Follie di Carnevale

Forse ti piacerebbe leggere...

11 Commenti

  1. erba voglio ha detto:

    Ha ragione il Sindaco a deplorare la caduta di stile del prof. Perrini che invita i giovani a boicottare il Veglione, ma sbaglia nel momento in cui insinua e ipotizza motivazioni e finalità poco nobili che starebbero a monte della dura opposizione del prof. (ma anche di tanti altri, me compreso) all’utilizzo della palestra.
    Lodevole la volontà dell’Amministrazione di non deludere le aspettative e l’entusiasmo dei gruppi di satira costituiti soprattutto da giovani autori e interpreti di un genere unico al mondo, la “maschera castelbuonese”,ma non proprio condivisibile la parte finale dell’intervento che, anzichè mettere acqua sul fuoco, riattizza la polemica sterile e chiama in causa direttamente il Gruppo 2001. Secondo me, come ho già detto, lo sforzo di un percorso e di una soluzione unitaria doveva farsi per tempo, da parte dell’Amministrazione in primis: a quel punto chi voleva staccarsi dall’iniziativa comune doveva spiegarne il perchè all’intera cittadinanza.

  2. Antonio2 ha detto:

    Non voglio prendere le difese di nessuno, ma vorrei capire una cosa. Anche a pensarci ad agosto 2012, quale soluzione alternativa alla palestra si poteva trovare?
    Escluso il Cine Astra perché chiuso, escluso il noleggio del teatro tenda perché (stando a quanto dice il sindaco) i costi sono troppo elevati, esclusa la piazza perché in inverno col freddo e la piaggia dietro l’angolo non credo sia il massimo per la salute, escluso il “Teatro Le Fontanelle” perché pur avendo ottenuto il finanziamento non lo si realizzerà di certo in una settimana (anzi…), vorrei capire quali potrebbero essere le alternative se non la palestra. E comunque da un certo numero di persone ho sentito solo lamentele, ma nessuna proposta su un’alternativa valida dove svolgere il veglione di carnevale 2013.

    • indignata ha detto:

      veramente io ho suggerito qualche alternativa ma evidentemente se si è fermi con presunzione sul “punto palestra” non viene considerato nessun altro posto.una delle sale delle suore che ci sono in piazza castello? o una delle sale dei frati cappuccini? o ancora alla “pirelli” dove si balla? o anche a panarello dove si balla? sono tutti piccoli questi posti? e se si continua a cercare,qualcos’altro esce fuori….

  3. Alterego ha detto:

    Tutto inutile. Oltre ogni peggiore previsione.
    Oltre il tempo di un secolo trascorso…
    É questa oramai inesorabilmente la Castelbuono buffa e goffa dei “Sedara”!

  4. Provaprovata ha detto:

    Quest’ultimo comunicato é fuorviante, demagogico, inutile e per di più offensivo e inopportuno.
    Un sindaco rappresenta tutti e non una parte…Cerca di smussare gli angoli non di esacerbare gli animi.
    É proprio vero: la classe non é acqua.

  5. elettore castelbuonese ha detto:

    Carissimi concittadini intervengo in punta di piedi in tutte queste osservazioni e soprattutto polemiche,sul veglione che sarà fatto nella nostra palestra scolastica,
    ma vi rendete conto che oramai circa il 95% della popolazione porta le scarpe di gomma?
    e non scalfisce minimamente nessun pavimento.
    un caloroso abbraccio a tutti voi

  6. uno, nessuno, cento mila ha detto:

    la scuola elementare, piano fondaco, un palatenda…luoghi ne abbiamo tantissimi purtroppo l’amministrazione è stata assente…forse l’assessore del ramo è soltanto un fantasma che brancola nel buio!!!!!!

  7. banale ha detto:

    sostengo da tempo che chi trova sempre da criticare debba farsi avanti ( proprio direttamente ) all’appuntamento elettorale . personalmente proverei a consegnare il paese a 2 o tre cittadini della nostra comunita’ per alcuni mesi.
    ma si sa i demagoghi non bruciano mai la propria legna ! preferiscono, semplicemente , attizzare quella degli altri…per fortuna in paese ci conosciamo.

