“Abbassate i toni, siete già abbastanza fuori dalla normale dialettica politica” Lettera aperta del capogruppo di maggioranza dott. Santino Leta

10 Commenti

  1. vincenzo ha detto:

    Ill.mo Dott.Leta, perone come lei, purtroppo, non ce ne sono piu’. Lei e’ rimasto l’ultimo Politico vecchio stampo guidato da un unico sentimento: l’amore per il proprio paese. I giovani “politici” di oggi invece conoscono solo odio e rancore nei confronti dell’avversario che li ha battuti e non vedono altro che i vantaggi che non hanno piu’ sotto forma di incarichi e prebende. Ma noi cittadini qualunque ormai l’abbiamo capito e le loro lagne sono solo la dimostrazione di quanto affermato sopra. Mi dispiace solo per il segretario Di Donato che si fa coinvolgere in questa squallida polemica. Purtroppo lui vive aCastelbuono da poco tempo: gli consiglio quindi di guardare qualche vecchia foto del MUVI, dove si vedono all’arrivo in piazza Margherita insieme nella stessa squadra Gino Carollo (PCI) e Peppe Spallino (MSI). Imparera’ tanto da quella foto.

  2. assessore ha detto:

    complimenti, ti sei guadagnato il posto di assessore.

  3. IlSupremo ha detto:

    Punto 1) Sbaglio….o Leta era vicesindaco nella prima ‘legislatura’ Cicero? A quei tempi era tutto rose&fiori e adesso no? il vento cambia!
    Punto 2) La verità è che ai “PD-sinistroidi-uliviani” castelbuonesi rode il cu** per non aver vinto le elezioni. Ed ogni occasione risulta buona per pressare, come un cane a cui hanno tolto l’osso di bocca.

  4. giuanni ha detto:

    Egr. Dott. Leta forse è arrivata l’ora di smetterla di comportarsi come dei bambini quando litigano, ed è meglio che iniziate a mettervi a lavoro e anche se siamo in un periodo di crisi penso che il comune abbia tante risorse e abbastanza personale per effettuare molti lavori senza bisogno di fondi economici, come pure cercare di mettere in funzione il corpo di polizia municipale al posto di vedere macchine sui marciapiedi, tabelle ancore messe anche se il corso e aperto o vedere la macchina del sindaco e di qualche assessore parcheggiata in piazza o che passa dalla piazza durante le ore di chiusura al traffico, o forse lui ha dei privilegi.
    Non è bello vedere che abbiamo un paese dal punto di vista urbano abbandonato con un comando di polizia municipale abbastanza fornito, pero li vediamo sempre in ufficio o in giro per le periferie del paese a girovagare.
    Se le posso dare un consiglio smettetela di insultarvi su discorsi passati e guardatevi prima voi di cosa siete capaci.
    Perché in due anni non si è visto nulla da parte di questa amministrazione che è concentrata ognuno a fare il proprio lavoro e a mettere l’incarico assegnato al secondo posto.

  5. antoine ha detto:

    ma ai vigili non ci doveva pensare il neo assessore mazzola???

  6. Pizzardone ha detto:

    Nessuno è mai stato in grado di mettere a posto questa manica di sfaticati. Figuriamoci se ci riuscirà l’assessore Mazzola. Fate un giro in piazza e contate quante macchine transitano “a circuito chiuso”. Dei vigili neanche l’ombra. Ieri sera in Piazza Margherita più macchine parcheggiate che tavoli. La cosa non è sfuggita all’assessore Mazzola, ma che cosa ha fatto? E prima che i più bravi della classe partano col tormentone del degrado e del “fino a due anni fa non era così” ricordiamo che fino al 2012 la musica era identica.

  7. arianna ha detto:

    complimenti a giuanni. ogni tanto qualcuno c’è qualcuno che dice cose sensate.i vigili???’perchè esistono????

  8. Mimmo 32,18688 km ha detto:

    x vigilare ?

  9. Renzi ha detto:

    “Io le invettive non le lancio contro nessuno, non mi piace scagliare anatemi, gli anatemi sono espressione di fanatismo e c’è troppo fanatismo nel mondo.”

    E. Berlinguer
    E’ inutile, così facendo dimostrate che, non solo non conoscete la storia, ma, è veramente impossibile che facciate parte del PD o di qualsiasi altro partito (vincente) di sinistra.La politica non si fa attaccando umanamente gli avversari ma, se ne aveste uno, con un progetto politico. Non lo avete e allora fate come la vole della favola di Fedro.

    Prego la redazione di pubblicare questo commento.

    Grazie.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.