Castelbuono Ambiente annuncia battaglia. Raccolti nomi e targhe di alcuni incivili. A breve l’installazione di telecamere

Forse ti piacerebbe leggere...

38 Commenti

  1. velvet ha detto:

    spero nelle multe salate, e pubblicazione dei nomi per tutto il paese

  2. Uno qualsiasi ha detto:

    Speriamo che dalle parole si passi ai fatti, chi di dovere deve fare rispettare le regole, anche con metodi cruenti, toccando le tasche dei “civili” compaesani!

  3. Nicolò Cusimano ha detto:

    Finalmente!!
    Avanti tutta, lotta senza quartiere ai porci (con tutto il rispetto per l’animale).
    Con perseveranza potremo avere. a breve,un bel-vedere per noi e per i turisti.

  4. Donna ha detto:

    Io sono di Palermo ma spesso vengo a Castelbuono il venerdi e vado via la domenica….come si fa a tenere l immondizia per giorni fuori aspettando che passino i netturbini dopo almeno due o tre giorni? E se abbiamo consumato pesce? E se poi passa un cane o un cinghiale e rompe i sacchi seminando tutto x strada? Perché semplicemente non mettere i contenitori nelle periferie come prima o perché il comune non fornisce dei contenitori per mettere l immondizia fuori dalle villette periferiche? La gente paga troppo per un servizio per me troppo poco efficente. Ai tempi del sindaco Cicero Castelbuono era nota x la raccolt dell immondizia e la pulizia del paese , ora passeggio per le strade e vedo penzolare dai balconi sacchetti di tutti i tipi….. Certo non posso fare 100 km con l immondizia in auto e buttarla da me dove i camion della rap passano giornalmente e gli spazzini raccolgono tutto giornalmente ( anche io sto in periferia rispetto alla città)

    • ariel ha detto:

      tu sarai di piano fondaco no di palermo…..

    • ATO indebitata ha detto:

      Certo,
      con la vecchia gestione degli ATO hanno fatto milioni di debiti. Facile così…
      Detto ciò credo che una differenziata così spinta non si faceva neammeno ai tempi di Mario Cicero, quando le campagne erano completamente fuori dalla raccolta differenziata…

  5. Viddano ha detto:

    Anziché mettere le telecamere perché non mettono i contenitori nelle periferie oppure anziché passare una sola volta alla settimana perché non più volte?

  6. il solitario ha detto:

    Curnuti e vastuniati, tassa sui rifiuti cara e disservizio assoluto. Non fate finta di niente informatevi bene come si fa la raccolta dei rifiuti in Europa, visto che ci siamo dentro e non posdiamo uscirne. Allora diritti e doveri cari rappresentanti della ….nettezza…

    • ATO indebitata ha detto:

      LE tasse che paghiamo dipendono dalla gestione dissennata di ATO rifiuti, non certo da questa gestione che ha cominciato il primo febbraio…

  7. Peppino ha detto:

    Puniamo chi butta l immondizia per strada .ma impariamo a qualche dipendente di fare bene il proprio lavoro….

  8. Elettore ha detto:

    Condivido la lotta agli incivili ma il servizio dì raccolta nelle campagne fa veramente schifo! Non pensavo si potesse far peggio della gestione ATO ma la nuova società c’è la sta mettendo tutta. Cari dirigenti della monnezza ricordatevi che i vostri lauti compensi arrivano dalle nostre tasse e prima di cimentarvi in farneticanti comunicati pensate a fare il vostro dovere ed assicurate il servizio per cui siete pagati.

  9. Mastro Lindo ha detto:

    Ecco, sopra, arrivate le truppe cammellate ( Donna, elettore, il solitario) non hanno perso tempo anziché elogiare Castelbuono Ambiente per l’iniziativa, si preoccupano di ricordare l’ex sindaco Cicero p, dimenticando l’aumento della tassazione e le bugie dette sulla percentuale di differenziata che si faceva in paese. Non hanno neanche risparmiato di attaccare la nuova gestione di Castelbuono Ambiente che gode della stima incondizionata dei lavoratori netturbini che adesso sono pagati regolarmente ogni mese grazie alla nuova gestione e stanno ricambiando ottimizzando il servizio. Tutto quello che funzione a certe persone va di traverso, ma si debbono abituare.

