Castelbuono: al via richieste contributo straordinario prima necessità e buoni spesa. Procedure e moduli

12 Commenti

  1. Libertà ha detto:

    Attenzione Non ci siamo così..

    “Chiedo che gli elenchi di cosiddetti poveri o di piccoli imprenditori che fino a qualche anno fa non pagavano nemmeno la tassa sulla spazzatura e che lavorano in nero da anni , siano consegnati per fare dare uno sguardo alla Guardia di Finanza, alla questura o ai Carabinieri”.
    Sono le dichiarazioni che il procuratore della Repubblica di Catanzaro, Nicola Gratteri, ha fatto questa mattina nel corso della trasmissione “Circo Massimo” di Radio Capital, analizzando la gestione dei fondi destinati alle persone bisognose per affrontare questo periodo di emergenza legato al coronavirus.
    Gratteri ha spiegato che il controllo va fatto “nel mentre”, perché “il sindaco ha fatto un elenco di trecento poveri, di cinquanta commercianti che hanno difficoltà, allora dammi questi elenchi che gli diamo un’occhiata. E’ bene dare ai sindaci i fondi perché si risparmiano molti passaggi, però se il sindaco è un mafioso e un faccendiere, i benefici li dà ai soliti noti e ai clienti elettorali, e gli altri che sono all’opposizione e hanno votato contrario non li avranno”.
    Secondo Gratteri, inoltre, è necessario “che il governo parli direttamente con le banche che devono rischiare un po’ di più, in questo momento particolare devono capire che devono prestare soldi anche se il rischio di insolvenza è più alto” prosegue Nicola Gratteri, rispetto alla crisi economica in atto e al rischio di infiltrazioni della criminalità organizzata. Secondo Gratteri, “se non si supera questo gap e questo blocco psicologico da parte di un bancario, che sa che il rischio è alto, non ne usciamo. C’è bisogno di soldi veri, adesso, ai piccoli e medi imprenditori”. Ci sarà di ridire Sindaco.

  2. Carlo Azeglio cicero ha detto:

    Si stampano e distribuiscono buoni da 10 euro.
    E’ la ricetta di Salvini quella di stampare moneta.

    Perché non è l’Ente che acquista direttamente i beni di prima necessità per poi distribuirli?

    Meno spreco e si arriva a più cittadini in questo modo.

    Eppure è permessa questa possibilità dalla ordinanza della protezione civile.

    Ci sarà cu mancia e ci sarà talia

  3. Peppe Cicero ha detto:

    Questi aiuti dovrebbe gestirli direttamente la Guardia di Finanza. Avrebbero tutti gli strumenti, immediatamente alla richiesta, per incrociare i dati con l’Agenzia delle Entrate e sarebbe un deterrente molto efficace. I Sindaci e la politica in generale non dovrebbero nemmeno toccarli, perché il solo uso che ne sanno fare e solo quello clientelare.

    • ASSALTO ALLA DILIGENZA ha detto:

      Hai ragione Peppe, come dice il sindaco: ” in paese ci conosciamo tutti ” e allora sappiamo chi sono i birbantelli e chi sono i poverelli, per cui sarebbe opportuno conoscere chi fa le domande e chi usufruisce del beneficio. Questo in modo che i soldi vadano a chi ne ha veramente di bisogno. Sarebbe opportuno “per la trasparenza ” fare un comitato e uno dei membri dovrebbe essere un carabiniere o un finananziere.

  4. 172.380 ha detto:

    Altri 172.380 euro.
    Sono stati assegnati al Comune di Castelbuono con delibera n.124 del 28 marzo della Giunta regionale.

    La cittadinanza sia vigile.

  5. Albo ha detto:

    Nome e cognome di chi fa la domanda.
    Nome e cognome di chi sarà percettore.

  6. L'importante è partecipare ha detto:

    Infatti i nostri amici sono tutti che si affaticano per apparire, per dire noi, noi, qui ci siamo noi. Meno male che ci siamo noi.
    E c’è pure chi si sta facendo avanti dalle retrovie a gomitate. Chissà dove pensa di arrivare.
    Da qui al 2022 ci sarà da ridere.

  7. Alex ha detto:

    Ah… come siemo ricchi.A chi andranno sti soldi ?Ha ragione Peppe questi soldi non doveva gestirli il comune.

  8. Paolo@libero.it ha detto:

    Tranquilli Castelbuonesi il Sindaco istituirà una commissione per stilare una graduatoria .

  9. Pane e Circo ha detto:

    Mi auguro di sbagliarmi, ma il Sindaco permette anche coloro che non pagano immondizia, acqua e tasse e lavorano in nero? Annuncia che darà i buoni spesa (notare il verbo al futuro), e ricade nel dilettantesco errore nel dire vedremo, mai frase piu pericolosa!! Attenzione rideremo tanto e tanto come la sua foto proprio azzeccata per il momento RIDO.

  10. giuseppe abbate ha detto:

    speriamo che non ci sia uno sbracamento generale e le risorse , non poche, si dissolvano in men che non si dica con criteri tipicamente elettorali . L’emergenza non è finita e le buche si vedranno allo scioglimento della neve. Non sprechiamo !!!!!!!!

  11. Parmigiano ha detto:

    Ben vengano i moduli predisposti dal comune di Castelbuono.
    Sempre meglio di quelli predisposti dal comune di Parma per ricevere il buono spesa.
    https://www.instagram.com/tv/B-h6jVpqxnt/?igshid=3o0lpkl3zsur

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.