Stasera e domani in scena “I Frastornati” con la commedia brillante “U Figghiu Masculu”

Forse ti piacerebbe leggere...

5 Commenti

  1. Provinciale ha detto:

    Castelbuono, secondo alcuni centro più importante delle Madonie, senza un teatro o una palestra comunale. Per fortuna ci sono l’auditorium e la palestra del liceo, realizzati però dalla provincia che qualcuno vuole eliminare definitivamente e qualche altro vuole reintrodurre.
    Vuoi vedere che quest’ultimo ha ragione?
    Sembra proprio di si. Se fossero state eliminate prima le province, non avremmo né auditorium, né palestra. Diteglielo a Gigetto ed al suo seguace. Speranza sua, stasera poteva recitare all’aperto sotto la pioggia.

    • Se mia nonna avesse le ruote... ha detto:

      Il suo ragionamento si basa sull’assunto secondo cui, per esempio, anche Mussolini e il Fascismo tutto sommato hanno fatto cose positive e quindi dovremmo rivalutarli e riportarli in auge…

      Il problema in tutte le cose è come si usano o come se ne abusano e il suo ragionamento è un abuso all’intelligenza, se lo lasci dire….

      • Provinciale ha detto:

        No, non ha compreso il mio ragionamento. Ho detto solo che se non avessimo avuto la provincia, non avremmo né palestra coperta né auditorium, in quanto il nostro comune non è stato capace di realizzarli, come invece hanno fatto tanti comuni del circondario

  2. Nazionale ha detto:

    Quindi le palestre, le strade, l’auditorium, le scuole e quant’altro si fanno e si manutengono solo se ci sono le province (che come è noto attingono a fondi propri, non a trasferimenti dello stato). Se lo stato soldi non ne ha che importanza ha? Niente paura, ci sono le province!!!!!!!!
    Peccato che quando nel 2009 crollarono una infinità di strade, compresa quella per Isnello e per Collesano la tua provincia le lasciò così.

  3. La Verità ha detto:

    Anche San Mauro Castelverde e Petralia Sottana hanno un teatro.
    Castelbuono l’aveva, fino a trent’anni fa, quando ancora il paese rivestiva il ruolo della Parigi delle Madonie.
    Oggi solo chiacchiere e decadenza, grazie alla pessima classe politica dell’ultimo trentennio. E nessuna aria di cambiamento, visto che l’attuale amministrazione, che avremo sino al 2022 (se non oltre ), è ancora lo strascico di quella che ci siamo dati nel lontano 1992. Nessun progresso, anzi, siamo andati indietro indietro “comi i curdara”.
    Vi invito a smentirmi!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

WP2Social Auto Publish Powered By : XYZScripts.com