Il consiglio comunale di Pollina rischia il commissariamento

Forse ti piacerebbe leggere...

10 Commenti

  1. Il Grillo Castelbuonese ha detto:

    Questo accade, stando con due piedi in una scarpa! O dovrei dire tre?

  2. zanzara castelbuonese ha detto:

    Caro Grillo Castelbuonese, non ti sottrai mai dal fare affermazioni di disappunto.
    Cosa c’entrano i due piedi in una scarpa? O, addirittura, tre?
    Le due cose non sono assolutamente collegate dato che si parla di bilancio consuntivo…
    L’on. Culotta è stata eletta da pochi mesi…
    Pensa al rimborso della diaria dei neo Parlamentari 5 stelle… Ne avete fatto un cavallo di battaglia in occasione delle ultime elzioni ed ora… che figura! Ma che buffoni!

    • Il Grillo Castelbuonese ha detto:

      Cara Zanzara per uno ke difende chi non rinuncia ai rimborsi elettorali e nn si dimezza gli stipendi, ke ricopre più cariche contemporaneamente effettivamente risulti alquanto fastidiosa! Sulla diaria (questione già chiarita ieri dal Porta Voce Vito Crimi) in confronto sono quisquiglie, da “media asserviti” x distrarre i cittadini dai veri problemi! E con te ci sono riusciti vedo! Ahahahahah!!!

      • zanzara castelbuonese ha detto:

        Caro Grillo, non so chi dei due risulti essere più fastidioso, il grillo che da maggio ad ottobre frinisce e ci tormenta tutto il giorno, o la puntura della zanzara.
        Se penso che ad ogni articolo ti senti autorizzato ad esprimere la tua dall’alto della tua rettitudine!
        Posto ciò, potresti spiegarmi quale sarebbe, secondo la tua opinione, il collante tra la mancata approvazione del bilancio e la mancata rinuncia ai rimborsi elettorali, il dimezzamento dello stipendio, o che ricopra più cariche contemporaneamente?
        Inoltre, posso assicurarti che chi scrive non è assolutamente serva del sistema.
        Forse lo sarai tu asservito al sistema Grillo, alle sue megalomanie, alla sua demagogia, alle sue idee.
        Vedi la libertà di pensiero degli aderenti al movimento che lo contraddistingue…
        Vedi il fatto che riportate sulle vostre pagine le sue parole e non idee vostre.
        Vedi Venturino.
        E potrei continuare ancora ma mi fermo.

        • Anch’io potrei iniziare, ma non parto proprio, poiché lo ritengo tempo perso! Su ciò che intendevo credo che chi abbia la capacità di intenderlo, l’abbia ben inteso! Mi spiace solo che tu non sei tra questi! Sulle altre contraddizioni che poni…idem come sopra!

          P.S. Se mi conoscessi, non affermeresti quanto hai scritto, visto che risulto molto prolisso in materia, senza necessariamente bisogno del “Grillo Pensiero”!!!

          • zanzara castelbuonese ha detto:

            Informati, Grillo, prima di sparare cavolate!
            La neodeputata Pd, ad essere dipinta come una politicante di vecchio stampo, avvezza alle cosiddette “poltrone”, non ci sta. E pubblica oggi un post nel suo blog, dove annuncia: “Ho rinunciato alla mia indennità di sindaco e ho deciso di non cumularla con quella da parlamentare”. “Avevo già preso un impegno – continua la Culotta – , che era mio personale, di usare la cifra che si accantonerà dalla rinuncia dell’indennità per un progetto che abbia uno scopo sociale”.

            La notizia della rinuncia all’indennità di sindaco, però, arriva soltanto adesso. Ma il primo cittadino di Pollina spiega che “non sempre le cose vanno riempite di clamore inutile, soprattutto quando sono cose normalissime: alla politica va restituita sobrietà e moralità, perciò avevo deciso di non unirmi al coro di chi strombazza dei tagli ai costi della politica, e di non sventolare ai quattro venti della mia decisione. Solo così la politica sarà di nuovo percepita come ‘normale’ agli occhi della gente”.

            Va anche detto, tra l’altro, che la rinuncia a cariche in Enti pubblici come i Comuni, in caso di elezione in Parlamento, è prevista soltanto per i sindaci, consiglieri o assessori eletti in comuni con un numero di abitanti superiori a 5 mila (legge per l’incompatibilità delle cariche del 2011). Pollina, nel caso specifico, ne ha soltanto 3 mila e settanta.

  3. zanzara castelbuonese ha detto:

    Le dichiarazioni rese dal deputato sono pubblicate in un articolo del 13/04/2013.
    Ma ancora non mi hai spiegato il filo logico che unisce il tuo pensiero alla mancata approvazione del bilancio.
    Non è che, magari, spari solo a zero senza motivare il tuo pensiero?
    Basta che critichi e, poi, cosa critichi poco importa!

