Arriva il Digitale Terrestre a Castelbuono? Ma già non era arrivato?

Forse ti piacerebbe leggere...

15 Commenti

  1. Antonello ha detto:

    Si praticamente cambia pochissimo rispetto a prima, in ogni caso per vedere tutto in chiaro saremo costretti a comprare il tivusat, anche se, fatto curioso, al momento non è presente sul tivusat rai 3 regionale (impossibile guardare il TGR sicilia).

  2. Alev ha detto:

    il tgr sicilia è già possibile vederlo in un televisore con digitale terrestre.

  3. Michele ha detto:

    CONSIDERATO CHE IL COMUNE DI POLLINA NON VUOLE INSTALLARE ALTRI RIPETITORI, MA SE TUTTO QUESTO DOVESSE ESSERE POSSIBILE, CHI DOVREBBE ACQUISTARE IL RIPETITORE PER VEDERE I PACCHETTI MEDIASET E MEDIASET PREMIUM?
    E’ UN ONERE DEL COMUNE DI CASTELBUONO O DELLE RETI MEDIASET?

  4. Diciamo che dovrebbe essere una “Joint venture”! Ma sin’ora non c’è stata collaborazione da una delle due parti! Vedremo nel “nuovo” prosieguo!

  5. Michele ha detto:

    Le reti analogiche Mediaset non sono arrivate negli allegri ’80 ’90 ’00 perchè Castelbuono a livello pubblicitario rappresentava per Mediaset meno di una goccia d’acqua in un oceano; in poche parole vendere pubblicità a qualsiasi Azienda dire che il segnale arriva a Castelbuono o no, non cambia assolutamente nulla. Figurarsi ora con questa crisi se Mediaset ci installa un ripetitore! Che significa costi immediati per le apparecchiature, concessioni dal Comune di Pollina ecc… e poi i costi fissi di energia, manutenzione ecc…rassegnamoci e spero che l’amministrazione Comunale spenda le proprie risorse per cose decisamente più utili, e non per installare e mantenere un ripetitore TV, tanto ormai la quasi totalità dei Castelbuonesi è provvista di impianti Sat con decoder TVSat.

    • nino ha detto:

      e chi,come molti di noi.. non può permetteresi un decoder tivu sat allora è sacrificato a vedersi i canli rai(1,2,3)tra l’altro,quando si vedono…,pagare un canone di 100 e passa euro e rassegnarsi all’idea di vivere in una realtà del terzo mondo!!!
      caro michele,quello che tu dici è assurdo…
      l’amministrazione passata ha sperperato così tanti soldi che un ripetitore si sarebbe potuto comprare e installare di sicuro….
      è una cosa che ci spetta,che ci serve e che vogliamo tutta la popolazione di CASTELBUONO!!

  6. Michele ha detto:

    Il canone non viene pagato per vedere le reti Mediaset, chi si puo permettere il decoder per il digitale terrestre sicuramente si può permettere il decoder tvSat (si trova pure a 80 euro), non vedo perchè l’attuale Amministrazione debba sperperare soldi per un opera a mio avviso assolutamente inutile, ancora più assurdo farlo in questo momento storico che non si sa cosa può accadere da un giorno all’altro, i soldi pubblici, a mio modesto avviso, devono essere utilizzati per cose ben più serie e ben più utili per la collettività e non per finanziare servizi di proprietà privata (Mediaset è privata) ancorchè, come detto precedentemente, chi vuole può comunque accedere a questi servizi. Io sono Castelbuonese e non lo voglio.

  7. L’amministrazione non deve farsi altro carico che contattare chi di dovere, per far notare il disagio (perché a mio avviso è comunque un disagio!) dei cittadini. I quali se hanno interesse e trovata l’ubicazione idonea, a loro spese installerebbero il ripetitore. Poiché comunque bisogna garantire la pluralità, non che io sia un amante della tv generalista oramai molto vuota, ma in ogni caso bisogna mettere in condizione tutti di poter scegliere. I “dictat” non dovrebbero essere concessi a nessuno. Al di là di potersi permettere o meno il costo di un decoder. Io, da cittadino mi sento preso in giro, da uno stato che invece di agevolare, mi complica la vita. Poi se io sono uno che ne riesco a fare a meno è un altro discorso, ma c’è sempre chi la pensa diversamente ed ha i miei stessi diritti.

