Differenziata sopra il 65%, i quattro comuni madoniti virtuosi premiati a Catania e la soddisfazione dei sindaci

6 Commenti

  1. Ezio ha detto:

    Chissà come rosica…..il nostro primo cittadino che ha lasciato scappare i cavalli migliori ……che avrebbero sicuramente raggiunto il traguardo……chi è causa dei suoi mali pianga se stesso…

  2. differenzio@libero.it ha detto:

    Complimenti alle Amministrazioni virtuose , poche chiacchiere e tanti fatti. Noi che siamo l’ombelico del mondo dove siamo a differenziata .

  3. Spaik ha detto:

    Un traguardo tutto Siciliano lontano anni luce da chi sa differenziare

  4. Rosario ha detto:

    Hai proprio ragione Ezio, sono stati allontanati coloro i quali gestivano Castelbuono Ambiente con capacità e dedizione, lasciando o inserendo chi ci ha portato alla situazione attuale……..

  5. Ciro Mazzeo ha detto:

    Orgoglioso di far parte dei cittadini del Comune di Lascari, quale rappresentante del Comitato delle Piane, abbiamo contribuito in larga parte a bonificare il territorio e ci rendiamo sempre più conto che specie nella zona di Marina di Lascari è di vitale importanza la pulizia del territorio per renderlo più accogliente ai fini paesaggistici e turistici, siamo contenti dei risultati raggiunti anche se c’è molto ancora da fare. 0

  6. Peppe Cicero ha detto:

    Io e soprattutto mia moglie differenziamo meticolosamente ogni minuzia di rifiuto che transita nella nostra abitazione. Ogni giovedì provvedo a mettere fuori tutto il selezionato custodito al riparo e con cura per una settimana, poi passa un furgone gli operatori (ovviamente incolpevoli) buttano frettolosamente tutto nel cassone e tutto diventa vano. E’ questa la modalità di differenziare signori amministratori e signori dirigenti di Castelbuono Ambiente? Non vi vergognate nemmeno un po’ di questo modo di fare? E’ così che vorreste ottenere dei risultati?

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.