Ancora un grave caso di inquinamento ambientale nel Parco delle Madonie

Forse ti piacerebbe leggere...

1 Commento

  1. Gioacchino Cannizzaro ha detto:

    Ringrazio la redazione per l’attenzione mostrata e per il puntuale resoconto; vorrei solo fare un paio di precisazioni e integrazioni.
    Non è certamente nostro compito fare i nomi dei responsabili, perchè effettuare le indagini è compito degli Organi competenti: il nostro compito era di denunciare il fatto all’opinione pubblica. Abbiamo chiarito inoltre che trasmetteremo ufficialmente la segnalazione e la relativa documentazione fotografica alle Autorità interessate, che poi procederanno, ci auguriamo, per le rispettive competenze.
    Sul punto, a breve, faremo un nostro comunicato.
    Riguardo ai problema dei suini, aggiungo all’articolo che, come da me dichiarato a margine del convegno, siamo per l’attuazione di quanto previsto nel piano, e cioè la cattura degli animali,e la loro successiva destinazione ai mattatoi autorizzati, a cura e sotto la sorveglianza del Corpo forestale, escludendo quindi il coinvolgimento incontrollato di cacciatori e bracconieri. Ovviamente concordiamo con le considerazioni fatte dagli altri intervenuti secondo cui la Regione si deve far carico di finanziare il piano, o di renderlo economicamente sostenibile.
    Gioacchino Cannizzaro (WWF Madonie)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.