    • Elettore ha detto:

      Nessuna truppa cammellata solo un contribuente incazzato è stufo di pagare per un servizio inesistente che mi costringe ogni santo giorno a fare 5 km per portare i rifiuti a piano marchese dal momento che la raccolta in campagna è stata arbitrariamente sospesa dalla nuova società senza neanche comunicarlo. Spero che il nuovo servizio annunciato solo qualche giorno addietro sia efficiente e quantomeno equo rispetto a quanto paghiamo. Mio caro le tasse sono dovute, la civiltà è un dovere ma difendere un disservizio evidente è stupida ipocrisia e ruffianeria politica. Volete i voti? Migliorate i servizi e non prendeteci per il culo per favore.

      • Prestianni ha detto:

        abbaiare per votare: su questo blog leggo che dal 27 marzo il servizio è stato migliorato e ottimizzato, senza alcuna sospensione arbitraria.
        Leggiamolo insieme per ripassarlo oppure leggerlo per la prima volta:

        LUNEDì: Fiumara, Sant’Elia, Frassalerno, San Giovanni, Rametta, Cozzo Valente, Sirufo, Vinzeria, Petraro;
        MARTEDì: Pedagni, Rocca Lumia, Cozzo Cirino, Boscamento, Pecorelle, Eliporto, Conigliera, Tortorello, Giammina;
        GIOVEDì: Ponte Secco, Mandrazze, Saraceno, San Guglielmo, Liccia, Scondito, Badia;
        Venerdì: Donna Rosa, Croce, Piano Monaci, Bergi, Comuni, Erbe Bianche, Croce Foreste, Pitirrao;

  10. Donna ha detto:

    Mi dispiace per chi mi ha criticato….io adoro Castelbuono ma vedo tutto questo attraverso l occhio del villeggiante e del turista e vi assicuro che visto da fuori questo servizio non va soprattutto nelle campagne. Ci abitano persone anziane , gente che non ha la patente e che quindi non ha la possibilità di andare a buttare l immondizia alla discarica e non è certo igienico tenere l immondizia in casa per una settimana!!!!

  11. Giuseppe ha detto:

    Alla signora di Palermo:
    Io abito in campagna quattro mesi l’anno. Sono quindi 120 giorni. Più o meno quanti i suoi week end a Castelbuono. Ho una compostiera di plastica da quasi 10 anni ed ancora non è piena, malgrado venga usata d’estate tutti i giorni (può vedere come funziona sul sito del Comune http://93.94.88.173/castelbuono/hh/93.94.95.34/castelbuono/zf/index.php/servizi-aggiuntivi/index/index/idtesto/87). Differenzio plastica, vetro, carta e cartone, che insieme al secco indifferenziato stanno buoni buoni nel retro della casa a volte per due sttimane senza puzzare, come non puzza la compostiera. Il giorno della raccolta porto tutto vicino il cancello e poi passano “gli angeli” (come li chiamo io, perché non li sento mai) e portano via tutto.
    Non comprendo qual’è il suo problema: forse deve solo fare campagna elettorale al suo pupillo? Usi allora altri argomenti più convincenti, non utilizzi la spazzatura come arma. So di tante altre persone “per bene” che dopo la sconfitta elettorale del 2012, non avendo altri argomenti, hanno iniziato ad abbandonare i rifiuti solo per screditare l’amministrazione Tumminello.
    Comunque una sola cosa è lampante: se la maggioranza delle persone riesce a non sporcare, come mai alcuni non ci riescono? Se tutti avessero le stesse difficoltà che ci ponete in questi post, i cumuli di rifiuti sarebbero alti 10 metri. Allora quei pochi che sporcano, perché non riescono a tenere pulito come ci riescono gli altri? Semplicemente perché sono degli incivili (per dirlo con un eufemismo) e non voglio aggiungere altro.

  12. elettore castelbuonese ha detto:

    Sono certo che dopo il primo periodo di grande difficoltà dovuto al cambiamento delle nostre abitudini ,la nuova società gestita da giovani brillanti comincerà a dare i frutti che tutti speriamo.
    Non ci dobbiamo mai dimenticare che negli anni passati con la gestione degli Ato la tassa a noi cittadini è stata aumentata a dismisura,non ci bobbiamo dimenticare che gli Asini ci costano seicentomila euro anno ,fate il conto in Oltre 15 anni e vi rendete conto il costo esagerato che abbiamo dovuto pagare,anche questa era Castelbuono .

  13. Antonio ha detto:

    Chi va in campagna sabato e domenica deve lasciare i rifiuti nella stradella, in balia di cani e gatti, fino al giorno della settimana in cui passano i netturbini?
    Paghiamo l’immondizia al comune di Castelbuono e i sacchetti li buttiamo a Palermo????
    Differenziare è giusto, ma ogni giorno si deve poter buttare quello che si è differenziato.
    E poi rimane il problema, come in tutta Italia, che siamo costretti a pagare le tasse come se fosse un servizio pubblico, senza concorrenza, però si danno incarichi e si fanno assunzioni come in una ditta familiare.

