Costituente: Le vicissitudini dei contribuenti in tempi di pandemia a Castelbuono

Forse ti piacerebbe leggere...

11 Commenti

  1. Giuseppe ha detto:

    Quindi, hanno perso tutti dati relativi ai pagamenti e se i cittadini non trovano le vecchie ricevute sono costretti a pagarle 2 volte ? Io devo dimostrare di aver pagato,loro non devono dimostrare di avere incassato??? Tutti alla NASA dovete andare a lavorare….

  2. meglio questo che niente ha detto:

    ma lì alle finanze c’è il custode della rivoluzione, il guardiano dei diritti del popolo, degli ultimi, del sottoproletariato,
    Siamo tranquilli. Ci penserà lui. A percepire l’indennità di assessore in mancanza d’altro.

  3. Indovina di chi è la colpa ha detto:

    È tutto un disastro. Questo è l’ultimo in ordine cronologico e chissà quanti altri ne vedremo e per quanto tempo ancora pagheremo la scelta scellerata di quegli elettori che hanno votato l’attuale compagine amministrativa.

  4. Daniele ha detto:

    Sto attendendo pazientemente il 20 maggio per parlare con gli uffici preposti per avere chiarimenti sulla richiesta pervenuta ai miei genitori sul mancato pagamento di due delle tre rate del 2020 della TARI. Dato che sono in possesso delle ricevute avevo già paventato l’errore da parte degli uffici preposti e questo comunicato mi da ulteriore conferma che credo troverò non appena sarò ricevuto.

    Sono cosciente che avrei potuto comunicare tramite e-mail o whatsapp (come appreso da un comunicato ufficiale del Comune di Castelbuono) ma visto che avevo preso precedentemente l’appuntamento perché togliermi il piacere di ricevere certezza del pagamento (o del mancato pagamento.

    La cosa che mi indigna, al di là degli errori e la tempistica, in momento storico in cui le difficoltà economiche stanno colpendo in maniera netta tutti i cittadini soprattutto quelli delle fasce più deboli. Eppure comuni a noi vicini come Cefalù oltre a non fare errori così pacchiani si sceglie di venire incontro ai cittadini rinviando il pagamento della TARI.

    Invece a Castelbuono dove l’ordinaria amministrazione viene fatta passare per straordinaria amministrazione e con pompa magna si sbandiera di battaglie contro il taglio delle risorse al SUD (con annessi viaggi per manifestazioni assembrate di cui mi auguro non a carico dei contribuenti), si esalta per l’appunto l’ordinario cercando di far dimenticare tutto quello che di un programma elettorale non si è fatto!

    E mentre si inaugurano e si intitolano sale (come un tempo si intitolarono strade) si ripete un copione già visto (e non solo da parte di questa amministrazione vigente ma anche da un redivivo centro destra che si pone “alternativa innovativa”).

    Per carità lungi da me da avere la palla di vetro, ma lo scenario è triste e il film già visto e a parte la qui presente Costituente per Castelbuono non vedo speranze di cambiamento visto che solo l’unione fa la forza e la divisione fa di certo la forza di “qualcuno” che pregusta ulteriori 5 anni di strapotere e buonanotte ai sognatori…..

  5. Cittadino comune ha detto:

    Il sindaco e tutta l’amministrazione dovrebbero vergognarsi per i disagi causati ai cittadini per colpe non loro specie in un periodo di pandemia come questo! Ognuno potrà trarre le opportune conclusioni da questa vicenda a tempo debito.

  6. 2022 ricordate cosa hanno fatto ha detto:

    Gente, svegliamoci! sbarazziamoci di questo esercito di sbandati, di gente che sta mortificando noi, la nostra storia, che sta affossando la nostra dignità di persone operose.

    • Mago Zurli ha detto:

      A maggio 2022, di nuovo un po’ di polverina negli occhi a tutti e dimenticheranno tutto per votarlo ancora. Scommettiamo?

  7. C'era un re un pupu e un nanu ha detto:

    Raccogliere le firme e presentare un un’esposto se non siete tutti pecore

  8. A pensar male si fa peccato ha detto:

    Sarebbe il caso che il Sindaco spiegasse i motivi che hanno condotto, appena insediato, a cambiare la società che si occupava del software dei tributi. Che spiegasse anche perché alla stessa società è stato revocato l’affidamento per ridarlo alla Halley. Il tutto accompagnato da opportuni chiarimenti sulle tempistiche delle dimissioni degli assessori. Giusto per dare almeno una parvenza di trasparenza.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.