Elezioni globali e frequent flyer

Forse ti piacerebbe leggere...

29 Commenti

  1. Chi? ha detto:

    Ma maurizio cangelosi avrà mai il coraggio di svelare la sua reale identità? Grande leone da tastiera…

  2. Maurizio Cangelosi chi? ha detto:

    Dietro questo signore (o signora) ci deve essere uno stratega. Peccato che su molte cose sia poco informato o si rifà a informazioni vetuste o raccolte in giro dal chiacchiericcio dei vari capannelli quotidiani. Crede di essere “super partes” ergendosi arrogantemente a Entità Superiore quasi divina e onnisciente, ma credo che il suo scopo sia solo la provocazione. Di lui rimarrà si e no qualche ricordo nella cronologia di questo blog.

  3. 2001+16=2017 ha detto:

    Se ci si schiera, come il Cangelosi di turno continua a fare, non solo non si é credibili ma la satire risulta povera e stucchevole, involuta fra continui salti mortali . Molto meglio il Cangelosi originale, mi permetto di dire, che ,con buona prosa ,almeno raccontava fatti.

    • analogico ha detto:

      Fatti significa parlare bene del candidato preferito
      Satira stucchevole, povera e sdrucciolevole significa non parlare bene del candidato preferito
      Signore che da i numeri, ho sbagliato qualcosa?

  4. scartu ha detto:

    Cu è cchiù fissa….cannilivari o cu cci va ddappriessu?

    • bastiano ha detto:

      A me pare che, forse colpevolmente, il nostro Maurizio abbia dimenticato un’altro FREQUENT FLYER ( da scrivere maiuscolo) e cioè MASTRO IAKY.” Portatore di voti ben accetto da tutti” Secondo te, o Maurizio, Tummy conta sui voti di Steffy (????????) o su quelli di mastro Iaky (!!!!!!!) C’è un motivo per il quale al mercato settimanale di giovedì sono aumentate le bancarelle che vendono mutande. Con questi personaggi che hanno la faccia come il culo……….. la domanda era superiore alla offerta.

  5. analogico ha detto:

    Non sia mai, visto che i numeri li ha dati lei, e non da ora, se li goda

  6. Maurizio Cangelosi torna a parlare al singolare.Ed è singolare come questa sua ultima satira risulta “povera e stucchevole, involuta fra continui salti mortali” (2001+16=2017) numeri casuali? In una puntata precedente “u prufissuri”, prendendone le distanze aveva definito questo tipo di satira “non all’altezza” della sua componente pubblica di personalità. Fatto sta che poco per volta ci avviciniamo alla soluzione del mistero “Buffo?” di M.C. In questa puntata ha perso molto della sua apparente “neutralità”. Perchè cosi poco spazio concesso al candidato sindaco di Svolta popolare per Castelbuono?Potrebbe essere l’inizio di una “selezione forzata” per suggerire a Vincenzo Allegra di convogliare armi e bagagli verso una ulteriore “globalizzazione”? Comincio a sentire puzza di bruciato.

    • Viva L'Italia ha detto:

      Signor Brancato anche io trovo cosa singolare che per la prima volta lei intervenga su Cangelosi, proprio ora che l’ha tirato in ballo. Non è che la puzza di bruciato che diceva fosse il suo carbone bagnato?
      Pensandoci bene la spiegazione di questa singolarità si può applicare alla maggior parte dei commenti.
      Mi stia bene

  7. Massimo Genchi ha detto:

    Senti Brancato,
    intanto professore senza virgolette, se non ti dispiace. Perché io professore, a differenza di molti, lo sono diventato grazie al superamento di concorsi ordinari per esami e non invece in virtù di leggine imposte dai tuoi amici sindacati.
    La “puntata precedente”, come tu la definisci, forse non ti è sufficientemente chiaro, ma è un mio intervento e non una puntata di Cangelosi e neppure una presa di distanze da lui (una rottura di sodalizio – vorresti insinuare. Ma chi te le dice queste cose?) e dai suoi pezzi che qualcuno ha voluto vedere ironici per proprio tornaconto ma che a me –
    e penso a molti – non fanno ridere per niente.
    Quel mio intervento del 29 marzo, inoltre, è scritto nella lingua nazionale ma evidentemente non deve essere stato percepito come tale se tu ritieni che “il livello dell’ironia che io sarei stato capace di esprimere” fosse da mettere in relazione con “la mia componente pubblica di personalità” che era detto a tutt’altro proposito. Ma tant’è.
    A proposito di numeri casuali usciti dal cappello di qualche abacista o, a suo modo, manipolatore di parole, ti anticipo che lo spettacolo del gruppo 2001 sarà giorno 30 aprile e 1 maggio (2017, s’intende), festa del lavoro, in onore dei molti scioperati che pensano di vivere di politica, e molte volte ci sono anche riusciti.
    Posso anche anticiparti che non si parla di te. Scusami se solo per un momento hai pensato diversamente.

