Ente Parco delle Madonie: sentenza del Giudice di Pace su indennizzi danni fauna selvatica

Forse ti piacerebbe leggere...

3 Commenti

  1. Abbate Liborio ha detto:

    Certo che fa proprio piangere Una sentenza del genere. È chiaro che bisognerebbe leggerla nelle motivazioni; tuttavia mi pare che nessuna colpa abbia la P.A. chiaramente latitante nella sua attività, bensì la colpa è del cittadino che non si sarebbe adeguatamente difeso dalle intrusioni. Mi pare si possa comunque derivarne il principio che ognuno debba difendersi e pertanto sia autorizzato ad usare i mezzi più appropriati nulla avendo da eccepire la P.A. in genere

  2. Giuseppe Abbate ha detto:

    Conseguenza logica della sentenza :
    Il cittadino deve proteggersi dall’intrusione della fauna selvatica (nella fattispecie suidi e daini) che ha ormai colonizzato tutti i territori fino al mare. Ciò è possibile solo con robuste recinzioni e con costi non indifferenti. Il rapporto costi benefici sarà nella maggioranza dei casi negativo e le proprietà verranno gradatamente abbandonate. Nell’arco di qualche decennio avremo una enorme macchia mediterranea e nelle giornate di infernale scirocco ” FRA CERINO” penserà al resto. E’ questo che desidera la P.A. ?

    • Vincenzo ha detto:

      A meno che non farai un recinto in cemento armato, ti diranno che la recinzione non era abbastanza robusta.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.