Il 29 Luglio l’elezione del nuovo segretario del PD

4 Commenti

  1. Nicola ha detto:

    l’Espresso

    Stipendi così vergognosi e svergognati come quelli del nuovo boss della Rai, di Manganalli, Gallitelli e del c.te della gdf non esistono in Germania. Basta con questi sperperi e basta con la Regione Sicilia che deve essere commissariata e il cui consiglio regionale sciolto. Rivedere il sistema dell’ istituto autonomistico per riformarlo secondo una visione federalista dello Stato come in Germania dove tutto funziona bene.

    Inviato da lalola il 18 luglio 2012 alle 17:47

    • Castelbuono-LIVE ha detto:

      Gentile Nicola,
      Innanzitutto la ringraziamo per aver visitato il nostro blog. Tuttavia abbiamo notato che i suoi ultimi commenti non riguardano né lo specifico tema del post né più in generale lo scopo del nostro blog. La preghiamo pertanto di attenere i suoi futuri commenti esclusivamente alle tematiche degli articoli.
      Questo nostro intervento nasce dal voler garantire un buon servizio alla comunità castelbuonese, un commento fuori tema distoglie il lettore confondendolo e questo non ci sembra affatto giusto.
      In definitiva, non ce ne voglia, ma ci riserveremo di cestinare ulteriori commenti se fuori tema, anche senza preavviso.
      Un Caro Saluto

      Redazione CastelbuonoLive

  2. piro ha detto:

    Sono per l’ ordine ed è giusto che venga osservato. Per i post digitati e collocati fuori posto non riuscivo a trovare l’ ambito giusto. Ho ritenuti di inviarli subito in quanti in attinenza stretta alla profonda e grave crisi politica regionale in ordine alla quale sul sito-web: http://www.lapiazza-oce.org
    si possono leggere le mie posizioni. Non so chi sia l’ anonimo che ha scritto “Il ritorno del Piro” né m’ interessa saperlo. Per principio disprezzo i meschini che si nascondono dietro gli anonimi e coloro che sparano da dietro il muro.

    Cordiali saluti,
    np.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.