Castelbuono. La vasca di contrada Cassanisa non può essere utilizzata, manca l’autorizzazione

Forse ti piacerebbe leggere...

3 Commenti

  1. marcello ha detto:

    Ecco un’altra cosa che abbiamo e che non puo’ essere usata SENZA PAROLE

  2. Castelbuonese ha detto:

    Se vi fosse anche una minima possibilità che questa proposta potesse realizzarsi e far risparmiare i cittadini, l’amministrazione e il consiglio tutto, hanno il dovere di valutarla e tentare di realizzarla, senza arrendersi ad ogni minimo ostacolo. Non possiamo più permetterci di sprecare risorse pubbliche; non possiamo più permetterci amministratori con mentalità “chiuse”che si arrendono ad ogni minimo ostacolo; e non possiamo assolutamente non condividere idee e scelte con i cittadini tutti.

  3. Giordano Bruno ha detto:

    Mi meraviglia sempre come in questo blog argomenti come questo siano (spesso) poco visualizzati rispetto a argomenti più da “distrazione di massa”.

    Ma mi fa piacere che da questo articolo emerga che i grilli castelbuonesi hanno mostrato ai loro cittadini che anche dal di fuori, si può essere propositivi, quando non si ci limita solo a lamentarsi e basta.

    Certo mi dispiace che questo gruppo ma anche coloro che hanno il coraggio di prendere posizioni per taluni scomode, siamo sostanzialmente soli, o peggio vengano denigrati emarginati e derisi.

    Per non parlare poi quando qualcuno viene addirittura minacciato. In particolare quando intacca gli interessi di un privato.

    Perché finché si parla di lotta alla “Casta” siamo a favore. Ma quando quella casta siamo noi e qualcuno ci fa notare che non rispettiamo le regole, allora il discorso cambia.

    E ciò l’ho notato anche qui a Castelbuono, paese che conosco abbastanza perché lo seguo con un certo interesse.

    Come seguo e supporto come posso quei cittadini che hanno il coraggio nonostante nessuna esperienza politica di osare di alzare la testa, in un mondo di ruffiani e struzzi con la testa sotto la sabbia.

    Per fortuna ci sono ancora dei pazzi visionari che combattono per la verità contro i mulini a vento.

    P.S.

    E’ chiaro che a questo punto l’amministrazione non può esimersi a riavviare l’iter per l’utilizzo della vasca. Sarebbe uno sperpero di denaro pubblico e un danno per tutti i cittadini.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.