione!

  2. Squallore ha detto:

    Come sempre, predicano bene e razzolano male. Non si smentiscono mai, che tristezza. Come il sig. Cicero, che 5 anni fa auspicava un candidato sindaco donna e quando l’ha avuta l’ha fregata.

  3. Diego ha detto:

    Tutto calcolato

  4. Angelo ha detto:

    Credo proprio che la proposta della prof. Cangelosi abbia spiazzato tutta la maggioranza, ma purtroppo i voti di Piscitello impongo la sua rielezione. Va sottolineato l’elezione della dott. Allegra votata da tutto il Consiglio. Buon lavoro per il bene comune.

  5. Molto è cambiato ha detto:

    Credo che le riconferme di certe cariche siano il risultato di accordi interni e di chi ha portato più voti….Non credo che sia questo quello che conta…
    Al di là di una riconferma di ruoli e cariche penso che qualcosa dovrà cambiare, se non altro per dare legittimità ad una campagna elettorale che ha messo in luce le tante falle dell’amministrazione Cicero….
    C’ è un’opposizione nuova e con un candidato sindaco che ha un suo peso specifico. Il sindaco, che dovrà lavorare intensamente di suo per mantenere le promesse elettorali, in primis per non perdere credibilità, ha all’interno della Giunta una forza propositiva nuova a cui sta a cuore il bene del paese e che ha saputo trascinare e sensibilizzare una buona fetta di cittadini a partecipare alla vita politica (soprattutto i giovani) tutti li ad osservare …
    Sarebbe pertanto poco illuminante e intelligente da parte della maggioranza non tener conto che molto è cambiato e che si possa lavorare in una direzione di crescita, anche se alcune idee dovessero provenire da una costruttiva opposizione.
    Io voglio essere ottimista!!!!

    • Pessimista ha detto:

      Non andrà tutto bene. Lo sviluppo di un piccolo centro avviene creando le giuste infrastrutture (teatro, palestra, strade) non con inutili candidature UNESCO perse in partenza. Saremo sempre più indietro rispetto a tutti i comuni del circondario. Che tristezza, e pensare che solo fino a 30 anni fa eravamo i primi. Poi… è storia che conosciamo tutti. Solo beghe interne che hanno favorito il più furbo di tutti che riesce sempre a fregare a tutti, concorrenti ed elettori

      • Fornaio ha detto:

        Sempre lo stesso commento? Per favore cambialo ogni tanto… “la palestra, il teatro, le strade… 30 anni fa eravamo i primi…” Più che pessimista sei monotono. E poi, non è stato il più furbo di tutti che è riuscito fregare tutti, voi vi siete fregati da soli. E prima del voltagabbana tu lo sapevi.

        • Pessimista e monotono ha detto:

          Purtroppo è così. Tu tieniti il tuo Cicero e i suoi compari, io a causa di quelli come te che si accontentano di un paese senza infrastrutture e senza cultura penso ogni giorno di più di trasferirmi in un paese più civile della civilissima (una vota) Castelbuono

          • Fornaio ha detto:

            Mi dispiace deluderti, ma io cicero non l’ho mai votato, e in questa tornata elettorale, viste le qualità dei candidati sindaci, non sono andato neanche a votare. E se sono, o siamo costretti a tenerci questo sindaco, lo dobbiamo ai tuoi amici della costituente.
            P.S. se non abiti a Castelbuono, perché pensi di trasferirti in un paese più civile del nostro?

            • Biscotto non lievitato ha detto:

              Tu non sei andato a votare? Ma va là. Certo, potevamo tenerci altri cinque anni i tuoi amici tumminelliani…visto quello che hanno fatto in tutti questi anni…sia i maschi sia le femmine. Un vero peccato non vederli più

              • Fornaio ha detto:

                Quelli che tu chiami “tuoi amici tumminelliani” non sono amici miei, e quello che hanno fatto in questi anni, non lo hanno fatto grazie al mio voto.

              • Fornaio ha detto:

                Sei proprio un genio: sai chi ha votato o meno e per chi ha votato. Ti ricordo che quelli che tu chiami miei amici tumminelliani (che non lo sono per niente), alle scorse elezioni erano amici della tua amica candidata sinnachessa, designata assessore dal candidato sindaco pro tempore, Tumminello, al quale non ha portato i voti sperati, contribuendo così al declino dell’ex sindaco, conclusosi qualche settimana fa.
                P.S. La mia tessera elettorale e a tua completa disposizione per verificare se ho votato o meno.

                • Biscotto non lievitatolievit ha detto:

                  Grande analisi degna di Belpietro. Il declino del sempre candidato Tumminello ma mai eletto (se non quando l’alternativa fu uno di Pollina) è iniziato nel 1997 altro che chiacchiere.

  6. Ugo ha detto:

    Al di là di donne e uomini credo che questa volta mario puntasse su andrea. Piscitello anche stavolta ha vinto. L’unico che lo batte sempre è piscitello.

  7. Giuseppe ha detto:

    Se i giovani che osservano vedono nella.giunta una forza nuova , siamo a cavallo

  8. Giuseppe ha detto:

    Prima ciami a diri chi jglie a giunta e pùa a forza nuova

  9. aristide ha detto:

    Tutto secondo copione il Regista Cicero ancora una volta fa quello che vuole .Vende fumo di cambiamento e conserva il vecchiume che si porta dietro .

  10. Mario ha detto:

    È sarete di nuovo Trombati

  11. I vecchi provenienti non sbagliano mai ha detto:

    Cu è peggiu? Cannilivari o cu ci va d’appriessu?

  12. foto eloquente ha detto:

    la foto di presentazione del comunicato è eloquente.

  13. Sincerità ha detto:

    Nella foto, tra i 4 consiglieri, solo Maria Pina sembra interessata all’intervento dell’oratore, gli altri sembrano distratti. Chi ben comincia è a metà dell’opera.

    • La Verità ha detto:

      E niente. Vedrete che per altri 5 anni si farà i c…i suoi indisturbato come ha sempre fatto. Gli hanno fatto proprio un bel regalo facendo tre liste. Risultato scontato e ben congegnato

  14. Castelbuono fuori dal comune ha detto:

    Ma chi ci dice che la seduta è aperta? Che sta parlando qualcuno e non si stia votando? Oh raggia!!!!!

  15. Nummeri ha detto:

    Conterò poco, è vero: – diceva l’Uno ar Zero – ma tu che vali? Gnente: propio gnente. Sia ne l’azzione come ner pensiero rimani un toso vuoto e inconcrudente. Io, invece, se me metto a capofila de cinque zeri tale e quale a te, lo sai quanto divento? Centomila. È questione de nummeri.
    A un dipresso è quello che succede ar dittatore che cresce de potenza e de valore più so’ li zeri che je vanno appresso. (Scritto del 1944)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.