    • luoghi comuni ha detto:

      Il suo discorso è una serie di luoghi comuni, le porgo due sole domande: dato che nelle contrade l’ umido non viene ritirato (si conferisce in compostiera), perché i cani e i gatti dovrebbero “scaliare” nella sua immondizia, si nutrono forse di plastica, vetro, metalli e secco indifferenziato?
      Alla luce della risposta che si sarà dato secondo lei risulta possibile lasciare davanti alla “stradella” i rifiuti di cui sopra anche per due giorni? (ovviamente per casi eccezionali)

      • Antonio ha detto:

        Le confezioni di plastica e/o metallo di mozzarella, tonno, salumi ecc., anche se svuotate e sciacquate conservano l’odore per cui cani e gatti vanno a strappare i sacchetti anche se poi non mangiano nulla. Dopo che il sacchetto è stato strappato dall’animale, il vento provvede a diffondere la spazzatura. Hai capito? Se non hai capito fai la prova davanti casa tua.

        • Giuseppe ha detto:

          Mettere il tutto dentro un bidone metallico o di plastica è così difficile? Ti invito a provare. Io lo uso pure in centro urbano e cani e gatti non fanno più la festa alla mia spazzatura.
          Basta poco. Ma se manca la volontà, anche quel poco diventa un problema per i pigri

          • Antonio ha detto:

            Appunto, ci vuole un bidone metallico, ossia un cassonetto! Mettere, in alcuni punti dello stradale, i diversi cassonetti (plastica, vetro ecc.) in modo che i netturbini possano raccogliere velocemente tutta la spazzatura passando da pochi punti e non perdendo tempo tra stradelle, viottoli e cancelli.

    • ATO indebitata ha detto:

      Mettiamo il caso che sia un Villegiante del fine settimana, mi chiedo… Che cavolo ci vuole quando si vanno a comprare i dolci della domenica o quando si parte dopopranzo a portare gli eventuali rifiuti presso l’aera ecologica di Piano Marchese (aperta anche la domenica)?

  14. giuseppe andromeda ha detto:

    Certo che Voi Castelbuonesi siete proprio divertenti. Riuscite a trasformare in una agorà politica anche i problemi del pattume. Ad onor del vero tra politica e pattume la differenza è molto sottile.
    Vorrei dire la mia, consapevole di espormi agli strali dei denigratori.
    Premetto che chi ha una casa in campagna paga le stesse tasse (anche di più perché le case di campagna sono generalmente più grandi) di chi ha una casa in paese, avrebbe quindi diritto allo stesso servizio.
    In paese, la raccolta differenziata prevede giorni differenti di raccolta per umido, carta, plastica, ecc..
    E’ ovvio che per le contrade non si può pretendere lo stesso servizio che non è logicamente praticabile perché troppo dispersivo.
    Ma sono altrettanto assurdi gli argomenti presentati da alcuni e riassumo.
    1. Io uso la compostiera, e vorrei fare presente al Sig. “luoghi comuni” che, evidentemente non la usa, che il compostaggio va effettuato con residui vegetali e non con cibi cotti ( carne, pesce, pasta,..). Quindi una parte di umido va conferita e non è vero che nelle contrade l’umido non va ritirato.
    2. Il ritiro di un giorno/settimana è assurdo, molte famiglie trascorrono in campagna solo il week-end e si trovano nell’impossibilità di conferire i rifiuti ed in particolare i residui di cibi cotti ( meta agognata di tutti gli animali del Creato).
    3. Vedo settimanalmente arrancare il mezzo di raccolta per salite improponibili strapieno di sacchetti (che, certe volte, perde per strada) immaginate con che consumo di mezzo, carburante e tempo.

    Ripropongo, quindi, quanto da me proposto qualche post fa.
    Partendo dal fatto che ogni famiglia abitante delle contrade passa dal paese almeno una volta al giorno e che tutte le strade delle contrade portano al paese, occorre creare in punti strategici (Contrada-Paese)delle Aree di Raccolta (videosorvegliate contro gli incivili) dove potere conferire i rifiuti differenziati. Ogni giorno i mezzi di raccolta, facendo un breve giro e non percorsi impraticabili, dovrebbero svuotare i cassonetti.
    Queste Aree di raccolta potrebbero essere anche usate dai visitatori occasionali. Ci avete mai pensato a quanti, e sono molti, passano una giornata a Castelbuono o nei dintorni e non hanno dove buttare i rifiuti.
    Tutti gli incivili beccati andrebbero assoggettati a multe esemplari.
    P.S. 600.000 euro per 6 scecchi mi pare uno sproposito, è verità o una cazzata di un antiscecchista?
    Baciamo le mani.

