FONTANELLE SCARL: “LA RISOLUZIONE DEL NOSTRO CONTRATTO È ILLEGITTIMA”

10 Commenti

  1. Antonio2 ha detto:

    Che “manicomio”! Viene la depressione nel vedere: un teatro che non si riesce a ristrutturare e dove tutto finisce in una lite di carte bollate, ricorsi,… Una circonvallazione da fare pietà con continui lavovi per tappare i buchi dovuti alla sua cattiva realizzazione. Un municipio dove le piastrelle cadevano già poco tempo dopo averle attaccate e per fortuna nessuno si è fatto male. L’elenco potrebbe continuare ma è meglio fermarsi qua.

    Cmq, un tempo molto lontano i lavori pubblici si facevano e pure bene, oggi invece forse è meglio non cominciarli a progettare proprio. Poveri noi! 🙁

  2. Scarlett Joansonn ha detto:

    La figura di pepè del sindaco è planetaria!

    • Pietro mazzola ha detto:

      Hai ragione Scarlett, quando le persone agiscono e si muovono nella legalità e nella trasparenza, corrono il rischio di fare la figura del Pepe’. Ma vivere in un mondo di SCALTRETT non è per niente una bella esperienza.

  3. Il mondo!! ha detto:

    Non ti preoccupare, Scar, fra poco arriva (lui è convinto di questo) u scartu planetario!!

  4. Filippo Botta ha detto:

    Forse un suggerimento su tale questione delicata potrei darlo: abbassare i toni ed adoperarsi tutti assieme al recupero di una opera che ancora è in vita con il medico al capezzale. Ogni ulteriore commento potrebbe essere deleterio. Sappiamo tutti che a volte la premura per la presentazione di un progetto in un apposito bando potrebbe comportare piccoli disservizi in fase esecutiva che si superano con il buon senso… A meno che non si debba per forza inserire qualche aspetto di tipo diverso… Oggi prioritaria rimane salvare l’opera.

    • Fontanelle ha detto:

      I progetti si preparano per tempo e devono essere cantierabili per non incappare in inutili varianti che fanno lievitare i costi in maniera incontrollata come é successo in tantissime opere pubbliche dove si è preventivato 100 e poi speso 1000. I soldi pubblici sono quelli che arrivano dalle nostre tasse e vanno spesi con oculatezza. Mi spiace ma proprio non condivido!

  5. Antonio2 ha detto:

    Perché tutti questi commenti sono da toni alti? Secondo me per come vanno gli appalti pubblici a Castelbuono (e purtroppo in tutta Italia) i toni sono pure molto pacati. E comunque per qualunque amministrazione pubblica i commenti, soprattutto quelli negativi, dovrebbero essere da stimolo a fare meglio.

  6. Giordano Bruno ha detto:

    Premura? Giustificazioni? Buon senso?

    L’unico buon senso è la Competenza, il Rispetto delle Regole, il Controllo e soprattutto l’ONESTA’!

    Non vorrei arrivare a pensare che certi errori (in questo caso ben 18) siano stati “progettati” ad arte per poi favorire “varianti in corso d’opera”!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.