Grande successo per il Funghi Fest 2022. Un fiume in piena di visitatori

Forse ti piacerebbe leggere...

3 Commenti

  1. Asia ha detto:

    Anche noi siamo andati a questa manifestazione, si moltissima gente era presente alla manifestazione, unico neo…… i funghi…. Di quelli della zona neanche l’ombra si vedeva.
    C’erano panini con funghi o menù vari a base di funghi. Tutti i fast food vendevano panini con funghi champignon e non funghi dei d’intorni, solamente questi classici funghi bianchi che trovi al supermercato,….
    per cui non capisco dov’era il funghi fest… Delusi dal non poter comprare o mangiare funghi del luogo siamo andati via….. Peccato….
    Consigliere per il prossimo evento di utilizzare i funghi dei vostri boschi,

    • Antonio ha detto:

      non ci sono funghi nei nostri boschi, come, non ci sono ciliegie nelle nostre campagne almeno non ce ne sono per fare sagre. poi possimao fare il gelato fest, il cetriolo fest il gelso fest…

  2. Antonio2 ha detto:

    @Asia. Purtroppo anche nelle precedenti edizioni una delle pecche principali è stata proprio questa: la quasi assenza o insufficienza di funghi del territorio. E il problema sembra continuare a persistere 🙁

    Normalmente si organizzano le cosiddette sagre per mettere in mostra il prodotto storicamente caratteristico del luogo ed attirare i turisti (Vedi p.e.: feste del Cioccolato a Perugia e Modica, sagra del pistacchio a Bronte, Peperoncino Festival a Diamante in Calabria,…).
    In questo caso si è fatto il percorso alla rovescia. 🙂
    “Percorso invertito” che quantomeno, prima o poi, sarebbe dovuto arrivare a “destinazione” ovvero, stimolare una cospicua produzione locale dei funghi e, chiaramente, creare anche una certa nuova economia aldilà dei giorni del “Fest”.
    Ma invece….

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.