    • luoghi comuni ha detto:

      Mi permetta la sua filippica racchiude fuorvianti affermazioni a carattere menzognero.

      1. Il sottoscritto signor luoghi comuni vive in campagna e usa la compostiera dal 2009 ci mette tutto ciò che si decompone non l’ha mai svuotata perché non si riempie. Se vuole possiamo metterci d’accordo per una visita, basta che me lo comunica anche attraverso un commento.
      2. Carne, pasta e pesce sono composti biodegradabili (magari le ossa le conferiamo nell’indifferenziato) per quale motivo non si possono mettere in compostiera?

      • elettore ha detto:

        e le ossa che dici di conferire nell’indifferenziato secondo te i cani non le fiutano? o dobbiamo acquistare un cane per smaltire anche questo?
        Non difendete cause perse, prendete atto che chi sta in campagna paga le stesse tasse e ha diritto allo stesso trattamento o ad uno sgravio.

  15. uno qualsiasi ha detto:

    Ci vuole un posto bene organizzato dove le persone possono conferire, in orario diverso dal “porta a porta”, la spazzatura.

  16. Giuseppe Andromeda ha detto:

    Gentile Sig. luoghi comuni di nome e di fatto, visto che ha voluto chiamarmi in causa, la invito a leggersi, se ne ha il tempo, un qualsiasi manualetto sul compostaggio. In questi edificanti manualetti troverà, in tutti, sconsigliato di introdurre nella compostiera cibi come carni, pesce, salumi, e simili in quanto, sebbene materiale decomponibile hanno il piccolo difetto di generare cattivi odori e ospiti.
    Se si ha un grande terreno si puó porre la compostiera lontano ed evitare odori e topi, si vede che Lei avrà un terreno grande quanto la sua protervia, ma non tutti hanno la sua fortuna.
    Baciamo le mani

  17. Viddano ha detto:

    Bravo

  18. luoghi comuni ha detto:

    Gentile Sig. Andromeda ad avermi chiamato in causa é stato lei con il suo primo commento. Detto questo mi fa piacere osservare che lei utilizza il termine sconsigliato e non più vietato riguardo al conferimento degli avanzi di cibo nell’organico. Perché le ripeto che io lo faccio da 8 anni senza aver mai sentito puzza, senza mai aver osservato presenza anomala di ratti, rettili, ecc..E dire che la mia compostiera é a circa 10 metri dal portone d’ingresso. A dimostrazione che il mio intervento é disinteressato, apolitico e veritiero le rinnovo l’invito a verificare con i suoi occhi quanto da me affermato. L’invito é rivolto pure a elettore. Detto questo passo e chiudo definitivamente. A meno che non accettiate (andromeda ed elettore) di verificare con i vostri occhi.

  19. Giuseppe ha detto:

    Concordo con luoghi comune. Ho una compostiera da 8 anni e non si riempie mai. Ci metto dentro anche avanzi di carne e pesce, li copro con un po’ di paglia e non puzza. Di tanto in tanto rigiro il contenuto. Non ho mai utilizzato il compost, tanto non si riempie. I cani non rovistano la spazzatura e non scola nulla. Chi critica le compostiere, lo fa solo per pregiudizio o perché non le ha mai utilizzate. Viva il compostaggio domestico!

  20. Igor ha detto:

    Io pubblicherei i nomi dei responsabili! Li metterei alla gogna, anzi li farei posizionare sul luogo dell’abbandono rifiuti e li prenderei come bersaglio per lanci di merda!!!!!
    VERGOGNA!

  21. uno qualsiasi ha detto:

    Bravo Igor! Vai con le telecamere, farei lavorare di più’ i vigili urbani e rimpinguare le casse del comune visto che i nostri politici lamentano pochi fondi nelle casse del comune, è solo toccando le tasche dei “concittadini” che si risolvono i problemi.

  22. beppepeppepe ha detto:

    Assolutamente daccordo con la vostra campagna di EDUCAZIONE AMBIENTALE .e giusto punire chi abbandona i rifiuti ,prenderemo le targe dei vostri mezzi …e le foto degli operatori quando passano e levano soltanto i sacchetti ..e lasciano sporco tutt’attorno. grazie

    • Giuseppe ha detto:

      D’accodo. Ma chi ha sporcato intorno? Chi deposita sacchtti chiusi male o contenente rifiuti che attirano gli animali!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.