Il nuovo cine-teatro “Le Fontanelle” sarà cosi?

Forse ti piacerebbe leggere...

5 Commenti

  1. Luigi ha detto:

    due milioni e ottocentomila euro buttati nel cesso!
    così com’è avvenuto per il nuovo municipio, anche nell’area castellana ci si prepara allo scempio! queste architetture futuristiche nulla hanno a che fare con quel contesto che per decenni si è tentato di recuperare e conservare. Encomiabile il fine, cioè la volontà di donare alla cittadina uno spazio per la cultura, il teatro e le manifestazioni, assolutamente discutibile l’approccio che snaturerà l’intera area imbastardendola oltremodo. Tutti questi soldi pubblici si potevano risparmiare o, sicuramente, spendere meglio con la realizzazione di un edificio tipologicamente più adeguato al contesto medievale.
    Qualora l’effetto finale fosse davvero quello che si vede in foto non si tratterà di una riqualificazione, come dice il buon Mario Cicero che insieme alla sua giunta lo ha commissionato ed avallato, ma di uno scempio perpetrato a discapito del patrimonio architettonico castelbuonese che arriva all’indomani della chiusura dei lavori della “nuova casa comunale”.
    Anche in quell’occasione politici e progettisti tentarono di convincerci delle qualità eccelse della nuova struttura, ci dissero anzi che avrebbe avuto l’aspetto del vecchio municipio (quello che ricordano solo i nostri padri)…. il risultato è sotto gli occhi di tutti con l’aggravante che ogni tanto ne cade anche qualche pezzo dalla facciata….
    povera Castelbuono…

  2. Viva Castelbuono ha detto:

    Io non riesco a capire. Se veramente sarà questo l’aspetto finale del teatro, non riesco a capire come si possa far passare un casermone rosa con una porta a vetri (ah, c’è pure una presa d’aria verticale) come un’architettura “con natura antropomorfizzata”. E che vuol dire? perchè non la definivano esattamente con le parole che merita? un’architettura “con natura morta”. In pratica: prendi il vecchio teatro, gli togli il tetto, chiudi tutte le finestre e gli metti una porta a vetro: ecco, abbiamo realizzato, per la modica somma di € 2.800.000, un’architettura con natura antropomorfizzata. Architetti.. il mio muratore, con poche migliaia di euro, la faceva meglio.

  3. Francesca Cicero ha detto:

    Ma questo è il progetto ufficiale?

  4. Pino ha detto:

    Vorrei proprio sapere chi progetta e SOPRATTUTTO chi approva i progetti, in quale posizione del corpo ha posizionati gli organi principali dell’apparato visivo! Ma che laurea ci vuole per realizzare questi “ESCREMENTI URBANISTICI”?L’unica soluzione plausibile ai miei interrogativi è che a qualche “sciecco” hanno messo in mano un computer con autocad!

  5. salvo ha detto:

    Quando passo dal teatro Massimo di Palermo, i miei occhi cadono sempre ul timpano posto sopra il pronao del fronte principale in esso è stato incisa una sritta: “L’aerte rinnova i popoli e ne rivela la vita, vano delle scene il diletto ove non mir a preparar l’avvenire” Ernesto Basile.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.