    • forsenontuttisannoche ha detto:

      Cari Lettori,
      considerato che spesso il prof. Genchi non evita di fare delle precisazioni mi viene voglia di porgli delle domande per chiarire meglio il senso di alcune sue affermazioni.
      Professore è forse vero che lei oggi è titolare di cattedra sulla disciplina Matematica e Fisica e che per tale disciplina si è abilitato con il VI ciclo biennale della Scuola interuniversitaria siciliana di specializzazione per l’insegnamento secondario [le famose SISSIS] – matricola 8003241 e quindi NON per concorso ordinario?
      http://www.unipa.it/amministrazione/area1/ssp10/.content/documenti_file/diplomi_sissis_disponibili.pdf
      E’ forse vero che la prima attività delle SSIS fu svolta quando in carica c’era il primo governo D’Alema e il ministro della pubblica Istruzione era Luigi Berlinguer, uomini in qualche modo vicini al sindacato?
      E’ forse vero che questi percorsi abilitanti sono stati fortemente voluti dai sindacati?
      E’ forse vero che, nel maggio del 2009, i sindacati hanno cercato, invano, di impedire all’allora Ministro dell’Istruzione Gelmini di chiudere quelle stesse scuole SISS che le hanno consentito di acquisire un titolo che fino ad allora non era riuscito a prendere?
      Allora mi chiedo perché tanta “violenza” nella scrittura quando si rivolge al sig. Brancato?
      Dimostri, magari per assurdo, di riuscire a tenere toni più adeguati. Il contrario non serve a nessuno. Mi creda.
      Un cordiale saluto a tutti.

      • Massimo Genchi ha detto:

        Vedo che siete tutti preoccupati di venire in soccorso di Brancato dopo che lo avete ricoperto di epiteti a seguito dei noti fatti del 2011/2012.
        Ribadisco, “io PROFESSORE, a differenza di molti, lo sono diventato grazie al superamento di concorsi ORDINARI per esami e non invece in virtù di leggine imposte dai tuoi amici sindacati”.
        E ciò perché sono incluso nella graduatoria di merito del concorso ORDINARIO a cattedre bandito con OM 29/12/ 1984 per la classe di concorso A085 (odierna A059) scienze matematiche chimiche fisiche e naturali nella scuola media e in quella del concorso ORDINARIO a cattedre bandito con D.M. 23/3/1990 per la classe di concorso A063 matematica (odierna A047).
        Quindi il titolo di PROFESSORE lo avevo conquistato sul campo già vent’anni prima della SISSIS.
        Infine, rispedisco al mittente le accuse speculative di attacco violento perché basta leggere gli interventi in ordine cronologico per capire chi ha attaccato chi.
        Ciao, bello

      • ioloso ha detto:

        Ma come si permette di attaccare e dissentire su cio’ che il professore genchi jr asserisce, e di farlo su un blog dove tutti lo osannano, a differenza di quanti, cio’, lo fanno fuori dal web? Non ha letto delle 150.000 visualizzazioni dei suoi articoli e dei suoi post? Forse Lei dimentica, come dice il proverbio, chi si loda da solo…….
        Sicuramente e’ piu’ producente un po di umilta’, come quella che ostentava il Professore Genchi Senior, che si definiva, come tutt’oggi dicono i suoi ex alunni, “prima agricoltore e poi professore”, anche se non fosse nato nell’agricoltura.

        • Massimo Genchi ha detto:

          forsenontuttisannoche o ioloso o uputiarunzocchiavivannia che tanto è la stessa cosa,

          c’è un errore in quel CIO’ riferito ad ‘osannano’, mentre lei voleva certamente riferirlo a ‘dissentire’. Non è l’unico svarione. Infatti, mentre parla col suo alter ego dice a lui, piuttosto che a me, di ricordarsi che ‘chi si loda si imbroda’. Manipolando parole succede, un po’ come i bombaroli che rimangono vittime degli ordigni maldestramente preparati.
          Certo, le 150.000 visualizzazioni chissà come le fanno ribollire la bile… Le posso anticipare che ho in cantiere altre bellissime puntate di CastelbuonoSTORIE…
          L’unica cosa sensata che ha fatto è stata quella di mettermi in minuscolo accanto al MAIUSCOLO professore Gioacchino Genchi. Per me, sempre motivo di onore e di grande orgoglio.

        • Roberto ha detto:

          “piu’ produttiva”… ioloso, altrimenti prestate il fianco al professore Genchi piu’ di quanto gia’ non facciate!

