E’ morto l’avv. Nuccio Di Napoli

12 Commenti

  1. santino leta ha detto:

    carattere forte ,voce unica e incisiva , cultura infinita ,specialmente nel campo umanistico . tuttavia di Nuccio quello che mi ha sempre colpito di piu’ e’stato il grande amore per il Suo Paese e per i Suoi Concittadini . Quando parlava di Castelbuono manifestava una tenerezza incredibile , quasi infantile , il Suo sguardo si illuminava e quel gigante , dalla chioma bianca , apparentemente invincibile , manifestava tutta la Sua gracilita’ . Nuccio Di Napoli non e’ stato una persona comune ne comune e’ stato il Suo modo di essere . Garbato e formale fino all’esagerazione ha incarnato il galantuomo dei tempi passati. personalmente perdo un caro e fraterno amico . un punto di riferimento politico ed umano . ll Paese perde uno dei Suoi figli piu’ prestigiosi e nobili degli ultimi decenni .
    grato per quello che hai saputo trasmettremi .
    Santino Leta

  2. Santo Atanasio ha detto:

    [da “Monòstici alla vita”
    in “Amore in versi del settimo cielo”,
    Edizioni del Periodico “Le Madonie”, Castelbuono 2002]

    IV.
    DELLA MORTE E DELLA RINASCITA

    1
    Muori, ma la tua grazia porti altrove.

    2
    Ibi il tuo regno, oltre la finitezza.

    Santo Atanasio

  3. lorenzo palumbo ha detto:

    Se ne va un uomo buono, un militante politico d’altri tempi, un appassionato amante del suo paese. Se volevi fare le 4 del mattino a chiacchierare per la piazza, non dovevi fare altro che incontrarlo. Infatti, tu non dovevi dire niente, era sempre lui ad “attaccar bottoni” da maestro insuperabile della conversazione quale è stato. Una conversazione sempre ricca di citazioni colte e di guizzi dialettali, di aforismi e aneddoti di ogni sorta, un fiume in piena di bonomia e cultura. E poi quest’aria da orso buono che sapeva di accoglienza e ascolto, di apertura e limpidezza d’animo. Ciao caro Nuccio, addio.

  4. Ciccio Di Garbo ha detto:

    Con grande dolore saluto il grande compagno Nuccio. Con lui ho passato grandi avventure politiche sia nella buona quanto nella cattiva sorte. Andavamo d’accordo, ma anche in disaccordo sulle varie questioni di politica e non. Ci siamo sempre confrontati liberamente e senza peli sulla lingua nel rispetto reciproco, lui con la sua grande esperienza io meno esperto ma le battaglie che abbiamo condotto insieme sono state vere lotte politiche in cui l’impegno profuso era sempre al massimo. Che altro dire se non ricordarlo col pugno chiuso e cantando l’Internazionale. Addio grande compagno Nuccio.
    Ciccio Di Garbo

  5. Angelo Ciolino ha detto:

    Maestro della parola; cultore dei miti, della poesia, del teatro classico; idealista della politica e vibrante difensore dei diritti degli ultimi; orgoglioso dell’arte e della missione forense; testimone dell’identità culturale castelbuonese e dei valori della tradizione, dell’artigiano, del mondo contadino; amico affettuoso di professionisti ed operai, di maestranze e pastori, di giovani e vecchi, di magistrati e rei, di studiosi e rivoluzionari, di compagni ed avversari. Grazie Avvocato per la grande umanità che hai profuso in tante generazioni di castelbuonesi.

  6. Sandro Morici ha detto:

    Mi associo alle parole del prof. Ciolino, che forniscono una perfetta sintesi delle impareggiabili qualità d’animo dell’amico Nuccio. Egli rimane per sempre accanto a noi, suoi coetanei, come faro di riferimento dei significati più profondi della vera, sincera amicizia. Un’amicizia carica di generosità. Persona e professionista ispirato, per la freschezza e l’originalità dello stile, per la profondità del messaggio, per la forza del suo linguaggio, capace di parlare ai giovani, agli adulti, agli ultimi, a ciascuno, personalmente.

  7. Mario Cicero ha detto:

    Oggi un amico artigiano mi ha telefonato per informarmi che e’ deceduto Nuccio Di Napoli. Nuccio l’ho conosciuto militando insieme nel P.C.I. Con Lui abbiamo fatto tante iniziative politiche, con un principio :impegnati senza retorica per il bene del paese. Nuccio ha dato il suo contributo scevro da qualsiasi interesse personale. Con Lui scompare un politico che ha amato il suo impegno sociale, e che non ha mai rinunciato alle sue idee. Grazie compagno Nuccio per quello che hai dato alla nostra Castelbuono, a tutti noi.

