Devozione a Sant’Anna. La testimonianza e l’appello di un lettore

Forse ti piacerebbe leggere...

4 Commenti

  1. La Verità ha detto:

    Ha perfettamente ragione. Il devoto dovrebbe avere la precedenza rispetto a chi si trova lì solo per fare passerella

  2. Angelina ha detto:

    Da anni viene chiesta una cosa del genere e da anni non veniamo MAI ascoltati…i paisani su buoni quannu pruinu

  3. sandro morici ha detto:

    Caro Massimo, quello che scrivi rivela l’amore di un padre che”ha fede”, che “lotta”, che “da grande devoto chiede un miracolo”: atto d’amore immenso che sboccia da un insieme di sentimenti. compresa la devozione alla nostra Madre Sant’Anna. Come sappiamo la devozione è un mixing di religiosità, venerazione, adorazione, culto, preghiera, fedeltà, affezione… tutte espressioni umane che si manifestano col cuore e con atti concreti. Tra quest’ultimi c’è pure la partecipazione ad un processione dal significato profondamente ed essenzialmente religioso. Penso che parteciparvi sia importante, da primi o da ultimi, ricordandoci il monito cristiano: “molti degli ultimi saranno i primi”.

  4. La Verità ha detto:

    Ieri sera c’è stata la prima processione della Novena (vorrei sapere perché nella locandina del programma viene chiamata fiaccolata e non processione).
    C’era un folla oceanica di devoti. Prima tantissimi bambini, poi i fedeli a piedi scalzi, tantissimi anche loro, ed infine tutta la popolazione. Tanti, veramente tanti, come non si vedeva da moltissimi anni. A dimostrazione che i fedeli sono sempre di più, oppure se vogliamo vederla sotto un altro punto di vista, considerato che i tempi sono sempre più brutti, sono sempre di più le persone che richiedono una grazia.
    Ma la cosa più bella era che non c’erano autorità civili, ma solo religiose e fedeli, come è giusto che sia in una processione. Le fiaccolate sono altre cose, facciamole fare a chi fa solo passerella, tanto passano pure loro, a volte ritornano (purtroppo), ma alla fine passano.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.