  8. Michele ha detto:

    Infatti la pluralità è garantita con il decoder TvSat, nato solo ed esclusivamente per ovviare al problema che oltre Castelbuono, hanno avuto e hanno altri piccoli centri con l’avvento del digitale terrestre. Provare a contattare, e farci installare da Mediaset a costo zero l’impianto mi trova d’accordo, che il Comune debba farsi carico di queste spese no. Sarà pure un mio diritto dissentire ed esporre il mio pensiero, no?

    • il Grillo Castelbuonese ha detto:

      Certamente si! Ma in origine Castelbuono nn sarebbe dovuta rientrare tra le zone disagiate. Inoltre in origine il digitale terrestre è stata presentata come innovazione alla portata di tutti. Con un transito non eccessivamente dispendioso. Io mi chiedo, visto ke sapevano ke ci sarebbero state zone nn raggiungibili da dtv tramite antenna xke’ nn studiare una soluzione unica intermedia? Invece di pubblicizzare il sistema apparentemente più economico, quando in realta’ per molti di noi nn sará così? Io in ogni caso la trovo un ingiustizia. Ma è opinabile.

  9. Michele ha detto:

    Per me sarebbe un ingiustizia se non fosse consentito ai Castelbuonesi di non vedere la RAI in DTV, come detto in post precedenti, per Mediaset così come per altre piattaforme non paghiamo un cent. e dunque va bene il TVSat, per chi vuol vedere film in prima visione e partite c’è SKY, i soldi pubblici spendiamoli (o conserviamoli) per servizi primari o per imprevisti che speriamo mai accadano visto che da Roma non mandano soldi neanche ai terremotati…

    • il Grillo Castelbuonese ha detto:

      Allora spera ke nn si guasti mai il ripetitore a Pollina!!! Cmq per la cronaca io credo, tu continui a spostare la cosa in un ambito in cui in realtà il problema nn si pone! Ma voglio chiuderla qua.

  10. agesandros ha detto:

    Segnalo,che nella zona alta del paese(per intenderci cappuccini\salita al monte) facendo la risintonizzazione su una televisione di ultima generazione con digitale incorporato è possibile godere(e non si capisce come e da dove arrivi il segnale) di tutti i canali in DTV sia rai che mediaset + una miriade di canali regionali e radio,per un totale di circa 79 canali(e sicuramente la situazione potrebbe cambiare in meglio,visto che sto parlando di una situazione ferma a settimana scorsa).per la zona bassa del paese,invece è possibile al momento,ricevere 11 canali rai(R1-2-3 raisport1 e 2-tvsat2000-raigulp) a questi si aggiungeranno quelli del classico bouquet rai,tipo rai 5,rai movie ed altri canali di cui non ricordo il nome,tutto questo sicuramente per il 4\5 luglio!
    risintonizzate gente!
    :)sicuramente,per chi è orfano di mediset,nella zona bassa del paese,credo che l unica soluzione rimarrà o sky o tvsat,inquanto come già detto,nessuno ha intenzione di spendere a proprie spese,soldi per attivare un palo mediaset!a proposito qualcuno sa,com è la storiella delle BTS wind e 3 a castelbuono?chi ci mette lo zampino l’amministrazione comunale o i gestori?

    • Michele ha detto:

      PROVARE PER CREDERE
      “CHICCA PER VEDERE MOLTI CANALI IN DIGITALE TERRESTRE APPARENTEMENTE NON PRESENTI”

      LA PROVA E’ STATA FATTA NELLA ZONA BASSA DEL PAESE E PRECISAMENTE IN VIA CEFALU’ ALTEZZA YPSIGRO HOTEL.

      ALCUNI DECODER DEL DIGITALE TERRESTRE, SE IMPOSTATO COME AREA DI SINTONIZZAZIONE “INGHILTERRA O GEMRANIA”, MEGLIO INGHILTERRA, NEL PROPRIO TELEVEISORE SARANNO TROVATI UNA QUARANTINA DI CALALI IN PIU’ AD ESEMPIO

      REAL TV
      DMAX ITALIA (CALE SKY)
      FOCUS
      TRE CANALI SUPPLETIVI DI CARTONI ANIMATI QUALI FRISBBI, K2 ED ALTRI)
      ITALIA 2
      MEDIASET EETRA
      MTV
      LA7D
      ARTURO
      SPORT ITALI 1
      SPORT ITALIA 2

      PROVARE PER CREDERE.

      A PRESTIO MICHELE

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.