  8. Elena Sambataro ha detto:

    La perdita di un così grande amico e collega mi addolora profondamente.
    Castelbuono perde una voce autentica e intelligente oltre che un figlio appassionato.
    Tutti rimpiangeranno la sua ironia, la sua onestà intellettuale, la sua ferrea dirittura morale.
    Anche l’avvocatura sentirà la sua mancanza.
    Un grande esempio per i giovani.
    Per me tornare a Castelbuono non sarà più lo stesso.
    Un abbraccio a tutti i familiari, specialmente al figlio laureando che spero segua le sue orme.
    Elena Sambataroo

  9. Gioacchino Cannizzaro ha detto:

    Voglio ricordare Nuccio Di Napoli allegro della sua allegria contagiosa, sul pullman che nell’81 ci portava a Comiso alla manifestazione contro i missili Cruise; Nuccio capace di sensibilizzare e mobilitare tanti giovani e ragazzi di Castelbuono, nelle riunioni in via Vittimaro nella vecchia sede della Camera del lavoro che grazie a lui e Nardo Sferruzza si trasformò in breve in un covo ecopacifista; Nuccio che, in una fermata a Lascari, fu capace di convincere a salire sul pullman diversi anziani che erano usciti in piazza per la passeggiata domenicale e si ritrovarono all’altro capo della Sicilia, tra le risate di noi ragazzi irriverenti.
    Per molti ragazzi di allora era la prima grande manifestazione, forse la più indimenticabile, e indimenticabile per tutti noi rimarrà Nuccio Di Napoli: a noi, citando una celebre canzone, a noi piace pensarlo ancora su quel pullman, mentre fa correr via quella insolita pattuglia di giovani studenti e operai, quadri di partito e di sindacato, pensionati e gente varia che va a manifestare per la pace, e che ci giunga un giorno ancora la notizia di un altro allegro pullman lanciato contro ogni armamento e ogni minaccia di guerra. Ciao, Maestro.

  10. Grande Maestro di vita e di professione, La voglio ricordare con il rimpianto di non potere più scambiare le nostre solite battute sulla comune “cultura” di paese che tanto ci aiutava per comprendere l’esistente contemporaneo! La voglio ricordare per il Suo tratto di sagace intelligenza e di pronta ironia che caratterizzavano le Sue battute sui più svariati argomenti che affrontavamo! La voglio ricordare per i nostri incontri in libreria in occasione della presentazione dei nuovi scritti che poi inevitabilmente commentavamo! La voglio ricordare per le Sue battaglie professionali ed ideologiche permeate da una incredibile onestà intellettuale! La voglio ricordare per le memorabili lezioni di “res rustica” che mi ha regalato nelle nostre pause innanzi ad un buon caffè! La voglio ricordare per le belle serate in compagnia di altri colleghi in occasione degli eventi dell’Avvocatura palermitana tutta cui ha lasciato la grande eredità della Sua correttezza umana e professionale! La voglio ricordare… sempre! Ma è possibile dimenticare un uomo simile?

  11. Toto' Spallino ha detto:

    La perdita di un uomo e collega come l’avv.Nuccio Di Napoli,provoca la sensazione della fine di una fase della tua vita. Ogni qualvolta tornando a Castelbuono,lo vedevo, provavo un senso di “sazieta’ umana ed intellettuale”,che derivava non solo dalla medesima identita’ politica,ma dal grande afflato di umanesimo che la sua persona emanava. Se c’era un immagine metaforica di quello che poteva essere il cosidetto socialismo dal volto umano, questa si poteva indentificare in lui. Spero che la sua dipartita ci faccia riflettere sul senso e sul valore della vita.

  12. Vincenzo Raimondo ha detto:

    Carissimo Nuccio,
    vir bonus, dicendi peritus: amavi la Natura e la Cultura, il Diritto e la Giustizia, affermavi che la Legge non è mera e fredda applicazione di procedure, che non è, non può essere mai contro, ma sempre per l’uomo.
    Innamorato dei classici greci, latini e italiani, attraverso il loro pensiero guardavi il presente e sognavi il futuro.
    Fedele ai tuoi ideali di vita ti sei impegnato in politica, vivendola come servizio per il progresso e il benessere di tutti, ma soprattutto dei più deboli.
    Generoso oltre ogni limite, sapevi superare gli inevitabili dissidi, contrasti e contrapposizioni che scandiscono le vicende umane; sapevi amare, non odiare.
    Eri grande, immenso, invincibile, apparentemente fermo come torre che non crolla al soffiar dei venti, ma in fondo tenero e affettuoso con il cuore di un bambino: un cuore grande che hai speso per aiutare gli altri, ma che, quando doveva servire per salvarti, era completamente esausto.
    Ciao Nuccio, che Dio, da Te sempre cercato e infine trovato, ti faccia vedere in tutta la sua bellezza la Verità.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.