Castelbuono, ora lo scontro tra gli studenti e i professori

2 Commenti

  1. Giuseppe ha detto:

    Non ho mai visto gli studenti protestare il sabato pomeriggio.
    nell’immediato c’è il consueto “scanso” di lezioni a favore di tanto cazzaggio
    le lacune, cari giovani, ve le ritroverete presto voi in un mondo dove non per forza papà e mamma vi daranno sempre e comunque ragione.
    quando all’università vi scoprirete lacune
    quando scriverete inglese scolastco sui primi curricula
    quando vi mancherà la cultura che oggi più che mai è una chiave di lettura preziosa per interpretare una realtà complessa, dipinta da un’informazione faziosa e scandalosamente scadente
    quando emigrerete per studio e per lavoro e dovrete faticare il doppio
    quando per i posti migliori, am ancheper la seconda scelta avrete perso la corsa prima di cominciare

    ma pazienza, ve la scialate ora. godetevelo, potrebbe essere il vostro momento al top nella vita
    anche se vi auguro sinceramente che non sia così

    perchè sappiate che l’epoca in cui il pezzo di carta assicurava un posto fisso, se non l’avete capito, è finita

    • gabriele raimondo ha detto:

      Più che altro è finita la credibilità dell’istituzione scolastica. Faccio un appello a tutti gli studenti che leggeranno questo messaggio.
      Non andate più a scuola fino alla fine dell’anno.
      Andate a Messa la mattina e in quella mezz’ora apprenderete più cose di quanto possano fare tutte le scuole, università, master di questo mondo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.