E’ caduta la terza mattonella. Ma è davvero sicura la facciata del Comune?

18 Commenti

  1. Gioacchino Cannizzaro ha detto:

    Rimuovete tutte le mattonelle e intonacate la facciata, non penso che il capolavoro ne risentirebbe più di tanto dal punto di vista estetico.

    • giuseppe ha detto:

      …e poi esposto alla corte dei conti per danno erariale.
      chi paga? un’opera che manco è stata collaudata e che non è ancora in uso

  2. Giulio ha detto:

    Ma si è staccata con tutto il tassello? Il fatto è di una gravità inaudita in quanto potrebbero staccarsi e cadere anche le mattonelle poste ad una certa altezza. Ma chi si prenderà la responsabilità di collaudare la struttura? I progettisti, il Comune, il collaudatore? Di certo nessuno. Aspettiamoci che la casa comunale rimanga in questo stato (disabitata) per anni e anni.

  3. Che tristezza! Paghiamo lo scotto della presunzione e dell’incompetenza! E il bello è che continueremo a pagare noi cittadini con i loro mutui e co-finanziamenti per produrre opere che hanno poco di funzionale e molto di dispendio di risorse economiche!

    P.S.

    E’ inoltre sotto gli occhi di tutti lo stato di sporcizia della scalinata d’ingresso, fatta con un materiale che assorbirà tutto ciò che vi si poserà! Ma tutto ciò (Mattonelle, scalinata, accesso disabili nel “retro-bottega”, umidità etc. etc.) non era prevedibile?

    Credo che vada fatta subito una commissione di inchiesta per scoprire di chi è la colpa e gli si faccia pagare lo scotto! La dobbiamo smettere di giocare con i soldi dei contribuenti!

  4. Luigi il grillo ha detto:

    oltre ad essere un gran capolavoro il nostro nuovo municipio è proprio stato ben realizzato, la qualità si vede!!!
    complimenti vivissimi!!

  5. Spiderman ha detto:

    Per una volta sono d’accordo con il Grillo Castelbuonese, facciamo subito una commissione d’inchiesta e facciamo pagare il conto a tutti i responsabili (nessuno escluso), vergogna se dipendesse da me non solo vi farei pagare i danni fino all’ultimo centesimo, vi radierei anche dall’albo. VERGOGNA VERGOGNA VERGOGNA…………………………

    • Antonio2 ha detto:

      Più che una commissione d’inchiesta, che probabilmente dovremmo pagare con ulteriori soldi pubblici e finirebbe sicuramente a TARALLUCCI E VINO, facciamo una semplice denuncia all’autorità giudiziaria. Anche la giustizia ordinaria sappiamo come va, ma almeno le indagini verrebbero eseguite da persone più competenti e soprattutto già stipendiate.

  6. Antonio2 ha detto:

    Hanno messo dei tasselli in plastica per reggere delle piastrelle di pietra? Mah?! Secondo me avrebbero dovuto utilizzare quantomeno tasselli con involucro esterno in metallo che avrebbero garantito una maggiore sicurezza. Cmq, a questo punto la soluzione più saggia, come dice anche Gioacchino Cannizzaro, sarebbe quella di rimuoverle tutte, perché non si possono spendere ancora soldi pubblici per cercare di rimediare ad un madornale errore di progettazione. E queste eventuali altre spese per un’ulteriore intervento, dovrebbero essere messe sul conto del soggetto che verrà ritenuto responsabile di tutta questa “telenovelas” di cui non vogliamo più vedere nessun’ altra puntata.
    Ah… dimenticavo. Risolto questo problema delle PIASTRELLE CADENTI, quando aprirà questo “nuovo” municipio? Perché questo “regalo” di Mario Cicero alla cittadinanza come ultimo atto della sua sindacatura, devo dire che non solo è di pessima qualità, ma non viene mai consegnato.
    Al nuovo sindaco di Castelbuono vorrei chiedere appunto: a parte il problema oggetto del dibattito, quali sono i motivi per cui l’edificio comunale non viene ancora aperto totalmente ai Castelbuonesi?

    • Spiderman ha detto:

      Caro Antonio2, il problema non è l’apertura dell’edificio ma che in realtà il nuovo comune manca di tutte quelle cose che servono proprio in un municipio (arredi, illuminazione, porte ecc. ecc..) non avendo dei fondi disponibili (penso) credo che l’apertura verrà rimandata ulteriormente.
      Questo credo che sia il motivo reale poi????????

  7. Beethoven ha detto:

    Probabilmente perche non è agibile..

  8. Michele ha detto:

    Bella eredità ni lassari….

  9. don Abbondio ha detto:

    Prima di sparare a muzzo dovrebbe essere chiarito se il problema nasce da un errore di progetto o, come penso, da una scorretta esecuzione da parte dell’impresa. Può darsi infatti che la colla usata non era quella adatta.
    con un pò di rammarico devo dire che questa facciata non mi piace, non come disegno ma per il contesto.inoltre ritengo che sia stata scelta poco riguardosa verso i cittadini che nel centro storico (praticamente tutto il paese) non possono spostare una finestra ed in questo caso invece si stravolge tutto. Un’altra cicerata.

    • massimo.genchi ha detto:

      Il committente, il progettista e gl esecutori sono persone fisiche della cui identità tutti siamo al corrente. Non si può, anche stavolta, constatare “che non fu nessuno” e se proprio qualcuno fu, fu l’ùossû bbraccocu.
      Per quanto riguarda i vincoli edilizi gravanti su ogni singolo edificio di Castelbuono, ma non sulla casa comune, vi rimando alla maschera del Gruppo 2001 del febbraio 2011 che potete trovare cliccando sul link del Gruppo nella Home di Castelbuono live

    • Giulio ha detto:

      non credo sia così complicato individuare il (i) responsabile, è solo questione di volontà!

  10. Antonio2 ha detto:

    Il sindaco e l’assessore competente si attivino al più presto. Aspetta e spera? Vedremo.

  11. Giulio ha detto:

    Perche non fare una inchiesta giornalistica? Dai ” SupraUponti”

  12. Rosario Mazzola ha detto:

    La faremo. Stiamo già lavorando sull’argomento.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.