  4. Conoscevo benissimo la notizia cara zanzara! Che vuoi che sia rinunciare all’indennità da sindaco (in tutto ciò ricoprendo per l’appunto la carica di Sindaco, Parlamentare e due Commissioni: Trasporti e Politiche europee) quando oltre allo stipendio da parlamentare prenderà le indennità di ben due commissioni? Più tutti i benefit da parlamentare? Credo che se c’è qui uno che si dovrebbe informare…

    P.S. Dato che conosco la tua risposta sappi che il M5S oltre a rinunciare ai rimborsi elettorali, a ridursi gli stipendi (la diaria viene rendicontata e restituita quella in eccesso!) i ruoli presi nella varie commissioni sono a costo zero! Poiché rinunciano a tali indennità!

    Per cui evitiamo questi falsi moralismi, contano i fatti! E mi pare che finora….

  5. zanzara castelbuonese ha detto:

    Grillo, io non faccio i conti in tasca a nessuno. Credo cher la politica sia fatta di altro, oltre alle rinunce ai rimborsi elettorali, etc.
    In ogni caso, ancora, non mi rispondi sul collegamento che possa sussistere, nella tua mente, tra la mancata approvazione del bilancio, e i “tre piedi in una scarpa”.
    Sapresti, quindi, motivare tale tua affermazione?
    Sono abituata a vedere il modo di fare politica di voi grillini…
    Attaccare tutto e tutti senza promuovere niente, solo criticare..
    Vedi le ultime dichiarazione di Grillo: o vinciamo noi o ci saranno le barricate!
    E mi chiedo se siete consapoveli del fatto che la politica è dialogo, mediazione, venirsi incontro, dato che essa è espressione di modi diversi di vedere le cose.
    Ma conosco già il vostro pensiero che, sovente, risulta essere poco realista e spesso impositivo, demagico, populista ed estremo.
    D’altronde, tra i vostri parlamentari, ci sono coloro hanno ricevuto consensi e che credono che in noi siano stati installati dei chip per controllarci, che si fanno rimborsare soldi per le trasferte e non posseggono neanche le macchine, che butterebbero una bomba a Montecitorio, etc… mi limito solo a chiudere la conversazione, nella speranza che tu possa illuminarmi sul legame intercorrente tra la mancata rinuncia e la mancata approvazione del bilancio. Non è una ripetizione al sopraindicato concetto ma è un ulteriore invito!
    ILLUMINAMI!

  6. Alla sua richiesta di “illuminarla” risponderei con una battuta che non capirebbe e che certamente fraintenderebbe! Come la maggior parte di coloro che non sanno distinguere una provocazione vera e propria dalla realtà. Come quando Beppe dice le cose, che lei (come i migliaia di giornali che ricordo paghiamo con i finanziamenti pubblici, ad eccezione de “Il Fatto Quotidiano”) riporta “letteralmente” usandole come estrapolazioni per poter strumentalizzare tutto ciò che dice Beppe Grillo o quello che dicono quelli che la pensano come lui.

    Ha letto questo articolo presumo:

    https://www.castelbuonolive.com/richiesta-dimissioni-magda-culotta-la-minoranza-alleanza-per-pollina-abbandoni-la-demagogia-e-torni-alla-politica/

    E’ la risposta “piccata” del sindaco/parlamentare/componente della commissione trasporti/componente della commissione politiche europee Culotta, inerente ciò che lei mi chiede!

    Per chiudere la vicenda sulla quale vuole essere illuminata, la mia era una battuta ironica che non voleva intendere spiegare l’inerenza della commistione tra il problema in oggetto e la mia deduzione! Ma sollevare il dilemma “causa-azione-reazione”!!

    Una delle tante battaglie che fa il M5S che vuoi o non vuoi rappresenta il 25% dei cittadini italiani (Secondo i sondaggi italiani siamo in caduta libera, secondo un sondaggio tedesco siamo al 30%, ma poco mi importa dei sondaggi servono solo a condizionare le masse) è proprio quella dei doppi (tripli etc. etc.) incarichi! Checché lei o chiunque altro ne pensi anche in caso di piccolissimi comuni, la logica prescinde dalla fattibilità che è meglio farne una e bene cosa, che farne tante e male. Con ciò non voglio mettere in dubbio l’ottimo operato della sig.ra Culotta che ha fatto cose encomiabili per il suo comune. Ma essendo un tipo che dell’etica né fa una battaglia, rimprovero ai “politici di professione” di voler troppo spesso oltre che stare con più piedi in una scarpa, utilizzare le loro posizioni a mo’ di trampolino di lancio per lidi migliori, lasciando il più delle volte il luogo di provenienza in balia del loro destino. Non sarà questo il caso…ma a pensar peccato non si fa male! (La frase “Andreottiana” è volutamente invertita!)

    P.S.

    Scrivere certe cose per descrivere il M5S riportando paro paro ciò che dicono tv e giornali senza essersi posta la briga di conoscere cosa fanno gli attivisti del M5S non fa che dimostrare il livello di lavaggio cerebrale dello scrivente, quindi mi creda constato che non è necessario nessun chip basta la tv, che tutto il giorno non fa che cercare il pelo nell’uovo in Grillo, Casaleggio e il M5S,

    Ma io dico se un minimo di ciò l’avessero fatto con i partiti che ci hanno governato in questi ultimi 20 anni a quest’ora lei cara zanzara non starebbe a parlare con un attivista del M5S incazzato e deluso dalla vecchia politica!!! Mi creda!!!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.