      • Pippus ha detto:

        Chiunque lei sia, visto che e’ stato/a cosi’ bravo/a ed informata sciorinando dati sul professore Genchi con risultati piuttosto deludenti…. perche’ non ci dice qualcosa di piu’ su di lei, magari – per par condicio – potremmo anche noi scoprire qualcosa di interessante che la riguarda!

  8. Viva L'Italia ha detto:

    O Brancato, ma che vuoi dire? Non si può leggere

  9. carnevaleforever ha detto:

    Mi pare che M.C. è abbastanza chiaro nel delineare l’accatta e vinni che fà la politica e si capisce che questo da fastidio. Però mi pare ora che si sta tirando dentro la maschera del gruppo 2001. Anche questa da fastidio? Ouuuuu a nuatri casteddabunisi ni piaci tropp’assai…. a maschera un si tocca

  10. A Massimo Genchi, ho apprezzato molto il tuo intervento, ed ancora di più il fatto che quando scrivi, non metti la “mascherina”, come tanti che lanciando il sasso nascondono la mano.
    Con grande stima.
    Antonino Brancato

  11. Controllo Esterno ha detto:

    Io penso che ogni candidato sindaco:
    deve possedere doti di capacità professionale e un programma di tutto rispetto fin da subito;
    Non deve avere fatto il sindaco per più di due tornate perché nelle migliori delle ipotesi trattasi di minestra riscaldata non funzionale allo sviluppo socio economico e culturale di Castelbuono;
    Nella sua vita politica non deve essere un voltagabbana ne’ un mancato attuatore di impegni presi e non mantenuti;
    Deve rappresentare un gruppo con una linea sociale di sviluppo tale da essere considerato leader ed espressione;
    Non deve avere anche solo moralmente procedimenti penali o civili in corso con le pubbliche amministrazioni o giudizi di responsabilità anche potenziali con la Corte dei Conti;
    Deve avere un lavoro indipendente o subordinato nella sua vita privata che sia espressione di avere saputo adempiere con diligenza e dignità l’espletamento dello stesso;
    Non deve essere un politico di professione perché le sue principali mire sono diverse da quelle sociali;
    Deve essere un elemento momentaneamente prestato alla politica per adempiere con correttezza e diligenza alle finalità sociali…
    Questo è un quadro di massima, chi non presenta queste caratteristiche o pecca in qualcuna delle condizioni di cui sopra, meglio non candidarsi.
    Castelbuono viene prima delle proprie mire personali!!!

    • suggeritore ha detto:

      Ottimo schizzo, ma il ritratto ha bisogno ancora di essere completato. Per esempio chi fa programmi elettorali (per il bene del paese, e non per sé e i suoi amichetti) non si limiti a presentare sullo schermo liste di belle parole, ma si eserciti ad elencare “cose concrete da fare” e accanto scriva il preventivo di spesa per ogni “cosa da fare”. Poi faccia l’addizione e verifichi la congruità di bilancio. Responsabilmente (e non demagogicamente) si prenda in carico il bilancio del Comune e la situazione di cassa che, con i tempi che corrono, è cosa difficile. Insomma chi vuol governare non deve essere solo un buon amministratore, ma anche un ottimo attuario: sia cioè proiettato al futuro con i conti a posto, per poi non affliggerci nei 4 anni successivi con i suoi accorati piagnistei perché le casse sono vuote.

    • bastiano ha detto:

      Se così fosse se la giocherebbero la Romè con Allegra. Facciamoli ” globalizzare ” e amen.

  12. Bravo suggeritore….mi permetto di risponderti che il comunicato di CastelbuonoinComune rappresenta il primo momento di una co-progettazione che, gradualmente, declinera’ quanto da te desiderato. E si ..si parlera’ di costi, di spese, di introiti, di bilancio, di investimenti, ..di cifre..di euro…di interessi da pagare…di mutui… aggiungeremo alla nostra mappa le parole-chiave dell’Economia….l’amministrazione Tumminello si è distinta per avere gestito bilanci in modo oculato senza sprechi e passività….si prevedono investimenti per la promozione di percorsi di sviluppo……

  13. Puppino ha detto:

    Confido che si preveda (anche) “chiù pili pi tutti”!

  14. Controllo Esterno ha detto:

    Suggeritore concordo però forse altrettanta attenzione dovrebbe essere riposta nella giunta e nei consiglieri impeccabili sotto tutti i punti di vista. I conti concreti sono attuazione del programma senza essere considerati il libro dei sogni. Meglio poche idee e realizzate bene che gli asini che volano…

  15. gino ha detto:

    Da gustare à mannirazza

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.