  8. Paolo Cicero ha detto:

    Illustrissimo signor sindaco,
    premetto che sto parlando a titolo personale non avendo avuto modo di condividere questa mia con gli altri amici del Gruppo 2001. La stessa premessa dovrebbe tenerla presente nel considerare le posizioni che i singoli membri del Gruppo 2001 esprimono legittimamente a titolo personale, non come espressione di tutto il Gruppo 2001.
    Non entro nel merito delle difficoltà che lei ha palesato in merito alla preparazione del Veglione 2013; anche se ho una mia opinione al riguardo, non ritengo produttivo esprimerla al punto in cui si è, almeno per quanto riguarda il Veglione di quest’anno.
    Ma ci sono alcune affermazioni di cui le devo chiedere conto, pregandola, se lo riterrà opportuno, di rettificarle. Mi riferisco alla frase da lei scritta nel comunicato con riferimento al Gruppo 2001:
    “… chiedo il perché abbiano abdicato al ruolo di guida nei confronti dei gruppi più giovani, organizzando un carnevale parallelo, quasi in competizione con i ragazzi, che meritano invece tutta la nostra fiducia ed appoggio. Non vorrei che, come diceva qualcuno, a pensar male si fa peccato, ma di solito ci si azzecca sempre e pertanto le vere ragioni non stiano nella tutela del parquet ma siano altre”.
    Nel tempo il Gruppo 2001 è stato accusato di tante cose e da tanti lati (anche da suoi predecessori sindaci). Ci hanno definito in modi, non sempre gradevoli, che abbiamo sopportato assumendoli come inevitabile contrappasso esercitato dagli oggetti della nostra satira. Al massimo abbiamo risposto nell’unica sede che ci è congeniale (il palco del Veglione) e davanti all’unico giudice che riconosciamo, (il pubblico che ci ascolta).
    Se stavolta prendo parola è soltanto perché non voglio essere trascinato in una questione di cui non siamo artefici in nessun modo e di cui non vogliamo diventare il capo espiatorio.
    Noi non abbiamo organizzato un veglione parallelo. Come facciamo da diversi anni e per le stesse motivazioni, abbiamo semplicemente programmato per tempo –se le interessa e non ricordo male abbiamo cominciato ai primi di novembre del 2012 – l’unico Veglione certo che si poteva prospettare, visto che non c’erano altre ipotesi all’orizzonte entro i tempi richiesti dalla riuscita della manifestazione. E questo a lei è stato già riportato in modo chiaro e inequivocabile; non commetta lo stesso errore di qualche suo predecessore, che ha scambiato la nostra attenzione al successo della rappresentazione con la volontà di mettersi di traverso, volontà che non ci appartiene.
    Quanto alla nostra abdicazione dal ruolo di “Guida” le dico semplicemente che, sebbene non ci sia stato mai conferito, nessuno credo possa mettere in discussione la spontaneità, l’assenza di interessi nascosti, la disponibilità nostre verso il Veglione ma anche verso chi lavora per mantenerne la tradizione.
    Noi non siamo in competizione con i ragazzi dei gruppi più giovani, a cui va tutta la nostra ammirazione, approvazione ed appoggio per l’attaccamento alla tradizione: più semplicemente non eravamo in grado di risolvere il problema del dove fare il Veglione; sarà pur vero che nemmeno lei poteva risolverlo, ma converrà che a maggior ragione questo vale per noi, visto che non abbiamo né i mezzi né le leve che può muovere un Sindaco. Cosa avremmo dovuto fare considerato che non c’era un’ipotesi di organizzazione entro tempi ragionevoli? Non fare nulla nemmeno noi?
    E le assicuro che non abbiamo fini diversi da quello che le rappresento qui di seguito (si fidi, glielo dice uno che ogni anno si sobbarca 2 – 3.000 Km complessivamente, quasi tutti di notte, solo e soltanto per “esserci”): abbiamo sempre avuto e avremo sempre un “Sogno” che ci anima (in grado di farci tornare bambini almeno qualche giorno all’anno) e un Re (l’unico) di cui ci riconosciamo sudditi: il Veglione. Provi anche lei ad averlo l’anno prossimo, sono certo che così non ci saranno discussioni sterili sull’organizzazione ma solo plausi sulla riuscita della manifestazione.
    La saluto cordialmente,
    Paolo Cicero

    • bastiano ha detto:

      Caro Paolo, condivido al mille x mille le tue osservazioni e chi ha avuto modo di apprezzare il lavoro svolto dal gruppo 2001 non può che condividere. Cosa vuoi il Sindaco parla, parla,parla….A volte,forse, manco lui sa cosa dice.E’confuso. I suggeritori che abbiamo visto in campagna elettorale, mi pare. si siano smarriti.Al gruppo 2001 vada l’augurio di continuare l’attività deliziandoci con la satira intelligente di cui è capace di rappresentare e ai “gruppi più giovani” l’incoraggiamento a continuare una tradizione, nei tempi, vanto del paese senza lasciarsi abbindolare dalle chiacchiere dei politicanti di mestiere. Buon carnevale a tutti.

  9. Uocchiu di Pirnici ha detto:

    MA QUESTO VEGLIONE SA’ DA FARE O NO?

    Ho letto l’articolo del 07/02/2013 della “VOCEWEB” a firma di Riccardo Gervasi . “CARNEVALE A CASTELBUONO”non ho parole verrebbe da dire ,ma UOCCHIU DI PIRNICI CA VIDI a stu puntu DICI:
    di fronte a tale arroganza e tracotanza non si può pensare che un sindaco messo alle strette, possa esordire con frasi irresponsabili e minacciose come “minacciato di far chiudere la scuola per presunte irregolarità “ offensive “Questi sono i tipi di insegnanti reclutati con questo sistema ed ecco perché in Italia le cose vanno come vanno”. Questo sugli insegnanti del LICEO SCIENTIFICO DI CASTELBUONO che da sempre si è distinto nell’interland madonica per la professionalità e la cultura della classe docente .
    Non vorrei che il sig sindaco DOTT. TUMMINELLO, pensasse di essere stato l’unico a conseguire un dottorato per meriti propri .Gli insegnanti hanno studiato tanto quanto lui .Per accedere al ruolo che dignitosamente ricoprono ,hanno superato concorsi e non certo ricorso ad aiuti politici.La mia ferma solidarietà va ai docenti che ,con questa protesta hanno voluto preservare un bene pubblico e non certo la propria carica.
    Se “a carnevale ogni scherzo vale”e sapendo che lo spirito carnevalesco porta tutti ad usare toni un po’ più colorati ,voglio sperare che quanto successo in questa QUERELLE non faccia scadere e smarrire lo spirito di servizio a cui ogni AMMINISTRATORE è chiamato.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.