Antonella di Garbo dell’agriturismo Bergi vincitrice della prima rassegna gastronomica: “Gustando il territorio, un piatto da ricordare”

Forse ti piacerebbe leggere...

6 Commenti

  1. Lecosegiuste ha detto:

    A quanto scritto sul regolamento i piatti dovevano essere completamente anonimi, quindi non dovevano riportare il nome ne dello chef ne dell’eventuale ristorante a lui affiliatoper evitare favoritismi ….ma a quanto vedo, il nome del piatto della signora “chef” Di garbo è tutt’altro che anonimo..comunque complimenti per la vincita

    • marcello ha detto:

      io con l’agriturismo Bergi non centro niente quindi non sono qui a voler difendere nessuno però penso e sono sicuro che il nome del piatto sia stato divulgato alla giuria solamente dopo l’assegnazione del premio.:-]

  2. Alessandro ha detto:

    Quannu a iatta un pò arrivari o purmuni…dici ca feti!!!

  3. Ctolina ha detto:

    A quanto pare una giuria composta dal giornalista Massobrio, dalla figlia del cavaliere Condorelli, Gloria, dallo chef Natale Giunta, dal maestro pasticcere Cappello e dal maestro di cucina Giuseppe Giuliano è poco colta per poter giudicare un concorso con un ben preciso regolamento…bah…mi unisco ad Alessandro “Quannu a iatta un pò arrivari o purmuni…dici ca feti!!!”

  4. Pisola ha detto:

    Non capisco perché, la gente invece di ammettere i propri errori cerca sempre il marcio! Lo “chef” di garbo è stata premiata perché ha creato un piatto innovativo e creato con un ingrediente fondamentale.. La passione! Ed evidente i giudici hanno riscontrato questo ingrediente!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.